banner inside 01 it

Ricerca per:

Eventi Exhibitions

Eventi

Giovanni Castell, Im Jetzt
0
Exhibitions
Venerdì, 01 Mar 2019 10:00-12:30 | 15:00 - 19:00
ogni giorno fino a Mar 09 Apr 2019

La galleria Alessandro Casciaro è lieta di presentare la mostra personale Giovanni Castell, Im Jetzt. Vernissage: venerdí 1 marzo, ore 18.30 Sarà presente l'artista. L’artista tedesco prosegue nella sua ricerca, ormai avviata da alcuni anni, in cui attraverso complesse tecniche di elaborazione digitale fonde frammenti fotografici con elementi architettonici o spazi virtuali, senza voler riprodurre o interpretare la realtà, come avviene nella fotografia, ma piuttosto creando una nuova realtà, un proprio luogo o paesaggio, con un approccio palesemente pittorico. Se i precedenti lavori erano caratterizzati da una forte componente oggettiva e narrativa, il nuovo ciclo di opere appare ora molto più essenziale nei contenuti, quasi contemplativo, e la citazione (evidente è in talune opere il riferimento all’iconografia e ai cromatismi dell’espressionismo astratto americano) viene ancora una volta utilizzata dall’artista per sottolineare il legame profondo che intercorre tra il prodotto della propria immaginazione, della propria realtà esperita, e ciò che i maestri classici della pittura ci hanno lasciato in eredità, come una sorta di omaggio e al tempo stesso di riattualizzazione di quel lavoro. Giovanni Castell è nato nel 1962 a Monaco di Baviera. Ha lavorato per anni da autodidatta come fotografo di moda, design e prodotti, prima di iniziare nei tardi anni ottanta la sua carriera di artista. Vive e lavora ad Amburgo.

Salvatore Antonio Perlongo
0
Exhibitions
Domenica, 10 Mar 2019 09:30-12:00 | 15:00 - 19:00
ogni giorno fino a Mer 20 Mar 2019

Noto e stimato pittore figurativo, PERLONGO dotato di forte creativita', ha sviluppato la sua inclinazione al disegno e alla pittura attraverso lo studio dei grandi maestri del passato. Presente ormai da parecchi anni sulla scena artistica con numerose personali e rassegne d'arte, le sue opere si trovano in collezioni private in Italia e all'estero. Saranno circa una trentina i lavori esposti, in grandi e piccoli formato, tutti rigorosamente ad olio su tela o tavola.

Bressanone nelle vedute del passato
0
Exhibitions
Venerdì, 15 Mar 2019 10:00-17:00 |
ogni giorno fino a Ven 31 Mag 2019

Bressanone, la città sede del Principato vescovile solcata dai fiumi Isarco e Rienza, è al centro di questa mostra. Numerosi disegni e stampe mostrano le sue vedute, singoli edifici e svariati motivi tratti dai suoi dintorni. I fogli esposti si distendono lungo l’arco di secoli, dalla più antica veduta incisa a stampa di Bressanone, del 1588, sino all’inizio del XX secolo.

Esposizione itinerante - Padri in movimenti
0
Exhibitions
Sabato, 16 Mar 2019 08:00
ogni giorno fino a Dom 31 Mar 2019

Il fotografo Alfred Tschager ha fotografato i padri del 2017 nella loro vita familiare quotidiana. Uomini che rompono con i modelli tradizionali e si prendono cura dei propri figli, li accompagnano e scoprono il mondo con loro. I padri organizzano attivamente una mostra itinerante attraverso l‘Alto Adige. Grazie al sostegno dell‘Azienda Sanitaria, questa mostra si terrà in tutti gli ospedali.

Da lontano era un'isola
0
Exhibitions
Sabato, 16 Mar 2019 10:00-18:00 |
ogni giorno fino a Dom 16 Giu 2019

La stagione espositiva di Kunst Meran Merano Arte si apre ufficialmente con la mostra dal titolo Da lontano era un’isola, che comprende tre presentazioni monografiche, una in ciascun piano del museo. Il titolo è ripreso da un libro di Munari in cui era raccontato un “mondo nascosto” dietro a una serie di sassi. L’osservazione verso i propri materiali di lavoro e il loro utilizzo sperimentale, il coinvolgimento del pubblico e un’indagine sulle modalità di percezione sono aspetti che accomunano anche i tre artisti invitati. Le opere che presentano si pongono in dialogo con lo spazio espositivo, adattandosi o opponendosi ad esso; oggetti e installazioni preesistenti sono riformulati e ricombinati in relazione al luogo. Attraverso modalità differenti, Katinka Bock (1976 Francoforte, vive a Parigi), Giulia Cenci (1988 Cortona, vive in Amsterdam) e Philipp Messner (1975 Bolzano, vive a Monaco) permetteranno di scoprire una nuova isola in ciascun piano del museo.

