LMB KUPFER WEB 600x220px

Ricerca per:

3 mesi

Eventi Art & Culture

Eventi

HUMAN RIGHTS?@WORKS
0
Art & Culture
Lunedì, 02 Ago 2021 09:00 - 19:00
L'evento si terrà oggi, domani e ogni mese fino a Mar 05 Ott 2021 la prima seconda terza quarta settimana nei giorni di: Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì Sabato Domenica

Il potere dell’arte, come in ogni epoca, è raccontare il proprio tempo, denunciarne le aberrazioni, valorizzarne le eccellenze e le potenzialità e creare un ponte comunicativo per proporre nuove soluzioni per un futuro più creativo e più efficace. RASSEGNA INTERNAZIONALE DI ARTE CONTEMPORANEA HUMAN RIGHTS? @ WORK | 141 ARTISTI DA 29 PAESI DIFENDONO IL DIRITTO AL LAVORO dal 5 Giugno al 5 Ottobre 2021 Fondazione Campana dei Caduti - Rovereto (Trento) - ITALIA Con il patrocinio di UNRIC - Centro Regionale di Informazione delle Nazioni Unite Obiettivi per lo sviluppo sostenibile IAA / AIAP UNESCO Provincia Di Trento Comune di Rovereto Opening | 5 Giugno 2021 dalle 9.00 alle 19.00

ROVERETO FONDAZIONE CAMPANA DEI CADUTI - ROVERETO (), Rovereto, TN
Dai reti ai romani all’invenzione della macchina da scrivere
0
Art & Culture
Lunedì, 02 Ago 2021 09:30-11:30 |
L'evento si terrà oggi e ogni settimana fino a Mer 10 Nov 2021 nei giorni di: Lunedi

Dimore nobiliari, graziosi vicoli e monumenti storici caratterizzano l’immagine del paese a Parcines. I testimoni del tempo lungo la Via Claudia Augusta, la storia di Peter Mitterhofer, l’inventore della macchina da scrivere, e una lunga serie di fatti e curiosità vi verranno svelati nel corso di questo interessante tour guidato. Durata: ca. 2 ore Iscrizione non necessaria!

Via Claudia Augusta e la storia di Rablà e Tel
0
Art & Culture
Lunedì, 02 Ago 2021 15:00-17:30 |
L'evento si terrà oggi e ogni settimana fino a Mer 10 Nov 2021 nei giorni di: Lunedi

I testimoni secolari della Via Claudia Augusta, l’importanza delle due frazioni di Parcines Tel e Rablà ai tempi dei Romani e tanti altri fatti storici, culturali ed artistici vi verranno svelati nel corso di questo interessante tour guidato. Durata: ca. 2,5 ore Iscrizione: entro le ore 12 presso l'ufficio turistico di Parcines o Rablà

Chiusa di Tel via Venosta 115, Parcines, BZ
Castel Tirolo
0
Art & Culture
Martedì, 03 Ago 2021 10:00-17:00 |
L'evento si terrà domani e ogni settimana fino a Mer 08 Dic 2021 nei giorni di: Martedi Mercoledi Giovedi Venerdi Sabato Domenica

Museo storico-culturale della Provincia di Bolzano Benvenuti a Castel Tirolo, residenza dei conti di Tirolo che diede il nome all’intera regione. Qui si intrecciano in modo evidente aspetti della storia e della sovranità locale. Fuori dal castello, nel fortilizio antemurale si può godere di uno straordinario scorcio sulla Val d’Adige e sulla Val Venosta. Ci si sente proiettati indietro nel tempo, quando i conti di Tirolo regnavano su queste terre. Il Museo storico-culturale della Provincia di Bolzano offre a tutti i visitatori un appassionante e variegato percorso. In non meno di quindici ambienti espositivi si viene introdotti, con l’aiuto di mostre permanenti e tematiche, ai temi centrali della cultura e della storia medievali così come della storia locale più recente. Senza perdere mai di vista che l’oggetto museale più importante rimane il castello stesso.

Un libro, un rifugio - Incontri con l'autore
0
Art & Culture
Martedì, 03 Ago 2021 17:30
Martedì 03 Ago 2021

Chiara Francini - Il cielo stellato fa le fusa Questa è una storia che prende vita sulle colline di Firenze, durante un giorno di maggio, in una dimora dal nome che pare scritto da Petrarca. O da Biancaneve. Villa Peyron al Bosco di Fontelucente. In questa magione profumata di fiori, caffellatte e bucati si svolge, durante un fine settimana, un convegno prelibato che parla di Cibo e Cultura. I partecipanti, golosi di bellezza e d'arte, vengono da ogni angolo del creato. Governante e regina della magione è la Lauretta, colei che tutto tiene a bada, sbenedizionando a destra e a manca col mestolo disinvolto, la cucina sopraffina e la ciabatta lesta quanto la lingua. Ma d'improvviso, accade l'impensabile. Il variopinto bouquet d'umani si trova rinchiuso, sprangato per un tempo assai più lungo di quello immaginato. Una clausura involontaria, un perimetro stretto stretto, anche se straordinario. Che ne sarà dei nostri sventurati, alla ventura? Sconosciuti gli uni agli altri. In fondo anche a se stessi. E non potendo più uscire, che si fa? Ci si ispira al Decameron del Ser Boccaccio, si raccontano novelle! Chiara Francini, nata a Firenze e cresciuta a Campi Bisenzio, è una scrittrice e attrice di teatro e cinema. Collabora con “La Stampa” come editorialista. Per Rizzoli ha pubblicato i romanzi bestseller Non parlare con la bocca piena (2017) e Mia madre non lo deve sapere (2018), entrambi disponibili in BUR. Il suo ultimo libro è Il cielo stellato fa le fusa (2020). Con l'autrice: Gianna Schelotto, psicoterapeuta e scrittrice. Ingresso libero fino ad esaurimento posti. Capienza della sala e posti limitati nel rispetto delle disposizioni di legge.

