banner eventi annullati it

Ricerca per:

3 mesi

Eventi

La mia vita raccontata male
0
Theatre
Giovedì, 11 Feb 2021 20:30
ogni giorno fino a Sab 13 Feb 2021

da Francesco Piccolo con Claudio Bisio e tre musicisti regia Giorgio Gallione scene Guido Fiorato musiche Paolo Silvestri TEATRO NAZIONALE DI GENOVA Claudio Bisio è il funambolico interprete di La mia vita raccontata male, un monologo in bilico tra romanzo di formazione, biografia divertita e pensosa, catalogo degli inciampi e dell’allegria del vivere; il testo mette in luce che se è vero che ci mettiamo una vita intera a diventare noi stessi, quando guardiamo indietro la strada è ben segnalata da una scia di scelte, intuizioni, attimi, folgorazioni e sbagli, spesso tragicomici o paradossali. Lo spettacolo attinge dall’enorme e variegato patrimonio letterario di Francesco Piccolo, tra i più brillanti autori della sua generazione, vincitore del Premio Strega nel 2014 con il romanzo-confessione Il desiderio di essere come tutti, sceneggiatore dei film di Nanni Moretti, Paolo Virzì, Silvio Soldini e Francesca Archibugi oltre che della serie tv L’amica Geniale tratta da Elena Ferrante. La narrazione si dipana in un’eccentrica sequenza di racconti e situazioni che inesorabilmente e giocosamente costruiscono una vita che si specchia in quella di tutti. Dalla prima fidanzata alle gemelle Kessler, dai mondiali di calcio all’impegno politico, dall’educazione sentimentale alla famiglia, dall’Italia spensierata di ieri a quella sbalestrata di oggi, fino alle scelte professionali e artistiche che inciampano in Bertolt Brecht o si intrecciano con Mara Venier, lo spettacolo, montato in un continuo perfido e divertentissimo ping-pong tra vita pubblica e privata, reale e romanzata, racconta “male”, in musica e parole, tutto ciò che per scelta o per caso concorre a fare di noi quello che siamo. «Perché quello che ho capito è che alla fine ognuno di noi è fatto di un equilibrio finissimo di tutte le cose, belle o brutte.» afferma Piccolo «Ho imparato che, come i bastoncini dello shangai, se tirassi via la cosa che meno mi piace della vita, se ne verrebbe via per sempre anche quella che mi piace di più.»

Teatro Comunale Piazza Giuseppe Verdi 40, Bolzano, BZ
Die Kraft der Emotionen – Positiv in die Welt schauen
0
Formation
Venerdì, 12 Feb 2021 15:00-20:00 | 09:00 - 18:00
ogni giorno fino a Sab 13 Feb 2021

In diesem Seminar lernen Sie mit dem Kommunikationsmodell von NLP (Neurolinguistisches Programmieren) schnell und einfach unangenehme Gefühle und Körperempfindungen in positive umzuwandeln. Auch Ängste und Befürchtungen können neutralisiert werden und somit neue, positive Perspektiven gewonnen werden. Dies hilft Stress zu überwinden und ist auch im Berufsalltag nützlich! Nach dem Seminar sind Sie in der Lage die Methode auch mit anderen Menschen und Kindern anzuwenden. Nähere Infos https://www.anklang.it/.../67-die-kraft-der-emotionen... Anmeldung erforderlich: info@anklang.it oder 339 4662753

Raum8 Vintlerstrasse, Bolzano, BZ
Den eigenen Akku aufladen
0
Formation
Venerdì, 12 Feb 2021 16:45-19:30 |
Venerdì 12 Feb 2021

Entspannungsübungen im Alltag mit Kindern und Jugendlichen Online Seminar Ziel und Inhalt: Es gibt einfach umzusetzende Körper- und Entspannungsübungen, die das Wohlbefinden stärken und unsere seelisch – emotionale Ausgeglichenheit unterstützen. Die Übungen unterbrechen den Fluss alltäglicher Gedanken und bringen uns mit uns selbst in Einklang. Sie erzeugen positive Körperreaktionen und helfen uns, tägliche Belastungen leichter zu bewältigen. Inhalte: - Mein Lebensrad: Erkennen von Energieräubern und Kraftquellen - Selbstreflexion: Das persönliche Stressverhalten - Eine positive Lebenshaltung, die Kraft der Gedanken - Erforschen und Erlernen von Methoden und Möglichkeiten, um wieder in die eigene Kraft zu kommen Es wird das Videokonferenzprogramm zoom verwendet. Zielgruppe: Mitarbeiter/innen der Kinder-, Jugend- und Sozialarbeit, Erzieher/innen, Pädagogische Fachkräfte im Kindergarten, Lehrpersonen, Eltern, Großeltern und Interessierte Teilnehmerzahl: 8 – 14 Ort: Online – über PC / Laptop / Handy von Ihrem Standort aus Zeiten: Freitag, 12. Februar 21 16.45 – 17.00 Uhr: Technik Check 17.00 – 19.30 Uhr: Online Seminar Samstag, 13. Februar 21 9.00 – 12.30 Uhr: Online Seminar Beitrag:80,00 Euro Kursleiterin: Barbara Mahlknecht, Lana. Pädagogische Mitarbeiterin im Kindergarten, zertifizierte Entspannungstrainerin und Lerncoach Anmeldeschluss:Freitag, 5. Februar 21

