Settimane musicali Gustav Mahler 2013" /> Settimane musicali Gustav Mahler 2013" />

10 Edizione dei Colloqui mahleriani di Dobbiaco - Pubblicato da kulturzentrumtoblach

0
×

Attenzione

Questo evento è terminato, rimani connesso per nuovi eventi

Informazioni evento

„Hört ihr’s? Das ist Polyphonie, und da hab’ ich sie her!"
(Lo sentite? Questa è polifonia, e da li l’ho presa) - Il materiale di composizione di Gustav Mahler
Relatori: Hans-Joachim Hinrichsen (Zurigo) – Arne Stollberg (Berna) – Ivana Rentsch (Amburgo) – Erich Wolfgang Partsch (Vienna)
Relazioni in lingua tedesca con traduzione simultanea
>Settimane musicali Gustav Mahler 2013

Contatti :

Date e orari evento :

Note sugli orari :

Orario d’apertura Centro Culturale Grand Hotel:
LU-GIO: ore 08:00 – 17:00
VE: ore 08:00 – 16:00
luglio | agosto | settembre
LU-VE: ore 08:00 – 18:00

Potrebbe interessarti anche :

  • Ludwig van Beethoven: Europahymne Satoshi Yagisaw: Fanfare – Flight to the Unknown World Gustav Mahler, arr. Franco Puliafito: Auszüge aus Symphonie Nr. 5/Brani tratti dalla Sinfonia n. 5 Norbert Zehm: Images from a City Thomas Doss: Of Castles and Legends Thierry Deleruyelle: Compostela Roland Barret: Ghost Dances Quest’anno, per l’ottava volta, giovani musicisti e musiciste provenienti dal Tirolo, dall’Alto Adige e dal Trentino si danno appuntamento a Dobbiaco per una settimana di prove all’insegna della musica e della comunanza. Sono previsti concerti a Innsbruck (Tirolo), Dobbiaco (Alto Adige) e Arco (Trentino) con i direttori Andreas Waldner, Hannes Schrötter und Franco Puliafito.
  • Il nome di questo coro maschile è un po’ fuori dal comune e merita una breve spiegazione. In dialetto altoatesino, "Brummnet" significa "Perché no?" e fu la risposta dialettale della direttrice del coro, Clara Sattler, alla domanda del coro "Non potresti cantare per noi?" Tuttavia, "Brumm net" significa anche "non canticchiare" e si legge come un invito rivolto agli uomini del coro di cantare correttamente, cioè in modo melodioso. Con la giusta immaginazione si possono facilmente trovare altre interpretazioni. Nel suo percorso ventennale, il coro sotto la direzione di Clara Sattler e Johann van der Sandt si è affermato nel panorama corale altoatesino e oltre i confini del Sudtirolo anche grazie al vasto repertorio e grazie alla perfetta e impeccabile maestria nell’esecuzione. L'ensemble canoro ha mosso i primi passi con la canzone popolare "allo stato naturale", non in concerto ma dove la musica popolare è di casa e dove viene creata spontaneamente: Nei pub, nei bar, nelle locande, in famiglia o quando ci si incontra tra musicisti. È proprio questo il menu musicale che viene presentato nell'elegante ambiente del Centro Culturale di Dobbiaco.
  • Programma: George Enescu: Ottetto per archi in do maggiore op.7 (1900) I. Andante moderato Hans Pfitzner: Quartetto per archi in do diesis minore op.35 (1904) II. Molto veloce Anton Webern: Cinque movimenti per quartetto d'archi op. (1909) I. Agitato II. Molto lento III. Molto mosso IV. Molto lento V. Con delicatezza Johannes Brahms: Quintetto per clarinetto in si minore op. 115 (1891) I. Allegro Franz Schubert / Gustav Mahler: Quartetto per archi in re minore D. 810 La morte e la fanciulla, arrangiamento orchestrale (1894) I. Allegro II. Andante con moto III. Scherzo. Allegro molto – Trio IV. Presto Come anteprima alla prima mondiale della Quinta Sinfonia di Gustav Mahler su strumenti originali (vedi concerto dell'08 09 2024), l'Orchestra dell'Accademia Mahler presenta un programma accattivante che rievoca la musica e lo spirito della Vienna di fine secolo: Il mitico Sir John Eliot Gardiner, uno dei pionieri del movimento del suono originale, dirige gli studenti dell'Accademia Gustav Mahler che, su corde di budello, suonano l'arrangiamento orchestrale fatto da Mahler della "Morte e la fanciulla" di Schubert. "Raccontare la morte per rimandarla" fu “un chiodo fisso” sia per Schubert che per Mahler, e qui si apre un cerchio che si chiuderà con la Quinta Sinfonia. La prima parte del concerto presenta musica da camera dell'ultimo periodo della monarchia austroungarica eseguita su strumenti originali viennesi del 1900: un'immagine di un'epoca che segna contemporaneamente la fine di un'epoca e l'inizio della modernità. Gli studenti dell'Accademia Gustav Mahler interpreteranno questo medley fin-de-siècle insieme ai professionisti della Mahler Academy Orchestra. Il progetto sulle sonorità originali della Mahler Academy Orchestra è una coproduzione tra la Fondazione Busoni-Mahler di Bolzano e la Fondazione Euregio Centro Culturale Gustav Mahler Dobbiaco e Festival Dolomites

Inserisci i tuoi eventi sul primo e più amato calendario di eventi dell'Alto Adige!

HAI GIÀ UN ACCOUNT?

ACCEDI

NON HAI ANCORA UN ACCOUNT?

Non perderti i migliori eventi in Alto Adige!

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER SETTIMANALE

Vuoi vedere i tuoi eventi pubblicati sul nostro magazine?

RICEVI UN AVVISO AL MESE PER LA CHIUSURA REDAZIONALE

Vuoi promuovere i tuoi eventi o la tua attività? Siamo il tuo partner ideale e possiamo proporti soluzioni e pacchetti su misura per tutte le tue esigenze.

VAI ALLA SEZIONE PUBBLICITÀ

CONTATTACI DIRETTAMENTE

INSIDE EVENTS & CULTURE

Magazine mensile gratuito di cultura, eventi e manifestazioni in Alto Adige-Südtirol, Trentino e Tirolo.
Testata iscritta al registro stampe del Tribunale di Bolzano al n. 25/2002 del 09.12.2002 | Iscrizione al R.O.C. al n. 12.446.
Editore: InSide Società Cooperativa Sociale ETS | Via Louis Braille, 4 | 39100 Bolzano | 0471 052121 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..