Geächtet - Pubblicato da melanie inside

0
×

Attenzione

Questo evento è terminato, rimani connesso per nuovi eventi

Informazioni evento

Contatti :

Date e orari evento :

Potrebbe interessarti anche :

  • Difé Kako Kakophonie EVENTO GRATUITO Chantal Loïal, danzatrice, coreografa e insegnante di danza afro-caraibiche fa parte della storia di Bolzano Danza. Docente seguitissima dei workshops di cui è stata ospite a più riprese e a grande richiesta, torna quest’anno per animare la grande festa finale. Sul palcoscenico del Teatro Comunale in passato era stata interprete dello spettacolo On t’appelle Venus di Philippe Lafeuille (2011) nonché animatrice del Bal Konsèr e di coloratissime parate danzanti per le strade cittadine. Ora, ispirata dalle “sue” danze creole propone un grande evento in piazza Verdi dal titolo Kakophonie, uno spettacolo che è anche momento di festa al suono live dei discendenti africani di tutti i continenti. Musica e danza per rendere omaggio alle culture, per gioire insieme annientando i confini tra artisti e pubblico. Impossibile non farsi coinvolgere.
  • Di ritorno al Festival si tratta anche per la compagnia italo-spagnola Kor’sia dopo la rivisitazione contemporanea di Giselle, ora propongono un lavoro che muove dal sommo poeta e scrittore Francesco Petrarca. Il nuovo lavoro Mont Ventoux, vincitore del Premio Fedora-Van Cleef & Arpels 2023 prende spunto da una lettera scritta da Petrarca nel 1336, apparentemente una semplice descrizione a un amico dell’ascesa su una montagna, in realtà una sottile metafora di un’auspicata rinascita (il Rinascimento) dopo l’oscurantismo del Medioevo. Mont Ventoux è un lavoro che invita alla presa di coscienza e i coreografi Mattia Russo e Antonio de Rosa, con la complicità della drammaturga Agnés Lopez Rios, riflettono sulla vita che conduciamo, auspicando un recupero di valori quali l’interiorità e la salvaguardia dell’ambiente naturale. Mont Ventoux è un viaggio nel nostro tempo, frenetico e malato, condotto da nove interpreti dentro e fuori una teca trasparente pensata da Amber Vandenhoeck. Corpi plasticamente scomposti e intrecciati, in lotta e in cammino, portano con sé le conquiste dei secoli e un invito a un cambio di paradigma sul ritmo techno di Alejandro Da Rocha.
  • Un corpo solo, ridotto all’essenziale, in uno spazio limitato era la sfida che Claudia Catarzi affrontava nel suo successo 40.000 centimetri quadrati. Ora, nel suo nuovo assolo 14.610, la coreografa e performer toscana si confronta con una superficie sempre ristretta, ma inclinata; una rampa intorno alla quale il pubblico si posiziona e la osserva da un’altra prospettiva. Su questo piano obliquo Catarzi costruisce una partitura di movimenti e gesti che nulla hanno di acrobatico. In condizione di comprensibile vulnerabilità, il suo corpo è teso e scultoreo, si definisce nel gesto ma anche in salti. Come è stato scritto “in 14.610 c’è qualcosa di trionfale: la soddisfazione di essere arrivati in cima a quel piano inclinato, come fosse una montagna, mette i brividi. Non solo perché è facile cadere, ma forse perché da questo apice non si potrà fare altro che scendere”.

Inserisci i tuoi eventi sul primo e più amato calendario di eventi dell'Alto Adige!

HAI GIÀ UN ACCOUNT?

ACCEDI

NON HAI ANCORA UN ACCOUNT?

Non perderti i migliori eventi in Alto Adige!

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER SETTIMANALE

Vuoi vedere i tuoi eventi pubblicati sul nostro magazine?

RICEVI UN AVVISO AL MESE PER LA CHIUSURA REDAZIONALE

Vuoi promuovere i tuoi eventi o la tua attività? Siamo il tuo partner ideale e possiamo proporti soluzioni e pacchetti su misura per tutte le tue esigenze.

VAI ALLA SEZIONE PUBBLICITÀ

CONTATTACI DIRETTAMENTE

INSIDE EVENTS & CULTURE

Magazine mensile gratuito di cultura, eventi e manifestazioni in Alto Adige-Südtirol, Trentino e Tirolo.
Testata iscritta al registro stampe del Tribunale di Bolzano al n. 25/2002 del 09.12.2002 | Iscrizione al R.O.C. al n. 12.446.
Editore: InSide Società Cooperativa Sociale ETS | Via Louis Braille, 4 | 39100 Bolzano | 0471 052121 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..