Jugendhaus Kassianeum Brunogasse 2, Bressanone, BZ
Mediale Ausbildung
0
Formation
Sabato, 13 Feb 2021 10:00-18:00 |
Sabato 13 Feb 2021

Die Ausbildung richtet sich an alle Menschen, die das Bewusstsein der Quelle und der Ich Bin- Kraft in sich fördern möchten. Es schafft die Möglichkeit, eine klare Verbindung zur spirituellen Ebenen herzustellen, Kanal zu werden für die Botschaften und Energien aus der Geistigen Welt. Jede/r Teilnehmer/In findet Zugang zu den eigenen Fähigkeiten, und zur ganz eigenen Art von Wahrnehmung, dadurch wird alles klarer, geordnet und zielgerichtet. Die Teilnehmer/Innen lernen verantwortlichen Umgang mit Energien, den eigenen Fähigkeiten und Aufgaben. Erfahren welche Art von Channel/Kanal/Medium sie sind, um dieses in Leichtigkeit ausdrücken zu können. Die Geistige Welt ist immer liebevoll, geduldig und verständnisvoll, wodurch eine überblickende Sicht der Dinge erfahrbar wird, und Zusammenhänge des Lebens, im weitesten Sinne verstanden werden. Ein Medium ist ein Mittler zwischen den Welten, zwischen Universum und Erde, zwischen Geistwelt und Mensch. Es ist ein Weg der Hingabe, der tiefen Verbundenheit mit der eigenen Seele, und der Geistigen Welt. Es ist ein stetiges Wachsen und sich Verändern, und ist eine große Bereicherung im alltäglichen Leben. Die Ausbildung dauert 7 Wochenenden und umfasst die Schulung der Wahrnehmung, Reinigung aller Körper, das Klären und Transformieren vergangener Inkarnationen, das Erkennen von Mustern, den eigenen Raum einnehmen und ausdehnen, Bewusst – Sein – Schulung, mediales Channel Sein, Erdheilung, Kontakt mit Verstorbenen, das Erkennen von Illusionsebenen und schamanisches Reisen.

Raum für Dich im Gartensaal Baslan Lebenbergerstr. 2a, Cermes, BZ
Cake design - Meravigliosi biscotti con i colori della prima
0
Formation
Sabato, 13 Feb 2021 14:30-19:30 |
Sabato 13 Feb 2021

L'arte di decorazione dei biscotti è una vera e propria opera di design. Chiunque può trasformarsi in artista e decorare e colorare biscotti con pennello, ghiaccia reale e colori alimentari. In questo corso imparerete a rendere unici i vostri biscotti per la primavera. Una volta apprese le basi della tecnica di decorazione dei biscotti potrete decorare anche a casa i vostri biscotti e renderli dei pezzi unici per decorare casa e regalare alle persone più care. Il corso si tiene in lingua italiana. Merano, urania-Haus, E-Raum Docente: Loffa, Bice Costi del corso: 40,00 €

Meran Ortweinstraße 6, Badia, BZ
La mia vita raccontata male
0
Theatre
Domenica, 14 Feb 2021 16:00
Domenica 14 Feb 2021

da Francesco Piccolo con Claudio Bisio e tre musicisti regia Giorgio Gallione scene Guido Fiorato musiche Paolo Silvestri TEATRO NAZIONALE DI GENOVA Claudio Bisio è il funambolico interprete di La mia vita raccontata male, un monologo in bilico tra romanzo di formazione, biografia divertita e pensosa, catalogo degli inciampi e dell’allegria del vivere; il testo mette in luce che se è vero che ci mettiamo una vita intera a diventare noi stessi, quando guardiamo indietro la strada è ben segnalata da una scia di scelte, intuizioni, attimi, folgorazioni e sbagli, spesso tragicomici o paradossali. Lo spettacolo attinge dall’enorme e variegato patrimonio letterario di Francesco Piccolo, tra i più brillanti autori della sua generazione, vincitore del Premio Strega nel 2014 con il romanzo-confessione Il desiderio di essere come tutti, sceneggiatore dei film di Nanni Moretti, Paolo Virzì, Silvio Soldini e Francesca Archibugi oltre che della serie tv L’amica Geniale tratta da Elena Ferrante. La narrazione si dipana in un’eccentrica sequenza di racconti e situazioni che inesorabilmente e giocosamente costruiscono una vita che si specchia in quella di tutti. Dalla prima fidanzata alle gemelle Kessler, dai mondiali di calcio all’impegno politico, dall’educazione sentimentale alla famiglia, dall’Italia spensierata di ieri a quella sbalestrata di oggi, fino alle scelte professionali e artistiche che inciampano in Bertolt Brecht o si intrecciano con Mara Venier, lo spettacolo, montato in un continuo perfido e divertentissimo ping-pong tra vita pubblica e privata, reale e romanzata, racconta “male”, in musica e parole, tutto ciò che per scelta o per caso concorre a fare di noi quello che siamo. «Perché quello che ho capito è che alla fine ognuno di noi è fatto di un equilibrio finissimo di tutte le cose, belle o brutte.» afferma Piccolo «Ho imparato che, come i bastoncini dello shangai, se tirassi via la cosa che meno mi piace della vita, se ne verrebbe via per sempre anche quella che mi piace di più.»

