banner eventi annullati it

Occidente verso Oriente: Enrico Sartori - Pubblicato da ylenia_inside

0
×

Attenzione

Questo evento è terminato, rimani connesso per nuovi eventi

Informazioni evento

La musica occidentale e cinese in Cina:
Breve exscursus storico dal Novecento ad oggi.

Il primo relatore di questo ciclo di incontro sarà il direttore d'orchestra torinese Enrico Sartori, che è direttore principale della Toncheng Philharmonic Orchestra nella provincia dello Jilin (Cina), e docente di esercitazioni orchestrali e flauto presso il Conservatorio di Musica alla Northeast Normal University a Changchun, Cina.
Molto richiesto sia come direttore sinfonico che d’opera, è spesso invitato come direttore ospite in diverse compagini orchestrali e operistiche in Asia, Europa e America.

Moderazione: Adel Jabbar e Roberto Satta
Coordinazione: Roberto Satta

Iscrizioni: corsiepercorsi.retecivica.bz.it/corso.asp?cors_id=252069

La manifestazione Occidente verso Oriente intende offrire la possibilità di conoscere costumi, cultura, musica di altre culture, ampliando l'orizzonte culturale, fornendone la chiave di lettura di altre culture, al fine di arricchire ed essere volano di sviluppo culturale ed inevitabilmente anche economico.
Dal 2017 la manifestazione si è svolta in Alto Adige. La prima edizione è stata dedicata al Giappone e ora ritorna con modalità online a illustrare e discutere sul Giappone e sulla Cina.

Tags

Contatti :

Date e orari evento :

Martedì 24 Nov 2020

Potrebbe interessarti anche :

  • Giovedì 17 Dic 2020
    Questo evento era previsto in sala e invece sarà in diretta Facebook con Cristina De Stefano che rileggerà la vita di Maria Montessori a partire dal suo libro “Il bambino e il maestro. Vita di Maria Montessori” (Rizzoli).
  • Venerdì 11 Dic 2020
    L’Armenia si estende nella zona tra l’Asia minore ed il Caucaso minore. La maggior parte del territorio si trova su un altipiano coperto da steppe e su tutto svetta il vulcano Ararat. I due referenti hanno visitato questo paese nell’ambito di un workshop sulla biodiversità. In occasione di questa conferenza ne presentano la natura ed il paesaggio e danno spunti sulla cultura e sulla storia di questo paese affascinante. Andreas Hilpold, botanico, collabora con l’Eurac di Bolzano, Philipp Kirschner, zoologo, invece con l’università di Innsbruck. Ulteriori informazioni: Thomas Wilhalm, tel. 0471 413431 In lingua tedesca, la conferenza si tiene nell’ambito degli incontri del gruppo di lavoro Flora in Alto Adige, ma è aperto a tutti Ingresso gratuito
  • Mercoledì 09 Dic 2020
    Obiettivo della mappatura è il rilevamento sistematico di habitat ecologici rilevanti in Alto Adige. Essa costituirà la base per la valutazione di interventi nell’ambito di progetti, per la pianificazione di misure di mantenimento e rivalutazione e per i resoconti periodici sullo stato di mantenimento di specie ed habitat secondo Natura 2000. La priorità viene data ad habitat umidi e luoghi aridi. Anche tutti gli altri habitat rilevanti dal punto di vista ecologico verranno mappati. Il referente di questo colloquio della Piattaforma Biodiversità Alto Adige è Joachim Mulser, biologo e coordinatore dei settori biodiversità, Natura 2000 e promozione della tutela dell’ambiente presso l’Ufficio Natura della Ripartizione Natura, paesaggio e sviluppo del territorio della Provincia Autonoma di Bolzano. In lingua tedesca Ingresso gratuito