Tavola rotonda sul tema Collezionismo - Pubblicato da ale inside

0
  • Via Dante 6, Bolzano, BZ
×

Attenzione

Questo evento è terminato, rimani connesso per nuovi eventi

Informazioni evento

Importanti personalità dal mondo del collezionismo discutono i loro diversi approcci e i rapporti tra collezionisti privati e istituzioni pubbliche.
Modera: Susanne Barta

Contatti :

  • Location : Museion Passage
  • Indirizzo : Via Dante 6, Bolzano, BZ
  • Sito Web : www.museion.it

Date e orari evento :

Pubblicato da :

Potrebbe interessarti anche :

  • L'evento si tiene dal 27 Mar 2024 al 27 Nov 2024
    Caffè delle lingue Deutsch | Italiano | English | Español Dove? Alla biblioteca don bosco di Laives, in Via John Fitzgerald Kennedy, 94. Quando? Ogni ultimo mercoledì del mese, tranne qualche eccezione. Le date esatte sono: 27 marzo, 17 aprile, 29 maggio, 26 giugno, 31 luglio, 28 agosto, 25 settembre, 23 ottobre e 27 novembre. L’orario è sempre lo stesso: dalle 20:30 alle 21:30. Come funziona? In biblioteca troverai una moderatrice o un moderatore per ogni tavolo, cioè per ogni lingua. In base alla lingua in cui vuoi esercitarti, scegli il tavolo, siediti e…inizia a chiacchierare! Parlerai con la moderatrice o il moderatore e con le altre persone come te sedute a quel tavolo. Se ti stanchi, puoi tranquillamente andare via o cambiare tavolo. In generale, è consigliato avere le conoscenze di base della lingua scelta per poter seguire la conversazione e partecipare attivamente. Quali lingue si parlano? In questo primo anno di attività ci saranno tavoli per l’italiano, il tedesco, l’inglese e lo spagnolo. Se c’è qualche altra lingua che ti interessa particolarmente e che vorresti approfondire, puoi segnalarcelo compilando un questionario che troverai in biblioteca. Bisogna prenotarsi? È a pagamento? No, il Caffè delle lingue è gratuito e si può partecipare liberamente. Hai qualche domanda? Scrivici a info@laivescultura.it!
  • EMANUIL IVANOV Pianoforte Ferruccio Busoni Toccata: Preludio, Fantasia, Ciaccona BV 287 ALFRED BRENDEL Contributo Video: “über Busoni – ein Videogespräch, 1999“ LORENZO ANCILLOTTI Busoni ed i suoi contemporanei – amicizie e dialoghi In lingua italiana THOMAS ERTELT Busoni – “Freiheit für die Tonkunst” In lingua tedesca ANTHONY BEAUMONT The truth about Busoni’s Bach transcriptions In lingua inglese JACOPO PELLEGRINI Ferruccio Busoni pianista, direttore e compositore rimirato, in vita e morte, dalle itale sponde In lingua italiana TAVOLA ROTONDA Lorenzo Ancillotti, Thomas Ertelt, Anthony Beaumont, Jacopo Pellegrini Moderazione: Peter Paul Kainrath Ferruccio Benvenuto Busoni (1866-1924), compositore, virtuoso del pianoforte, direttore d’orchestra e teorico della musica, e annoverato tra le personalità artistiche di spicco della sua epoca. Accanto a compositori del calibro di Arnold Schönberg, Igor Stravinskij, Bela Bartok e Paul Hindemith, e considerato un pioniere della Nuova Musica. In molte delle sue composizioni lambisce l’atonalità dell’avanguardia contemporanea e la sua estetica culmina nella visione di una musica libera. La sua influenza permanente sull’arte e la musica del XX secolo lo rende una delle figure centrali del modernismo. Il 27 luglio ricorre il centenario della sua morte. Proprio il 25° anniversario della sua scomparsa, nel 1949, diede l’impulso per la nascita, a Bolzano, del concorso pianistico a lui dedicato, sotto il patrocinio di un imponente comitato fondatore. La stessa vedova di Busoni, Gerda, espresse il suo apprezzamento in una commovente lettera. Il resto e storia pianistica e della città di Bolzano, ma il centenario della sua morte e l’occasione perfetta per approfondire la figura titanica di Busoni in tutte le sue sfaccettature: a partire da un simposio, due giornate di immersione nella sua persona e opera culmineranno in una vera e propria maratona pianistica, durante la quale gli ultimi sei vincitori del 1° premio eseguiranno la sua intera opera per pianoforte solo, intervallata da contributi scritti dallo stesso artista e su di lui, letti dalla leggendaria attrice Edith Clever. Ingresso libero
  • La pittrice Jette Christiansen, nata a Kopenhagen, vive da tanti anni ormai in Alto Adige. Dopo un percorso di studio nell’ambito della medicina sociale , un inizio dello studio dell’architettura degli interni, dovrà passare qualche tempo fino a quando decide di seguire la sua vera passione, la pittura. L’accompagna in questo percorso il rinomato pittore Gotthard Bonell. In numerose mostre l’opera di Jette Christiansen è potuta essere ammirata da un pubblico d’intenditori. La nuova mostra “La poesia dei limoni – Wo die Zitronen blüh’n” ci fa vedere 17 opere raffiguranti dei limoni, che l’artista ha creato nell’arco dell’ultimo anno. I quadri evocano nostalgia, di cui il limone, frutto simbolo di una terra del sud, è la metafora. L’opera di Jette sottolinea la materialità degli oggetti, combinata a colori forti, ricchi di contrasti, capaci a causare nello spettatore delle emozioni ugualmente contrastanti. Paesaggi fiabeschi – surreali abbinano elementi che a prima vista non sembrano appartenersi: limoni con scarpe, stoffe, rocce…

Inserisci i tuoi eventi sul primo e più amato calendario di eventi dell'Alto Adige!

HAI GIÀ UN ACCOUNT?

ACCEDI

NON HAI ANCORA UN ACCOUNT?

Non perderti i migliori eventi in Alto Adige!

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER SETTIMANALE

Vuoi vedere i tuoi eventi pubblicati sul nostro magazine?

RICEVI UN AVVISO AL MESE PER LA CHIUSURA REDAZIONALE

Vuoi promuovere i tuoi eventi o la tua attività? Siamo il tuo partner ideale e possiamo proporti soluzioni e pacchetti su misura per tutte le tue esigenze.

VAI ALLA SEZIONE PUBBLICITÀ

CONTATTACI DIRETTAMENTE

INSIDE EVENTS & CULTURE

Magazine mensile gratuito di cultura, eventi e manifestazioni in Alto Adige-Südtirol, Trentino e Tirolo.
Testata iscritta al registro stampe del Tribunale di Bolzano al n. 25/2002 del 09.12.2002 | Iscrizione al R.O.C. al n. 12.446.
Editore: InSide Società Cooperativa Sociale ETS | Via Louis Braille, 4 | 39100 Bolzano | 0471 052121 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..