Teatro Comunale Piazza Giuseppe Verdi 40, Bolzano, BZ
Consigli per essere un bravo immigrato con Elvira Mujcic e M
0
Art & Culture
Lunedì, 15 Feb 2021 18:00
Lunedì 15 Feb 2021

Consigli per essere un bravo immigrato con Elvira Mujcic e Marco Aime Siete scampati alla guerra, alla fame, ai pericoli dei viaggi clandestini. Adesso che siete finalmente in un luogo dove forse avrete qualche possibilità di rifarvi una vita, dovete però convincere una commissione di estranei che avete avuto valide ragioni per sopportare tutto ciò. A Ismail, un ragazzo gambiano, non hanno creduto, e adesso gira con un pezzo di carta in tasca nel quale si attesta che la sua storia non è plausibile. Ma perché, si chiede Ismail? Quali caratteristiche deve avere il racconto di una vita perché appaia convincente? La stessa domanda se la pone Elvira, una scrittrice italo-bosniaca, arrivata in Italia vent’anni prima di lui. Dal dipanarsi delle loro vicende, nasce il racconto – sul filo dell’assurdo – dell’imprevedibile violenza della burocrazia.

Teatro Cristallo Via Dalmazia 30, Bolzano, BZ
Bartleby lo scrivano
0
Theatre
Mercoledì, 17 Feb 2021 21:00
Mercoledì 17 Feb 2021

di Francesco Niccolini liberamente ispirato al romanzo di Herman Melville regia Emanuele Gamba con Leo Gullotta e con Giuliana Colzi, Andrea Costagli, Dimitri Frosali, Massimo Salvianti, Lucia Socci ARCA AZZURRA PRODUZIONI Il silenzio inspiegabile di Bartleby - interpretato in questo rilettura teatrale da un intenso Leo Gullotta - ci turba e ci accompagna dal 1853, da quando Melville pubblicò il racconto Bartleby the Scrivener: a Story of Wall Street. Abituati all’idea di sviluppo senza limite con la quale siamo cresciuti, la figura di questo scrivano ci lascia spiazzati: in lui nessuna aspirazione alla grandezza, solo rinuncia. «Bartleby, per favore, vuoi essere un po’ ragionevole?» «Avrei preferenza a non essere un po’ ragionevole.» Un ufficio, a Wall Street o in qualunque altra parte del mondo. Uno studio di un avvocato in cui ogni giorno scorre identico, noioso e paziente, secondo le regole di un moto perpetuo beatamente burocratico, meccanico e insensato. In questo ufficio un giorno viene assunto un nuovo scrivano. Ed è come se in quel posto sempre uguale a se stesso da chissà quanto tempo, fosse entrato un vento inatteso, che manda all’aria il senso normale delle cose e della vita. Si chiama Bartleby e copia e compila diligentemente le carte che il suo padrone gli passa. Finché un po’ di sabbia finisce nell’ingranaggio e tutto si blocca. Senza una ragione. Senza un perché. Un giorno Bartleby decide di rispondere a qualsiasi richiesta, dalla più semplice alla più normale in ambito lavorativo, con una frase che è rimasta nella storia: «Avrei preferenza di no». Solo quattro parole, dette sottovoce, senza violenza e senza senso, ma tanto basta. Un gentile rifiuto che paralizza il lavoro e la logica, una sorta di inattesa turbolenza atmosferica che sconvolge tanto l’ufficio che la vita intima del datore di lavoro. Bartleby si spegne. Sta inerte alla scrivania, poi in piedi per ore a guardare verso la finestra; smette di uscire durante le pause, non beve, non mangia, arriverà a dormire di nascosto nell’ufficio. Il fatto è che Bartleby, semplicemente, ha deciso di negarsi. Perché?

