Geächtet - Pubblicato da melanie inside

0
×

Attenzione

Questo evento è terminato, rimani connesso per nuovi eventi

Informazioni evento

Contatti :

Date e orari evento :

Potrebbe interessarti anche :

  • Per il quarantennale del Festival torna sul palcoscenico del Teatro Comunale il CCN – Ballet de Lorraine con un dittico di lavori firmati da autori ‘complici’ di Bolzano Danza: il coreografo italiano Michele Di Stefano, già Guest Curator del Festival nel 2018, qui autore di una nuova coreografia appositamente realizzata per la compagnia di Nancy, SIERRAS (2023), e la francese Maud Le Pladec – prossima direttrice della compagnia – con il suo pezzo di successo Static Shot (2021). Ventitré danzatori coinvolti in ciascun lavoro. In SIERRAS Michele Di Stefano prosegue la sua ricerca ‘atmosferica’ capace di trasformare la scena in un luogo di abitazione collettiva la cui esistenza ed evoluzione è resa possibile dalle scelte degli interpreti. Sulla musica originale di Lorenzo Bianchi Hoesch, SIERRAS – Danses atmosphériques si concentra sui differenti modi di articolare frasi precostituite in accordo con l’ambiente e le qualità di ciascun corpo che le rappresenta. All’andamento ‘tempestoso’ e caotico di SIERRAS fa da contraltare il montaggio cinematografico dei piani sequenza d’impatto pensati da Maud Le Pladec nel suo Static Shot. Coloratissimi corpi che sfilano, posano, interagiscono, si attirano, si mescolano e si trasformano sul ritmo incalzante dell’elettronica di Pete Harden e Chloé Thévenin.
  • MM Contemporary Dance Company Duo d'Eden, Grosse Fugue, Skrik PRIMA ITALIANA Un trittico per la MM Contemporary Dance Company di Michele Merola che porta la firma di Maguy Marin e di una promessa della scena italiana, Adriano Bolognino, già vincitore del Premio Danza&Danza “Coreografo emergente” nel 2022. Della capofila della nouvelle danse française la compagnia interpreta il capolavoro Grosse Fugue, quartetto femminile nato nel 2001 per la Compagnie Maguy Marin e poi rimontato per il Ballet dell’Opéra national de Lyon sull’omonima partitura di Beethoven eseguita live dai Solisti dell’Orchestra Haydn. L’emblematico quartetto d’archi del tardo stile beethoveniano, dalla complessa scrittura contrappuntistica, con Marin entra in dialogo con quattro voci di donne, ciascuna impegnata a danzare uno strumento. Una crescente forza vitale, tra entusiasmo e disperazione, si dipana in una danza che è esplosione di energia e determinazione femminile: donne che corrono, saltano, cadono e, sempre, si rialzano. Completano la serata il capolavoro Duo d’Eden, altro pezzo cult di Marin, in cui due novelli Adamo ed Eva scoprono la reciprocità, il dialogo, fino a diventare indissolubili in una raffinatissima danza sospesa, e il corale Skrik di Adriano Bolognino ispirato dal celebre dipinto L’Urlo di Edvard Munch (Skrik in norvegese), dove l’angoscia dell’essere uomo ritratto sembra deformare il paesaggio. Instabilità e paura diventano nei dieci corpi dei danzatori della MMCDC una partitura in accumulo, senza fiato, dalla sorprendente forza rigeneratrice.
  • Olivier Dubois / Marie-Agnès Gillot / Orchestra Haydn For Gods Only / Sacre #3 PRIMA ASSOLUTA Protagonista in più edizioni di Bolzano Danza, l’irrequieto e sempre sorprendente Olivier Dubois torna per il quarantennale con una prima assoluta dal titolo For Gods Only / Sacre #3. Terza tappa del progetto su Le Sacre du Printemps di Igor Stravinsky avviato nel 2012 con il duo maschile Prêt à Baiser / Sacre #1, ospitato al Festival 2022 e co-interpretato dallo stesso Dubois, For Gods Only / Sacre#3 arriva dopo Mon Élue Noire / Sacre#2 (2014). Anche per quest’ultimo ‘episodio’ della trilogia, il coreografo ha pensato a un assolo per un’altra leggenda, l’étoile del Ballet de l’Opéra de Paris Marie-Agnès Gillot, sola sul palcoscenico al cospetto dell’Orchestra Haydn e della potenza ritmica del Sacre stravinskiano. Per l’occasione eseguita nella versione del debutto al Théâtre des Champs-Elysées nel maggio 1913 con un organico di dimensioni grandiose (95 elementi) diretto dal maestro Timothy Redmond, a cui si aggiungono musiche realizzate François Caffenne.

Inserisci i tuoi eventi sul primo e più amato calendario di eventi dell'Alto Adige!

HAI GIÀ UN ACCOUNT?

ACCEDI

NON HAI ANCORA UN ACCOUNT?

Non perderti i migliori eventi in Alto Adige!

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER SETTIMANALE

Vuoi vedere i tuoi eventi pubblicati sul nostro magazine?

RICEVI UN AVVISO AL MESE PER LA CHIUSURA REDAZIONALE

Vuoi promuovere i tuoi eventi o la tua attività? Siamo il tuo partner ideale e possiamo proporti soluzioni e pacchetti su misura per tutte le tue esigenze.

VAI ALLA SEZIONE PUBBLICITÀ

CONTATTACI DIRETTAMENTE

INSIDE EVENTS & CULTURE

Magazine mensile gratuito di cultura, eventi e manifestazioni in Alto Adige-Südtirol, Trentino e Tirolo.
Testata iscritta al registro stampe del Tribunale di Bolzano al n. 25/2002 del 09.12.2002 | Iscrizione al R.O.C. al n. 12.446.
Editore: InSide Società Cooperativa Sociale ETS | Via Louis Braille, 4 | 39100 Bolzano | 0471 052121 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..