Sala manifestazioni Str. Colz 75B, Badia, BZ
Gespräche am Feuer mit Reinhold Messner | MMM Firmian
0
Art & Culture
Martedì, 03 Ago 2021 19:00
L'evento si terrà domani e ogni settimana fino a Mar 31 Ago 2021 nei giorni di: Martedi

Dienstags im August: Abendliche Museumsbesichtigung des MMM Firmian (ab 19:00 Uhr). Das interne Restaurant ist abends auch geöffnet. Mit einsetzender Dämmerung (21:00 Uhr) erzählt Ihnen0 Reinhold Messner aus seinem Leben und beantwortet Ihre Fragen. Preis: Erwachsene 25€ | Kinder (8 – 16 Jahre) 10€ | Kinder unter 8 Jahren haben freien Eintritt Die Museummobilcard wird bei der Abendveranstaltung nicht angenommen. Tickets nur an der Abendkasse erhältlich. Bei schönem Wetter keine Anmeldung erforderlich! Bei Regenwetter sind Anmeldung und Corona-Pass Voraussetzung: info@messner-mountain-museum.it

MMM Firmian Sigmundskronerstr. 53, Bolzano, BZ
Un libro, un rifugio - Incontri con l'autore
0
Art & Culture
Mercoledì, 04 Ago 2021 17:30
Mercoledì 04 Ago 2021

Beppe Severgnini - Palloni. Campioni. Nazioni - Un racconto in musica L’Italia vince gli Europei dopo 43 anni. Il torneo continentale si trasforma in una festa itinerante, dopo un periodo molto difficile per tutti. Cos’è nascosto dentro un pallone? Cosa rappresenta il calcio? Perché le nazioni hanno bisogno di questi sfoghi? Cosa rivelano? Beppe Severgnini proverà a ragionare su tutto questo e su uno sport che lo appassiona da sempre, al quale ha dedicato articoli, libri e interventi televisivi. Interista romantico, ovviamente non dimenticherà lo splendido 19º scudetto nerazzurro, cui ha appena dedicato “Inter Nos” (Solferino). Lo accompagnerà sul palco, come sempre, la voce incantevole di Simona Bondanza, che racconterà in musica i campioni, le nazioni e il fascino del pallone. Al piano, Alex Trebo. Ingresso libero fino ad esaurimento posti. Capienza della sala e posti limitati nel rispetto delle disposizioni di legge.

Sala manifestazioni F.A.Rottonara Str. Col Alt 36, Corvara in Badia, BZ
Lois Anvidalfarei - CES
0
Art & Culture
Giovedì, 05 Ago 2021 16:00-19:00 |
ogni giorno fino a Dom 29 Ago 2021

Lois Anvidalfarei inaugura la sua nuova mostra personale nella splendida cornice del Centro Culturale Tublà da Nives a Selva di Val Gardena. La mostra, organizzata in collaborazione con la Galleria Alessandro Casciaro e intitolata Ces (dal ladino teste), è un percorso spirituale nel luogo della coscienza e della ragione, è una sequenza di stati d’animo, di emozioni ed esperienze che coinvolgono ognuno di noi nel nostro vivere quotidiano. È soprattutto una riflessione laica sul tema, sempre attuale, dell’umana esistenza e sui valori del tempo e della ratio, oggi ancor più presenti alla luce degli eventi storici che stiamo vivendo. Ces (teste) è contemporaneamente un percorso fisico che si sviluppa nelle quattro sale espositive del Tublà da Nives costituito da 17 sculture in bronzo o in gesso, in formati diversi e realizzate da Lois Anvidalfarei nel corso dell’ultimo ventennio, in dialogo con una serie di disegni relativi allo stesso soggetto. La mostra è visitabile fino al 29 agosto 2021.