Teatro Cristallo Via Dalmazia 30, Bolzano, BZ
Resistenze femminili con Marta Cuscunà
0
Art & Culture
Giovedì, 18 Feb 2021 18:00
Giovedì 18 Feb 2021

Tre storie vere di rivolta al patriarcato. Tre utopie realizzabili che aspirano a un mondo in cui uomini e donne hanno gli stessi diritti. Perché una società più giusta verso le donne è un posto migliore per tutti. Nel 75° anniversario della lotta di Liberazione che permise all'Italia di diventare una Repubblica e dimostrò che le donne sono una risorsa fondamentale per la Democrazia e la Pace, questo volume pubblica i testi inediti di una trilogia teatrale interamente dedicata a donne e uomini che in tempi e luoghi diversi, hanno escogitato nuove forme di Resistenza a una società sbilanciata al maschile. Una società che opprime le donne e indubbiamente favorisce gli uomini ma, non per questo, permette loro di essere liberi. Modera Consuelo Serraino

Teatro Cristallo Via Dalmazia 30, Bolzano, BZ
Bartleby lo scrivano
0
Theatre
Giovedì, 18 Feb 2021 20:30
Giovedì 18 Feb 2021

di Francesco Niccolini liberamente ispirato al romanzo di Herman Melville regia Emanuele Gamba con Leo Gullotta e con Giuliana Colzi, Andrea Costagli, Dimitri Frosali, Massimo Salvianti, Lucia Socci ARCA AZZURRA PRODUZIONI Il silenzio inspiegabile di Bartleby - interpretato in questo rilettura teatrale da un intenso Leo Gullotta - ci turba e ci accompagna dal 1853, da quando Melville pubblicò il racconto Bartleby the Scrivener: a Story of Wall Street. Abituati all’idea di sviluppo senza limite con la quale siamo cresciuti, la figura di questo scrivano ci lascia spiazzati: in lui nessuna aspirazione alla grandezza, solo rinuncia. «Bartleby, per favore, vuoi essere un po’ ragionevole?» «Avrei preferenza a non essere un po’ ragionevole.» Un ufficio, a Wall Street o in qualunque altra parte del mondo. Uno studio di un avvocato in cui ogni giorno scorre identico, noioso e paziente, secondo le regole di un moto perpetuo beatamente burocratico, meccanico e insensato. In questo ufficio un giorno viene assunto un nuovo scrivano. Ed è come se in quel posto sempre uguale a se stesso da chissà quanto tempo, fosse entrato un vento inatteso, che manda all’aria il senso normale delle cose e della vita. Si chiama Bartleby e copia e compila diligentemente le carte che il suo padrone gli passa. Finché un po’ di sabbia finisce nell’ingranaggio e tutto si blocca. Senza una ragione. Senza un perché. Un giorno Bartleby decide di rispondere a qualsiasi richiesta, dalla più semplice alla più normale in ambito lavorativo, con una frase che è rimasta nella storia: «Avrei preferenza di no». Solo quattro parole, dette sottovoce, senza violenza e senza senso, ma tanto basta. Un gentile rifiuto che paralizza il lavoro e la logica, una sorta di inattesa turbolenza atmosferica che sconvolge tanto l’ufficio che la vita intima del datore di lavoro. Bartleby si spegne. Sta inerte alla scrivania, poi in piedi per ore a guardare verso la finestra; smette di uscire durante le pause, non beve, non mangia, arriverà a dormire di nascosto nell’ufficio. Il fatto è che Bartleby, semplicemente, ha deciso di negarsi. Perché?

Forum Via Roma 9, Bressanone, BZ
La gioia
0
Theatre
Giovedì, 18 Feb 2021 20:30
ogni giorno fino a Sab 20 Feb 2021

uno spettacolo di Pippo Delbono composizioni floreali Thierry Boutemy musiche Pippo Delbono, Antoine Bataille, Nicola Toscano e autori vari luci Orlando Bolognesi costumi Elena Giampaoli suono Pietro Tirella/Giulio Antognini con Compagnia Delbono: Dolly Albertin, Gianluca Ballarè, Margherita Clemente, Pippo Delbono, Ilaria Distante, Simone Goggiano, Mario Intruglio, Nelson Lariccia, Gianni Parenti, Pepe Robledo, Zakria Safi, Grazia Spinella e con la voce di Bobò EMILIA ROMAGNA TEATRO FONDAZIONE Coproduzione THÉÂTRE DE LIÈGE, LE MANÈGE MAUBEUGE - SCÈNE NATIONAL La gioia di Pippo Delbono è uno spettacolo sul sentimento più bello e misterioso, frutto di una circostanza unica e di un viaggio attraverso i sentimenti più estremi come l’angoscia, il dolore, la felicità, l’entusiasmo. Un vortice di suoni, immagini, movimenti, balli si fondono con la magia del circo, i colori dei clown e la malinconia del tango, in una girandola caleidoscopica di maschere, storie personali e stati d’animo. Dopo il vuoto lasciato dalla scomparsa di Bobò, fedele compagno di scena di Delbono a partire dal primo incontro nel 1995 nel manicomio di Aversa, questa creazione diventa un nuovo percorso verso la “gioia”. Protagonista di molti spettacoli, icona poetica, Bobò continuerà ad essere una presenza-assenza dentro e fuori la scena in questo nuovo viaggio verso “l’inno alla gioia”.

