banner inside 01 it

Christof Spörk (A): KUBA - Pubblicato da martin_inside

0
×

Attenzione

Questo evento è terminato, rimani connesso per nuovi eventi

Informazioni evento

Chiacchiera in stiriano, bavarese e spagnolo, martella il suo pianoforte, tortura la sua fisarmonica e morde il suo clarinetto. Nel 2011 Christof Spörk è stato insignito del Premio Cabaret austriaco per il suo lavoro. Nel 2014 e 2015 sono seguiti premi analoghi a Salisburgo e a Stoccarda.

Nel suo spettacolo nuovo di zecca, va a "KUBA". Se ci arriva davvero è irrilevante. Il percorso è la meta. Ma non preoccupatevi, nel quinto show solista di Spörk non ci sono né gulag tropicali né rieducazione politica. Tranne che per coloro che lo vogliono. E Spörk non vende rum o sigari per arruffianarsi anziani uomini bianchi. Nemmeno quando lo implorano. In cambio, Spörk promette sacchi di zucchero. Azúcar! E sicuramente c'è un sacco di 'musica fatta in casa'. E di cabaret intelligente. Caramba!

Tags

Contatti :

Date e orari evento :

ogni giorno fino a Ven 07 Dic 2018

Potrebbe interessarti anche :

  • Venerdì 31 Mag 2019
    Ogni volta che l'estate bussa alla porta e le ciabatte da spiaggia sono già nei blocchi di partenza, Improtheater Carambolage ti dà una carica sfrenata! Il Million Story Hotel prepara le sue camere e lascia che i cocktail di fantasia più colorati nuotino in piscina. Immergetevi in questo mare di storie - profondità e tempesta sono garantite! E non dimenticare: dal Million Story Hotel puoi sempre guardare oltre l'orizzonte!
  • ogni giorno fino a Sab 25 Mag 2019
    di Vitaliano Trevisan da La Bancarotta di Carlo Goldoni regia Serena Sinigaglia La bancarotta di un mercante calata tra i problemi di oggi. Vitaliano Trevisan, riscrive un testo poco frequentato di Carlo Goldoni con il suo stile pungente e sincopato, implacabile e sarcastico. Un testo, quello di Goldoni, che oltre a non essere affatto lontano dall’attualità, segna una svolta epocale: a partire da un canovaccio della commedia dell’Arte, gradualmente le maschere cadono in disuso e inizia a delinearsi un’idea di testo più determinato ed esteso, contrariamente alla prassi del recitare a soggetto, esercitata fino ad allora. Utilizzando il testo di Goldoni come solido appoggio, Trevisan delinea una caustica rappresentazione dell’Italia di oggi.
  • Domenica 02 Giu 2019
    Riprendendo il mito di Persefone, figlia di Demetra e Zeus rapita da Ade, viene narrato in un intreccio di teatro e danza la magia della nascita delle stagioni, dovute all'alternarsi della presenza di Persefone nella terra dei genitori e nel regno di Ade.