Centro Culturale Tublà da Nives Strada Nives 6, Selva di Val Gardena, BZ
Corones by night | MMM Corones
0
Art & Culture
Venerdì, 06 Ago 2021 18:00-23:00 |
Venerdì 06 Ago 2021

Vivere Plan de Corones in versione notturna, camminare verso l’MMM Corones illuminati dalle fiaccole e godersi un’atmosfera unica. Dalle ore 18:00 alle ore 23:00. Impianti aperti dalle 18:00 alle 23:00: - Kronplatz 1+2| Riscone - Ruis | Passo Furcia - Prezzo: Andata e ritorno 12,00€ a persona - Bambini fino a 8 anni gratis Musei aperti: - MMM Corones Museum - Lumen Museum - Prezzo: 9,00€ dai 15 anni in poi a persona e museo - Juniores da 9 – 14 anni 4,00€ - Bambini fino a 8 anni gratis

MMM Corones Plan de Corones, Marebbe, BZ
Mona Lisa Tina. Georitmie
0
Art & Culture
Venerdì, 06 Ago 2021 18:3020:30
Venerdì 06 Ago 2021

In occasione dell’opening si terrà la performance Georitmie di Mona Lisa Tina. La performance sarà realizzata in due diverse fasce orarie: alle ore 18,30 e alle ore 20,30. Prenotazione obbligatoria entro lunedì 2 agosto inviando mail a: info@vijion.it Georitmie è il titolo della prima personale di Mona Lisa Tina in Val Gardena – appositamente ideata per gli spazi della Vijion Art Gallery di Ortisei e curata da Livia Savorelli – e della live performance che verrà realizzata, in occasione dell’opening, venerdì 6 agosto. Artista visiva e arte terapeuta, classe 1977, la sua ricerca privilegia come medium la performance declinata in azioni fortemente simboliche e dal forte pathos, in cui il Corpo – come luogo di continui processi psichici e fisici – diventa viatico di un’interazione empatica con il fruitore, per promuovere nuovi processi di condivisione simbolica e di riappropriazione identitaria. Come sottolinea la curatrice della mostra Livia Savorelli «Sostenitrice dell’Universalità del linguaggio trasversale dell’Arte, capace di superare qualsiasi barriera – culturale, geografica o di genere – Mona Lisa Tina, attraverso il suo ascolto silenzioso, la sua potente capacità di entrare in empatia, di cogliere le emozioni e di “leggere” il dolore, di “accogliere” nel senso più ampio del termine, invita a tracciare nuove strade di incontro con l’Altro. Un approccio inclusivo per provare a delineare, attraverso il linguaggio dell’Arte, ipotesi costruttive per la definizione di “quel mondo migliore” di cui tutti noi abbiamo un gran bisogno». A partire dall’opera Nero (2020), la mostra presenta la produzione fotografica di Mona Lisa Tina, facente parte di Primario, un ciclo interamente dedicato alla forza primigenia del colore primario – sviscerato nel suo significato simbolico associato alla cromoterapia – nel quale il colore indagato e protagonista della rispettiva serie (rosso, bianco, blu, giallo), è unico elemento di congiunzione tra il corpo dell’artista e lo scenario naturale che lo accoglie, emblema simbolico del legame ancestrale con la Natura che si apre all’Umanità in un abbraccio rigenerante. Un’unione che l’artista rende ancora più forte attivando azioni performative che originano dal significato intrinseco di ogni singolo colore, come nel caso della performance Georitmie, dedicata al colore rosso ed ideata per gli spazi di Vijion Art Gallery, in cui l’artista intreccerà suono, immagini fortemente evocative ed azione partecipata, attivando un dialogo silenzioso con il pubblico. In occasione della mostra, Mona Lisa Tina presenterà inoltre due serie inedite Bianco e Blu, entrambe del 2021, che accompagnano la serie Rosso del 2020. BIO MONA LISA TINA: Artista visiva e arte terapeuta, Mona Lisa Tina vive e lavora a Bologna. Nata a Francavilla Fontana (BR) nel 1977, si è diplomata nel 2005 in Pittura all’Accademia di Belle Arti di Bologna e si è specializzata nel 2012 in Arte Terapia presso Art Therapy Italiana. È docente e referente didattico del Corso Triennale in arte terapia presso LE NUOVE ARTI TERAPIE, direttore Oliviero Rossi, indirizzo Arti Visive e Performative che si tiene a Bologna, Firenze, Roma e Milano. Mona Lisa Tina pone al centro di tutte le sue riflessioni il Corpo come luogo di continui processi trasformativi psichici e fisici. All’interno delle azioni performative promuove una dimensione simbolica di autocoscienza e una reale riappropriazione identitaria. L’artista intende proporre una fisicità “alternativa”, che si libera dai modelli di bellezza standardizzati, esibendola come spazio simbolico aperto e veicolo di comunicazioni significative su più piani di lettura. Ha esposto presso musei in Italia e all’estero, e in gallerie e spazi di ricerca di arte contemporanea. Conduce seminari e workshop sugli aspetti fondanti della sua indagine artistica, nonché ha curato e preso parte a molte pubblicazioni che hanno per oggetto il linguaggio espressivo della Performance e la centralità del corpo.