Teatro Comunale Piazza Giuseppe Verdi 40, Bolzano, BZ
Mit dem Leben wachsen
0
Formation
Venerdì, 19 Feb 2021 14:00-18:00 | 09:00 - 17:00
ogni giorno fino a Sab 20 Feb 2021

Mit den 12 Lebensprinzipien der Astrologie zu mehr Leichtigkeit, Freude und Sinnhaftigkeit im Leben zu gelangen, das ist das Ziel dieses Seminars. Alexander Huber stellt Ihnen diese essentiellen und für unser Leben bereichernden Richtlinien vor. Verbunden mit Ihrem persönlichen Kosmogramm, dem Horoskop, lassen sich Lösungsansätze finden, für einzelne, ins Stocken geratene, Lebensprinzipien. Lebensprinzipien beschreiben unsere archetypischen Grundmuster und die daraus erworbenen Erkenntnisse, ermöglichen uns neue Perspektiven auf ein Leben, das wir selbstbewusst mitgestalten dürfen und vielleicht eine neue Richtung zulassen. Persönliche Werte, Fähigkeiten und Stärken rücken in den Vordergrund und geben dem Hier und Jetzt die Möglichkeit für Fülle und Zufriedenheit. Dieses Seminar ist an alle gerichtet, die Freude am Kennenlernen unserer Urprinzipien haben und für jene, die gerne ins Tun kommen möchten. Beginn: Fr, 19.02.2021 14:00, 2 Treffen Ende: Sa, 20.02.2021 17:00 Meran, urania-Haus, G-Raum Dozent: Huber, Alexander Gesamtgebühr: 140,00 €

Meran Ortweinstraße 6, Merano, BZ
Bartleby lo scrivano
0
Theatre
Venerdì, 19 Feb 2021 20:30
Venerdì 19 Feb 2021

di Francesco Niccolini liberamente ispirato al romanzo di Herman Melville regia Emanuele Gamba con Leo Gullotta e con Giuliana Colzi, Andrea Costagli, Dimitri Frosali, Massimo Salvianti, Lucia Socci ARCA AZZURRA PRODUZIONI Il silenzio inspiegabile di Bartleby - interpretato in questo rilettura teatrale da un intenso Leo Gullotta - ci turba e ci accompagna dal 1853, da quando Melville pubblicò il racconto Bartleby the Scrivener: a Story of Wall Street. Abituati all’idea di sviluppo senza limite con la quale siamo cresciuti, la figura di questo scrivano ci lascia spiazzati: in lui nessuna aspirazione alla grandezza, solo rinuncia. «Bartleby, per favore, vuoi essere un po’ ragionevole?» «Avrei preferenza a non essere un po’ ragionevole.» Un ufficio, a Wall Street o in qualunque altra parte del mondo. Uno studio di un avvocato in cui ogni giorno scorre identico, noioso e paziente, secondo le regole di un moto perpetuo beatamente burocratico, meccanico e insensato. In questo ufficio un giorno viene assunto un nuovo scrivano. Ed è come se in quel posto sempre uguale a se stesso da chissà quanto tempo, fosse entrato un vento inatteso, che manda all’aria il senso normale delle cose e della vita. Si chiama Bartleby e copia e compila diligentemente le carte che il suo padrone gli passa. Finché un po’ di sabbia finisce nell’ingranaggio e tutto si blocca. Senza una ragione. Senza un perché. Un giorno Bartleby decide di rispondere a qualsiasi richiesta, dalla più semplice alla più normale in ambito lavorativo, con una frase che è rimasta nella storia: «Avrei preferenza di no». Solo quattro parole, dette sottovoce, senza violenza e senza senso, ma tanto basta. Un gentile rifiuto che paralizza il lavoro e la logica, una sorta di inattesa turbolenza atmosferica che sconvolge tanto l’ufficio che la vita intima del datore di lavoro. Bartleby si spegne. Sta inerte alla scrivania, poi in piedi per ore a guardare verso la finestra; smette di uscire durante le pause, non beve, non mangia, arriverà a dormire di nascosto nell’ufficio. Il fatto è che Bartleby, semplicemente, ha deciso di negarsi. Perché?