WORLD IN PROGRESS
0
Exhibitions
Venerdì, 15 Mar 2019 10:00-12:30 | 14:30 - 18:30
ogni settimana fino a Mer 10 Apr 2019 nei giorni di: Lunedi Martedi Mercoledi Giovedi Venerdi Sabato

Il cambiamento fa parte della nostra vita. Ogni giorno, ogni minuto che passa, tutto quello che ci circonda è in continua trasformazione. Noi stessi cambiamo, a volte in modo veloce e inatteso, a volte più gradualmente. Cambiamo aspetto, casa, lavoro. Cambiamo idee. Questo cambiamento non avviene solo in senso metaforico: ogni volta che leggiamo un libro, ascoltiamo una canzone o viaggiamo il nostro cervello evolve, si sviluppa. Il cambiamento fa parte della nostra natura e di quella dell'universo che ci circonda, eppure tendiamo ad affrontarlo con diffidenza o persino paura, finchè non impariamo a comprenderlo. ??WORLD IN PROGRESS è una mostra immersiva e interattiva, realizzata per ragionare in modo propositivo e attivo sul cambiamento. Lo fa partendo dalle domande che tutti i giorni ci poniamo osservando il mondo che ci circonda e da quelle che si pongono i ricercatori nel loro lavoro quotidiano. Con curiosità, pazienza e immaginazione andremo in cerca di risposte. Sbaglieremo strada qualche volta, ma come disse Einstein “Se sapessimo esattamente quello che stiamo facendo, non si chiamerebbe ricerca”.

Da lontano era un'isola
0
Exhibitions
Sabato, 16 Mar 2019 10:00-18:00 |
ogni settimana fino a Dom 16 Giu 2019 nei giorni di: Martedi Mercoledi Giovedi Venerdi Sabato Domenica

La stagione espositiva di Kunst Meran Merano Arte si apre con la mostra dal titolo Da lontano era un’isola, che comprende tre presentazioni monografiche, una in ciascun piano del museo. Nel 1938 l’artista e designer Bruno Munari (1907 – 1998, Milano) visitò il ceramista futurista Tullio Mazzotta a Albisola, in Liguria. In questo periodo raccolse alcuni sassi sulla spiaggia e poi li portò a casa e li esaminò; queste osservazioni sono state poi pubblicata nel libro del 1971 Da lontano era un’isola in cui, pagina dopo pagina, Munari ha rivelato i mondi nascosti dietro a questi sassi. L’osservazione verso i propri materiali di lavoro e il loro utilizzo sperimentale, il coinvolgimento del pubblico e un’indagine sulle modalità di percezione sono aspetti che accomunano anche i tre artisti invitati. Le opere che presentano si pongono in dialogo con lo spazio espositivo, adattandosi o opponendosi ad esso; oggetti e installazioni preesistenti sono riformulati e ricombinati in relazione al luogo. In particolare, alla base del lavoro di Katinka Bock (1976 Francoforte, vive a Parigi) troviamo un’indagine sulle modalità di visualizzazione dei processi e delle sequenze temporali e di percezione degli spazi espositivi e una riflessione sulle forze esistenti i natura. Nei suoi oggetti in ceramica e in bronzo spesso adotta delle forme caratteristiche dei luoghi circostanti alla sede espositiva: ad esempio include nel processo di fusione delle parti di piante, assumendo la natura come parte integrante delle proprie sculture. Anche nelle sue installazioni lavora spesso con materiali precari come l’argilla cruda, la sabbia o il legno, portando – anche in questo caso – il mondo esterno all’interno dello spazio espositivo. Anche le sculture di Giulia Cenci (1988 Cortona, vive in Amsterdam) creano un rapporto con il luogo che ospita la mostra, sviluppandosi al suo interno e creando una sorta di paesaggio dimenticato. Fome e strutture di derivazione sia organica sia industriale – come ad esempio cavi, pezzi di plastica e metallo o legno– sono raggruppati e dispersi nello spazio, innescando innumerevoli possibili associazioni ma senza mai lasciarsi intrappolare in una singola definizione. Questi lavori danno l’impressione di una disposizione provvisoria, mutevole, in costante mutamento, in cui il visitatore si muove adattando e cambiando costantemente a sua volta il proprio approccio. Giulia Cenci sviluppa infatti i suoi lavori adattandoli sempre allo spazio in cui si collocano, creando in ogni occasione espositiva nuove sequenze e nuove narrazioni. Philipp Messner (1975 Bolzano, vive a Monaco) indaga attraverso i suoi lavori la nostra percezione e i rapporti tra oggetto e osservatore. Nella sua installazione Clouds del 2016 ha fatto sparare neve artificiale colorata nel prato a sud dell’Alte Pinakothek di Monaco, affrontando così con un’operazione di forte impatto la nostra idea di naturale e artificiale e creando un “campo pittorico calpestabile”“. Analogamente, nei suoi lavori più recenti, Messner sfida le nostre abitudini visive, lavorando frammenti di marmo con pigmenti colorati e creando così delle composizioni che disturbano e affascinano al contempo e che si pongono al di là delle tradizionali distinzioni tra pittura e scultura. Attraverso le modalità differenti con cui si confrontano con i materiali e lo spazio espositivo, Katinka Bock, Giulia Cenci und Philipp Messner permetteranno di scoprire una nuova isola in ciascun piano del museo.

I migliori eventi Exhibitions!

Scopri i migliori eventi Exhibitions per sapere cosa fare oggi, domani o nel fine settimana!
Risultati 26 - 34 di 34