Vijion Art Gallery Pontives 26/I, Ortisei, BZ
Un libro, un rifugio - Incontri con l'autore
0
Art & Culture
Domenica, 08 Ago 2021 17:30
Domenica 08 Ago 2021

Romana Petri - La rappresentazione Lisbona. Dopo la mostra in cui la pittrice Albertini ha ritratto l’intera famiglia del marito, la coppia è costretta a trasferirsi a Roma. Lì entra in gioco un abile gallerista di Milano e arriva il successo, soprattutto a partire da una serie di quadri su santa Teresa d’Ávila. Non solo: i critici notano che – basta guardarli con attenzione – quei quadri prendono vita. Pittrice ormai ricca e famosa, la Albertini potrebbe finalmente vivere una bella vita con il marito Vasco, abituato, a differenza di lei, ad avere un patrimonio alle spalle. E tuttavia il rapporto coniugale si complica, innescando una sorta di conflitto che è al contempo torbida sfida e luminoso riscatto. È forse l’amore solo una “rappresentazione”? Romana Petri si muove con insinuante agilità fra l’ottusità dei rituali famigliari, il teatro morbido e morboso della bellezza di Lisbona e il gesto rivelatore e magico dell’arte. Passione, scandaglio di anime, saga famigliare, La rappresentazione è un romanzo che esplora i suoi confini, e li supera. Romana Petri vive a Roma. Tra le sue opere, Ovunque io sia (2008), Ti spiego (2010), Le serenate del Ciclone (2015, premio Super Mondello e Mondello Giovani), Il mio cane del Klondike (2017), Pranzi di famiglia (2019, premio The Bridge), Figlio del lupo (2020, premio Comisso e premio speciale Anna Maria Ortese-Rapallo) e Cuore di furia (2020). Traduttrice e critico, collabora con "Io Donna", "La Stampa", "il Venerdì di Repubblica" e il "Corriere della Sera". I suoi romanzi sono tradotti in Inghilterra, Stati Uniti, Francia, Spagna, Serbia, Olanda, Germania e Portogallo (dove ha lungamente vissuto). Con l'autore: Guido Rispoli, Procuratore. Ingresso libero fino ad esaurimento posti. Capienza della sala e posti limitati nel rispetto delle disposizioni di legge.

Sala manifestazioni F.A.Rottonara Str. Col Alt 36, Corvara in Badia, BZ
Un libro, un rifugio - Incontri con l'autore
0
Art & Culture
Giovedì, 12 Ago 2021 17:30
Giovedì 12 Ago 2021

Luca Barbarossa - Non perderti niente Mentre fervono i preparativi per la festa dei suoi sessant'anni Luca Barbarossa è sia il padre felice sia il ragazzino che medita la fuga per non mancare agli appuntamenti con gli imprevisti. Si sottrae alla dittatura anagrafica, partendo in libertà a bordo di pagine che pulsano di incontri straordinari con Maradona e Pavarotti, Benigni e Bruce Springsteen, non più importanti e formativi di quelli con una spogliarellista spagnola, un pescatore cubano, un mago messicano e il suo gallo Django. Non perderti niente è la sua autobiografia irregolare, quasi un romanzo di formazione che procede chiedendo passaggi in autostop alla memoria, per tornare alle piazze europee che da adolescente batteva con stivali texani ai piedi e chitarra in spalla, o ai grandi palchi, ai successi sanremesi, prendendosi gioco del tempo che «si allunga, si accorcia, è prematuro, in ritardo. Qualche volta però è di una puntualità spiazzante». Canzoni come Roma spogliata, Via Margutta, L'amore rubato, Portami a ballare e Passame per sale non sono mai slegate da vicende personali e nazionali: il cineforum alla sezione della Fgci di Mentana, gli anni di piombo, Roma, la Roma, il Social Club, gli amori tossici, fugaci, eterni. Tutto narrato con ironia e intensità in questa appassionata ode a quel viaggio incredibile che è la vita, che cambia e sorprende a ogni curva. Lui, che da ragazzetto avrebbe voluto essere Adriano Panatta, è diventato uno dei più rispettati artisti italiani. Luca Barbarossa (Roma, 1961) è uno dei più celebri cantautori italiani. Nella sua lunga carriera, ha pubblicato undici album e vinto il Festival di Sanremo nel 1992 con Portami a ballare. Da anni conduce Radio 2 Social Club. Con l'autore: Alberto Faustini, Direttore di Alto Adige e l'Adige. Ingresso libero fino ad esaurimento posti. Capienza della sala e posti limitati nel rispetto delle disposizioni di legge.

Sala manifestazioni F.A.Rottonara Str. Col Alt 36, Corvara in Badia, BZ
Un libro, un rifugio - Incontri con l'autore
0
Art & Culture
Lunedì, 16 Ago 2021 10:30-11:30 |
Lunedì 16 Ago 2021