Casa Michael Pacher Piazza Cappuccini 3e, Brunico, BZ
Bartleby lo scrivano
0
Theatre
Sabato, 20 Feb 2021 20:30
Sabato 20 Feb 2021

di Francesco Niccolini liberamente ispirato al romanzo di Herman Melville regia Emanuele Gamba con Leo Gullotta e con Giuliana Colzi, Andrea Costagli, Dimitri Frosali, Massimo Salvianti, Lucia Socci ARCA AZZURRA PRODUZIONI Il silenzio inspiegabile di Bartleby - interpretato in questo rilettura teatrale da un intenso Leo Gullotta - ci turba e ci accompagna dal 1853, da quando Melville pubblicò il racconto Bartleby the Scrivener: a Story of Wall Street. Abituati all’idea di sviluppo senza limite con la quale siamo cresciuti, la figura di questo scrivano ci lascia spiazzati: in lui nessuna aspirazione alla grandezza, solo rinuncia. «Bartleby, per favore, vuoi essere un po’ ragionevole?» «Avrei preferenza a non essere un po’ ragionevole.» Un ufficio, a Wall Street o in qualunque altra parte del mondo. Uno studio di un avvocato in cui ogni giorno scorre identico, noioso e paziente, secondo le regole di un moto perpetuo beatamente burocratico, meccanico e insensato. In questo ufficio un giorno viene assunto un nuovo scrivano. Ed è come se in quel posto sempre uguale a se stesso da chissà quanto tempo, fosse entrato un vento inatteso, che manda all’aria il senso normale delle cose e della vita. Si chiama Bartleby e copia e compila diligentemente le carte che il suo padrone gli passa. Finché un po’ di sabbia finisce nell’ingranaggio e tutto si blocca. Senza una ragione. Senza un perché. Un giorno Bartleby decide di rispondere a qualsiasi richiesta, dalla più semplice alla più normale in ambito lavorativo, con una frase che è rimasta nella storia: «Avrei preferenza di no». Solo quattro parole, dette sottovoce, senza violenza e senza senso, ma tanto basta. Un gentile rifiuto che paralizza il lavoro e la logica, una sorta di inattesa turbolenza atmosferica che sconvolge tanto l’ufficio che la vita intima del datore di lavoro. Bartleby si spegne. Sta inerte alla scrivania, poi in piedi per ore a guardare verso la finestra; smette di uscire durante le pause, non beve, non mangia, arriverà a dormire di nascosto nell’ufficio. Il fatto è che Bartleby, semplicemente, ha deciso di negarsi. Perché?

Teatro Puccini Piazza Teatro 2, Merano, BZ
La gioia
0
Theatre
Domenica, 21 Feb 2021 16:00
Domenica 21 Feb 2021

uno spettacolo di Pippo Delbono composizioni floreali Thierry Boutemy musiche Pippo Delbono, Antoine Bataille, Nicola Toscano e autori vari luci Orlando Bolognesi costumi Elena Giampaoli suono Pietro Tirella/Giulio Antognini con Compagnia Delbono: Dolly Albertin, Gianluca Ballarè, Margherita Clemente, Pippo Delbono, Ilaria Distante, Simone Goggiano, Mario Intruglio, Nelson Lariccia, Gianni Parenti, Pepe Robledo, Zakria Safi, Grazia Spinella e con la voce di Bobò EMILIA ROMAGNA TEATRO FONDAZIONE Coproduzione THÉÂTRE DE LIÈGE, LE MANÈGE MAUBEUGE - SCÈNE NATIONAL La gioia di Pippo Delbono è uno spettacolo sul sentimento più bello e misterioso, frutto di una circostanza unica e di un viaggio attraverso i sentimenti più estremi come l’angoscia, il dolore, la felicità, l’entusiasmo. Un vortice di suoni, immagini, movimenti, balli si fondono con la magia del circo, i colori dei clown e la malinconia del tango, in una girandola caleidoscopica di maschere, storie personali e stati d’animo. Dopo il vuoto lasciato dalla scomparsa di Bobò, fedele compagno di scena di Delbono a partire dal primo incontro nel 1995 nel manicomio di Aversa, questa creazione diventa un nuovo percorso verso la “gioia”. Protagonista di molti spettacoli, icona poetica, Bobò continuerà ad essere una presenza-assenza dentro e fuori la scena in questo nuovo viaggio verso “l’inno alla gioia”.

Teatro Comunale Piazza Giuseppe Verdi 40, Bolzano, BZ
Online-Kurs: Wie funktioniert Facebook?
0
Formation
Lunedì, 22 Feb 2021 09:00-12:00 |
Lunedì 22 Feb 2021

Facebook hat sich zur weltweit größten Social-Media-Plattform entwickelt, ein Ende dieser Erfolgsgeschichte ist nicht absehbar. Nach diesem Kurs wissen Sie, wie Facebook funktioniert, wie Sie Ihr Profil individuell einrichten, Statusmeldungen schreiben, Ihr persönliches Netzwerk ausbauen und die Privatsphäre-Einstellungen optimal anpassen. Zudem zeigen wir Ihnen in praktischen Übungen, wie Sie mit Bildern und Videos die Chronik aufpeppen, die Gruppenfunktion nutzen und unerwünschte Nachrichten ausblenden. Meran, urania meran - Online Dozent: Finger, Tatjana wer möchte eigenes Smartphone oder Tablet Gesamtgebühr: 40,00 €