Erri de Luca - A grandezza naturale In queste pagine unisco», chiarisce De Luca nell'introduzione, «storie estreme di genitori e figli». La narrazione si rinsalda nelle radici della storia tramandata: si inizia da Isacco, naturalmente, dalla mancanza di legittima difesa contro il padre – la legatura di Isacco, in ebraico così ci si riferisce a quello che noi di solito chiamiamo «il sacrificio», perché quel nodo stretto fra lui e Abramo è irreparabile. Nodo che sembra potersi sciogliere solamente diventando a propria volta genitori, «passaggio che fa scordare e slega dallo stato di figlio». Come succederà a Chagall, dopo aver dipinto il ritratto del padre – struggente il racconto dell'opera in queste pagine –, e come invece non potrà fare la figlia del vecchio nazista, nel tentativo estremo di mettersi al riparo dal torto del soldato scegliendo di non procreare. E come non succederà a chi racconta, rimasto figlio – nelle orecchie ancora il suono della camicia lacerata del padre come atto di dolore, rumore «amplificato a squarcio», reazione al suo allontanamento da casa. Tuttavia proprio per ciò egli è il narratore ideale di queste storie: «Ne sono estraneo a metà: senza essere padre, sono rimasto necessariamente figlio. Non ho sperimentato la responsabilità, la protezione, la prova di educare. Non cambio comportamento con un giovane o un anziano. Da figlio li considero alla pari, dei contemporanei. Da lettore e da scrittore lo divento delle storie che ho davanti». In A grandezza naturale Erri De Luca attraversa, «per esempi e dal basso», con il suo sguardo personale, con la sensibilità esperta e soprattutto con la prosa essenziale e stratificata, il rapporto cardinale alle origini dell'umanità e di ogni storia che si voglia raccontare. Erri De Luca, diciottenne, vive in prima persona la stagione del '68 ed entra nel gruppo extraparlamentare Lotta Continua. Poi sceglie di esercitare diversi mestieri manuali in Africa, Francia, Italia: camionista, operaio, muratore. Studia da autodidatta l'ebraico e traduce alcuni libri della Bibbia. È opinionista de «il Manifesto». Ha scritto numerosi racconti e romanzi, sempre in vetta alle classifiche. Con l'autore: Michil Costa, Presidente Maratona dles Dolomites, imprenditore e uomo di natura. Ingresso libero fino ad esaurimento posti. Capienza della sala e posti limitati nel rispetto delle disposizioni di legge. Programma disponibile presso gli uffici turistici Alta Badia. In caso di tempo instabile l'incontro di terrà alle 17:30 presso la sala manifestazioni di Corvara.

Un libro, un rifugio - Incontri con l'autore
0
Art & Culture
Martedì, 17 Ago 2021 17:30-18:30 |
Martedì 17 Ago 2021

Guido Tonelli - Tempo: il sogno di uccidere Chrònos Il tempo non è un concetto astratto. È una sostanza materiale che occupa l'universo intero e si deforma, vibra, oscilla. È nato in modo furibondo e poi ha avuto una strana evoluzione. Ma allora scorre o sta fermo? Esiste o non esiste? E noi possiamo farne a meno? Si può uccidere Kronos? Esiste un tempo delle grandi distanze cosmiche. Esiste un tempo dell'esperienza, scandito dalla memoria e dal desiderio. Esiste un tempo del battito cardiaco. «Il tempo del mondo è fuori dai cardini; ed è un dannato scherzo della sorte ch'io sia nato per riportarlo in sesto,» dice Amleto. Kronos è un mistero e non solo per i fisici. Lo era per i primi uomini e continua a esserlo per noi oggi. Da Newton a Einstein, da Planck all'orologio cosmico, è stato protagonista di metamorfosi vertiginose, affascinanti e mostruose. Il tempo scorre? Oppure sta fermo? E come si misura? Come fa la gravità a rallentarlo? E in che modo i buchi neri riescono a fermarlo? Da sempre viviamo nel tempo, che però non è eterno. La sua è una lunga storia, segnata da un prima e un dopo. Per avventurarci in questa straordinaria vicenda dobbiamo accettare un paradosso e chiederci cosa ci fosse all'inizio, per immaginare il non-luogo del non-tempo da cui scaturì la coppia indissolubile: spazio-tempo e massa-energia. Avremo bisogno della logica e anche della fantasia, dell'arte e della filosofia per vedere la bizzarra relazione che lega il tempo all'energia, alla massa e alla gravità. Guido Tonelli ci conduce lungo la tortuosa via d'accesso alla comprensione di mondi dominati da effetti relativistici, dove esiste un futuro che arriva prima del passato e anzi lo crea. Un viaggio in cui si impara ad ascoltare anche la misura del nostro tempo interiore, per sentire la velocità e la sospensione, l'attesa e l'accelerazione, che alterano le dimensioni del tempo attraverso i nostri ricordi e le nostre aspettative. Guido Tonelli è professore di Fisica all’Università di Pisa ed è uno dei protagonisti della scoperta del bosone di Higgs al Cern di Ginevra. Ha ricevuto numerosi riconoscimenti, fra cui il Fundamental Physics Prize, il premio Enrico Fermi e la medaglia d’onore del Presidente della Repubblica. Per Rizzoli ha pubblicato La nascita imperfetta delle cose. La grande corsa alla particella di Dio e la nuova fisica che cambierà il mondo (2016) e Cercare mondi. Esplorazioni avventurose ai confini dell'universo (2017). Ha pubblicato con Feltrinelli Genesi, il grande racconto delle origini (2019) e Tempo. Il sogno di uccidere Chrónos (2021). Con l’autore: Alberto Faustini, Direttore di Alto Adige e l’Adige. Canzoni e musica a cura di Simona Bondanza e Roberto Gorgazzini.

Sala manifestazioni F.A.Rottonara Str. Col Alt 36, Corvara in Badia, BZ
Dialoghi attorno al fuoco con Reinhold Messner | MMM Firmian
0
Art & Culture
Mercoledì, 18 Ago 2021 19:00
Mercoledì 18 Ago 2021

Dalle ore 19:00: Godetevi l’atmosfera serale del MMM Firmian – visitando il museo o cenando nel nostro ristorante. All’ora del crepuscolo (ore 21:00), Reinhold Messner incontrerà i visitatori per una chiacchierata attorno a un fuoco acceso all'aperto, Vi parlerà della sua vita e risponderà alle Vostre domande. Si consiglia di portare un cuscino e di munirsi di ombrello o impermeabile in caso di pioggia. Prezzo: adulti 25€ | bambini 8 – 16 anni 10€ La museummobilcard non viene accettata per l’evento serale, i biglietti si acquistano esclusivamente la sera dell’evento. Col bel tempo non è necessario prenotarsi! In caso di pioggia la registrazione e il Corona Pass sono prerequisiti: info@messner-mountain-museum.it

MMM Firmian Via Castel Firmiano 53, Bolzano, BZ
Un libro, un rifugio - Incontri con l'autore
0
Art & Culture
Giovedì, 19 Ago 2021 17:30
Giovedì 19 Ago 2021

Francesco Aquila - MY WAY: zio Bricco che ricette! Le oltre cento ricette che propone il vincitore della decima edizione di Masterchef Italia nel suo libro si snodano lungo la strada che ha percorso insieme alla sua famiglia, attraverso il tempo e lo spazio. Un lungo viaggio, dalla Puglia alla Riviera Romagnola, che gli ha permesso di crescere in un luogo nuovo senza mai dimenticare dove fossero le sue radici, dove albergasse il suo cuore. In queste pagine si descrive un percorso di crescita e di realizzazione con la consapevolezza che è possibile giocare con la tradizione, rinnovandola nella forma, nelle consistenze e nella presentazione solo quando si conoscono la storia e la cultura di un piatto e quello che ha significato per generazioni e generazioni. Per poterlo traghettare dal passato al futuro conservandone ciò che più conta: il valore emotivo, il reale significato. Francesco Aquila, originario di Altamura, in provincia di Bari, è maitre di professione, docente di Sala e Bar in Istituto Alberghiero ed è stato il vincitore della decima edizione di Masterchef Italia, il cooking talent di Sky, che ha visto come giudici (e grandi chef) Bruno Barbieri, Antonino Cannavacciuolo e Giorgio Locatelli. Con l’autore: Michil Costa, Presidente della Maratona dles Dolomites, imprenditore e uomo di natura. Ingresso libero fino ad esaurimento posti. Capienza della sala e posti limitati nel rispetto delle disposizioni di legge. Programma disponibile presso gli uffici turistici Alta Badia. In caso di tempo instabile l'incontro si terrà alle 17:30 presso la sala manifestazioni di Corvara.

Boé, a monte dell'ovovia Str. Burjé 10, Corvara in Badia, BZ
Un libro, un rifugio - Incontri con l'autore
0
Art & Culture
Venerdì, 20 Ago 2021 17:30
Venerdì 20 Ago 2021

Tiziana Ferrario - Uomini: è ora di giocare senza falli! Un libro sugli uomini, finalmente. Da leggere ma anche da usare e condividere in famiglia, al lavoro, con le amiche, composto di liste, questionari e spazi bianchi da riempire, lettere ad alcuni protagonisti dello spettacolo e dell’informazione. Come riconoscere un Maschilista in ufficio? Ha sempre qualcosa da spiegare a una donna, anche se lei ne sa più di lui; quando prende la parola una donna ne approfitta per parlare con il vicino o usare il cellulare; non disdegna ricatti e molestie. In famiglia? Non tollera che la compagna faccia più carriera di lui e le risponde male davanti ai figli o in pubblico. Non abbassa mai la tavoletta del water; non pulisce, al massimo cucina… Un pamphlet ficcante e provocatorio, fotografia della società in cui viviamo (patriarcale e maschilista in ogni suo ambito, dalla politica allo sport all’istruzione alla scienza allo spettacolo al giornalismo all’editoria), ma anche sguardo rivolto al futuro, con il contributo inedito di quelli che l’autrice chiama “uomini nuovi” che hanno girato le spalle al modello machista: Riccardo Iacona, Federico Taddia, Matteo Bussola, Roberto Vecchioni, Frans Timmermans e molti altri di cui ha raccolto la testimonianza. Un ritratto del Maschilismo in ogni sua forma: c’è il Maschilista inconsapevole (che non sa di esserlo), il silente (che preferisce cambiare discorso), l’infastidito (che trova le donne esagerate nelle loro rivendicazioni), l’indifferente (che proprio se ne frega dell’argomento). Un libro anche molto personale, di una professionista che ha saputo coniugare (non senza fatica) il suo ruolo di donna in carriera, madre e moglie. Scritto con schiettezza e ironia: denuncia che riesce sempre a strappare un sorriso. Tiziana Ferrario, giornalista, inviata, conduttrice Rai, negli ultimi anni ha vissuto come corrispondente a New York seguendo il passaggio dalla presidenza Obama a quella Trump. Raccontando le tensioni e le divisioni crescenti nel paese, è rimasta colpita dalla ventata di orgoglio emersa tra le donne americane che hanno rialzato la testa chiedendo parità e difesa dei loro diritti, considerati a rischio. Da testimone curiosa ha voluto descrivere questo fermento nella speranza di rilanciare un dibattito anche in Italia su come le donne, vittime di omicidi, discriminazioni, stereotipi e pregiudizi, potrebbero contare di più se fossero consapevoli del ruolo subalterno a cui sono spesso costrette. Così, dopo aver documentato per anni come inviata di politica estera guerre e crisi umanitarie dagli angoli più remoti del pianeta, ha deciso di guardare più da vicino a casa nostra sviscerando un tema che sente di estrema urgenza, indicato anche dalle Nazioni unite tra gli obiettivi da raggiungere entro il 2030: la parità di genere, sfida incompiuta di questo secolo. Ha un marito che vive in Africa Australe, che raggiunge quando può, e un figlio ingegnere, giramondo come i suoi genitori. Nel 2006 ha scritto “Il vento di Kabul”, pubblicato da Baldini Castoldi Dalai. Con l´atuore: Guido Rispoli, Procuratore. Ingresso libero fino ad esaurimento posti. Capienza della sala e posti limitati nel rispetto delle disposizioni di legge.