Meran Ortweinstraße 6, Merano, BZ
Zeitdiebe erkennen und gegensteuern
0
Formation
Lunedì, 22 Feb 2021 09:15-12:00 |
Lunedì 22 Feb 2021

Ziel und Inhalt: „Es gibt Diebe, die nicht bestraft werden und einem doch das Kostbarste stehlen: die Zeit.“ (Napoleon) Zeitdiebe lauern überall, auch wenn wir diese nicht als solche wahrnehmen. Oft lassen wir uns unbewusst von ihnen beeinflussen. Machen Sie sich auf den Weg, erkennen Sie Ihre Zeitdiebe und entwickeln Sie einen individuellen Maßnahmenplan, um wieder mehr Zeit für das Wesentliche zu haben: - Analysieren Sie Ihre Zeitdiebe - Die 4 größten Zeitdiebe unserer Zeit - Die SAULUS-Methode – finden Sie Ihren individuellen Weg - Individuellen Maßnahmenplan erstellen Es wird das Videokonferenzprogramm zoom verwendet. Zielgruppe: Mitarbeiter/innen der Jugend-, Sozial- und Kulturarbeit sowie Erwachsenenbildung, (Sozial)Pädagog/innen, Erzieher/innen, Eltern, Lehrpersonen, Führungskräfte, Mitarbeiter/innen von Teams und alle persönlich Interessierten Teilnehmerzahl: 8 – 12 Ort: Online – über PC / Laptop / Handy von Ihrem Standort aus Zeit: Montag, 22. Februar 21 9.15 – 9.30 Uhr: Technik-Check 9.30 – 12.00 Uhr: Online Seminar Beitrag: 70,00 Euro Referentin: Helga Niederstätter, Bozen. Akademisch geprüfte Erwachsenenbildnerin. Seit über 20 Jahren selbständige Trainerin und Organisationsberaterin, Gestaltpädagogin, Gesundheits- und Mentaltrainerin, Kontextualcoach nach Prof. Warschawski; Mitglied der Akademie für neurowissenschaftliches Bildungsmanagement Anmeldeschluss: Mittwoch, 17. Februar 21

Jugendhaus Kassianeum Brunogasse 2, Bressanone, BZ
Hülsenfrüchte - das unterschätzte Superfood
0
Formation
Lunedì, 22 Feb 2021 19:00-23:00 |
Lunedì 22 Feb 2021

Hülsenfrüchte haben eine positive Wirkung auf unseren Körper. Sie enthalten pflanzliche Eiweiße, zahlreiche Mineralien, gesunde Ballaststoffe und viele komplexe Kohlenhydrate, die für eine langanhaltende und angenehme Sättigung sorgen. Und das wirkt sich wiederum positiv auf die schlanke Linie aus. Dazu kommt noch, dass wer seinen Speiseplan um mehr Hülsenfrüchte erweitert, aktiven Klimaschutz betreibt! Denn Hülsenfrüchte enthalten viel pflanzliches Eiweiß. Leider werden sie oftmals belächelt. Liegt es daran, dass viele nicht wissen, wie diese zuzubereiten sind? In diesem Workshop lernen Sie verschiedene Hülsenfrüchte kennen, erfahren welche Vorteile sie haben und wie man sie am besten verarbeitet, damit "das Böhnchen kein Tönchen" verursacht und gut schmeckt. An diesem Abend werden wir verschiedenste Gerichte - von der Vorspeise bis zum Dessert - aus Hülsenfrüchten gemeinsam zubereiten, verkosten und für die Vorratshaltung mit nach Hause nehmen. Meran, urania-Haus, Alton-Saal Dozent: Pichler, Miriam Schürze bzw. weißes T-Shirt Gesamtgebühr: 40,00 €

Meran Ortweinstraße 6, Merano, BZ
Daten speichern und verwalten in der Cloud: Google Drive....
0
Formation
Lunedì, 22 Feb 2021 19:30-21:30 |
Lunedì 22 Feb 2021

Daten speichern und verwalten in der Cloud: Google Drive, Dropbox, WeTransfer Home Office - kein Problem Die Cloud ist ein Onlinespeicher, in den der Nutzer alle Arten von Daten, die er stets braucht oder mit anderen teilen will, speichern kann. Dazu gehören zum Beispiel Office-Dokumente, Fotos, Videos, Musik oder der Terminkalender. Inhalte: Google Drive, Dropbox, WeTransfer Meran, urania meran - Online Dozent: Finger, Tatjana Gesamtgebühr: 40,00 €

Meran Ortweinstraße 6, Merano, BZ
Online-Kurs: Designe deine eigenen Medien mit Canva
0
Formation
Martedì, 23 Feb 2021 09:00-12:00 |
Martedì 23 Feb 2021

Vom kreativen Facebook Post über die Veranstaltungsbanner bis hin zu Flyern und Broschüren: dieser Workshop richtet sich an diejenigen, die eine ganz neue Art des Designens kennen lernen möchten. Die TeilnehmerInnen werden in einer ausführlichen Tour durch die Benutzeroberfläche, Features und Funktionen geführt und erhalten außerdem hilfreiche Tipps, um mit der kostenlosen Design App Canva sofort loslegen zu können. Meran, urania meran - Online Dozent: Finger, Tatjana Gesamtgebühr: 60,00 €

Meran Ortweinstraße 6, Merano, BZ
Simone de Beauvoir - Philosophin aus Leidenschaft
0
Art & Culture
Martedì, 23 Feb 2021 15:30-17:00 |
Martedì 23 Feb 2021

Kultur am Nachmittag: Simone de Beauvoir - Philosophin aus Leidenschaft Ausgehend vom bewegten Leben einer der berühmtesten französischen Frauengestalten des 20. Jahrhunderts erlaubt Spannendes und eindringlich Geschildertes Parallelen zwischen gestern und heute zu ziehen. Was wir Frauen daraus lernen können, lässt sich anhand ausgewählter Auszüge aus Simone der Beauvoirs Autobiografien, Tagebüchern, Erzählungen und Briefwechsel gemeinsam entdecken und zur Diskussion stellen. Meran, urania-Haus, Alton-Saal Dozent: Redolfi Widmann, Esther Gesamtgebühr: 5,00 €

Meran Ortweinstraße 6, Merano, BZ
BASIS Repair Cafè
0
Others
Martedì, 23 Feb 2021 19:00-22:00 |
ogni mese fino a Mar 27 Apr 2021 la quarta settimana nei giorni di: Martedì

Cosa fate con le cose difettose? Buttarli via? Per noi è fuori questione! Dalla fine di ottobre, ogni ultimo martedì del mese, dalle 19:00 alle 22:00, a BASIS Vinschgau Venosta tutto ruota intorno alla riparazione. Nel Salotto e nel laboratorio aperto, diversi artigiani volontari sono a disposizione per aiutare per un'offerta libera in ogni tipo di riparazione: elettricisti, falegnami, meccanici di biciclette, sarti e tuttofare; Tutto ciò che non funziona più, che è rotto o danneggiato può essere portato con sé. Gli esperti del Repair Cafè cercheranno di trovare una soluzione! Il Repair Cafè è anche pensato per ridurre la montagna di rifiuti e per lavorare insieme. Nella società odierna troppo spesso, dopo un breve periodo di utilizzo, beni di uso quotidiano vengono semplicemente buttati via. In particolare oggetti senza problemi che potrebbero essere ri-utilizzati a pieno dopo una semplice riparazione. Con il Repair Cafè vogliamo cambiare le cose insieme all’ ass. tutela ambiente Val Venosta. Il concetto è stato sviluppato nel 2009 ad Amsterdam. È un'iniziativa di Martine Postma, allora giornalista e pubblicista. Nel 2010 ha fondato la fondazione "Stichting Repair Café" (vedi Repaircafe.org/it). Questa fondazione sostiene gruppi locali in tutto il mondo, tra cui il nostro Repair Cafè a BASIS Vinschgau Venosta. Non è necessaria la registrazione! All'interno di questo formato si svolgeranno ripetutamente conferenze a tema e piccoli eventi.

BASIS Venosta Via Corzes 97, Silandro, BZ
Gerichte aus dem Wok! Schnell, knackig und gesund Kochkurs
0
Formation
Martedì, 23 Feb 2021 19:00-23:00 |
Martedì 23 Feb 2021

Gerichte aus dem Wok! Schnell, knackig und gesund Kochkurs für EinsteigerInnen mit neuen Rezepten Gesunde Ernährung ist in aller Munde. In einer Schritt-für-Schritt-Anleitung lernt man die fachgerechte Zubereitung von gesunden und köstlichen Gerichten aus dem WOK. Die minutenschnelle Zubereitung bürgt für vitaminschonende und fettarme Speisen. Frische Zutaten aus Gemüse, Fleisch und Fisch werden mit asiatischen Saucen, raffinierten und gesunden Gewürzen und Kräutern zu genussvollen Kreationen kombiniert. Diese werden gemeinsam verkostet. Umfangreiche Kursunterlagen mit Rezepten werden ausgehändigt. Meran, urania-Haus, Alton-Saal Dozent: Innerhofer, Hanno Schürze bzw. weißes T-Shirt Gesamtgebühr: 40,00 €

Meran Ortweinstraße 6, Merano, BZ
Fondazione Provincia
Risultati 51 - 75 di 93