Sala manifestazioni F.A.Rottonara Str. Col Alt 36, Corvara in Badia, BZ
Incontro sulla vetta | MMM Corones
0
Art & Culture
Domenica, 22 Ago 2021 08:30
Domenica 22 Ago 2021

Prestate l’orecchio al contastorie Reinhold Messner sulla vetta dell’altopiano Plan de Corones e visitate il MMM Corones nelle prime ore del mattino. Le Cabinovie Kronplatz 1+2, Olang 1+2 e Ruis sono aperte dalle ore 08:00 fino alle ore 08:10 per il primo gruppo. L’incontro sulla vetta con Reinhold Messner inizia alle ore 08:30 in lingua tedesca e alle ore 10:00 in lingua italiana. Inoltre è possibile visitare autonomamente il museo fino alle 15:30. Prezzo a persona 30€, comprendente: Salita e discesa in cabinovia, partecipazione all'incontro e l’ingresso per il museo MMM Corones. Juniores (nati dopo il 01.01.2004) pagano 20€. Bambini fino a 8 anni (nati dopo il 01.01.2012) non pagano. Se le temperature lo permettono l’incontro si svolge all’aria aperta vicino all’MMM Corones, mentre in condizioni meteo avverse sarà all’interno del museo LUMEN.

MMM Corones Plan de Corones, Marebbe, BZ
VOICE OUT
0
Art & Culture
Lunedì, 23 Ago 2021
ogni giorno fino a Ven 27 Ago 2021

l’Associazione Capoeira, insieme all’Associazione Kaleidoskopio, sta lanciando il progetto “VOICE OUT” rivolto ai giovani dai 15 ai 19 anni di tutti i gruppo linguistici per la settimana dal 23 al 27 agosto. Lo scopo del progetto e di creare uno spazio di incontri per un gruppo di giovani che sentono la necessità di dare voce ai bisogni e ai sentimenti di se stessi/e e dei loro coetanei. Il nodo centrale sarà di, attorno a diverse attività espressive, elaborare i propri pensieri e progetti per il futuro e di progettare un messaggio visivo di sensibilizzazione. Diventa un'opportunità per i/le giovani per farsi sentire, per uscire da casa e stare con gli altri e nello stesso tempo un momento per muoversi e di creare questo messaggio insieme. Gli incontri verranno organizzati in forma di workshops, dove i/le giovani potranno lavorare sulle proprie emozioni e motivazioni e confrontarsi in un modo positivo e in seguito, insieme ad altri coetanei, creare un messaggio visivo/un breve filmato che trasmette come vedono il loro futuro. La partecipazione al progetto è gratuita.

Traminer Gespräche mit Bestseller-Autor Lenz Koppelstätter
0
Art & Culture
Giovedì, 26 Ago 2021 20:00
Giovedì 26 Ago 2021

Krimi & Wein …der Bestseller-Autor Lenz Koppelstätter trifft Hubert Messner Ein literarischer und kulinarischer Abend, am 26. August 2021, mit dem Traminer Krimi-Autor und Journalisten Lenz Koppelstätter und dem Abenteurer und Neonatologen Hubert Messner, der auf ein ereignisreiches Leben zurückblickt. Mit dabei ist auch Willi Stürz (Kellermeister der Kellerei Tramin), der Spannendes über die Traminer Spitzenweine verrät, die auch verkostet werden. Beginn um 20 Uhr in der Kellerei Tramin. Teilnahmebeitrag: 15 Euro (Inklusive Weindegustation) Informationen & Anmeldung (innerhalb 25.08.) im Tourismusverein Tramin: T +39 0471 860 131, info@tramin.com nur mit anmeldung Begrenzte Teilnehmerzahl Die Veranstaltung findet unter Einhaltung aller aktuellen Corona-Bestimmungen statt.

Kellerei Tramin Weinstraße 144, Termeno s.s.d.v., BZ
Struuzn, Plindern, Lupfn - ein Abend zum Südtiroler Dialekt
0
Art & Culture
Venerdì, 27 Ago 2021 20:00-22:00 |
Venerdì 27 Ago 2021

Mag. phil. Johannes Ortner und Dr. Siegfried de Rachewiltz im Gespräch. Mit dem Leitthema "Museum bewegt" stellt das Museumsjahr 2021 die Bedeutung von "Transport-Transit-Mobilität" in der Europaregion Tirol, Südtirol und Trentino in den Fokus. Der Abend nähert sich über Ausdrücke des Südtiroler Dialekts dem Thema und nimmt Sie mit auf einen unterhaltsamen Streifzug durch Südtirols Kulturgeschichte. Eine Zusammenarbeit von MuseumPasseier, Bildungsausschuss St. Leonhard i. P. und VHS Südtirol

MuseumPasseier Passeirerstraße 72, San Leonardo in Passiria, BZ
Der schmale Grat - Presentazione del libro
0
Art & Culture
Venerdì, 27 Ago 2021 20:30
Venerdì 27 Ago 2021

Spesso sono i funambolismi tra gli estremi che fanno capire in maniera particolarmente profonda il senso della vita. Hubert Messner ha fatto uso di questo atto di equilibrio sia nel suo lavoro quotidiano come neonatologo nel reparto di terapia intensiva neonatale che nelle sue ardimentose spedizioni con suo fratello Reinhold. Insieme all'autore altoatesino di bestseller gialli Lenz Koppelstätter, ha scritto di queste esperienze nella sua biografia "Der schmale Grat" (Ludwig 2020), che i due autori presenteranno insieme, venerdì 27 agosto 2021, alle ore 20.30, presso il Teatro comunale di Vipiteno. Hubert Messner, con tanta empatia e passione, racconta la sua infanzia e gioventù tra le montagne, il suo lavoro professionale come neonatologo, i suoi casi più difficili e le avventurose spedizioni insieme al fratello Reinhold. Così facendo, sottolinea quanto sia importante "sentire" il valore della vita e prendere la decisione giusta nei momenti critici. È richiesta la prenotazione (0472 / 723760 - biblioteca@vipiteno.eu). La partecipazione è gratuita. L’accesso è consentito solo con Green Pass. Manifestazione in lingua tedesca.

Teatro comunale di Vipiteno Piazza Johann Wolfgang von Goethe, 1, Vipiteno, BZ
Jette Christiansen - Sguardo dietro le cose
0
Art & Culture
Lunedì, 30 Ago 2021 17:00-20:00 |
Lunedì 30 Ago 2021

Dipinti ad olio di piccolo formato Si vede che soprattutto nelle sue ultime tele Jette Christiansen è capace di creare con la natura morta un’atmosfera rarefatta, magica, estraniante: “natura morta” qui è l’espressione adatta, perché si tratta infatti di una realtà estratta dalla natura, di una messa in scena di oggetti combinati per contrastarsi o sovrapporsi come concetti, o rafforzarsi tra di loro. Il messaggio che ci viene trasmesso è dunque quello della transitorietà, proprio in senso barocco – simbologia perenne e ben chiara a tutti, che soltanto cerchiamo di bandire dal nostro immaginario attuale. È questa la chiave di lettura delle composizioni sapienti della pittrice che sembrano così facili da capire: simbolica, ad effetto surreale. Paul Klee : “L’arte non riproduce il visibile, ma rende visibile.

Peter Assmann. Tappeto in transito
0
Art & Culture
Sabato, 11 Set 2021 10:00-17:00 |
ogni settimana fino a Mer 08 Dic 2021 nei giorni di: Martedi Mercoledi Giovedi Venerdi Sabato Domenica

Mostra d'arte nel mastio del Museo Provinciale Castel Tirolo Con la sua installazione espositiva Peter Assmann trasforma l’ultimo piano del mastio di Castel Tirolo in un luogo artistico di atterraggio e di decollo per il superamento di situazioni limitanti legate al trasporto terrestre. Così si crea un punto d’incontro concentrato e visivamente efficace per viaggiatori di ogni tipo, per sviluppare ulteriori situazioni d’incontro e scambi interpersonali. I temi toccati simulano i fondamentali movimenti umani: SOLLEVARSI, PIEGARSI IN AVANTI, ANCORA – SMETTERE E PROSEGUIRE LASCIANDO ANDARE, PARTENDO, RESTANDO CON I PIEDI PER TERRA SUL TAPPETO, QUELLO VOLANTE. Intorno a un tappeto realizzato artisticamente (serigrafia su tessuto) e posto al centro dello spazio espositivo, sulle pareti metalliche sono collocati lavori su carta incorniciati e realizzati in diverse dimensioni, che mostrano esperienze legate a spostamenti, in relazione alle immagini di incontri mediatici, con particolare riferimento ai mondi mediatici (sud)tirolesi. Peter Assmann, nato nel 1963 a Zams in Austria, è storico dell’arte, direttore dei Tiroler Landesmuseen, scrittore e artista figurativo.

Pub Ins Ita
Fondazione Provincia

I migliori eventi Art & Culture!

Scopri i migliori eventi Art & Culture per sapere cosa fare oggi, domani o nel fine settimana!
Risultati 1 - 25 di 27