banner inside 01 it

Oper.A 20.21: La Wally - Pubblicato da martin_inside

0

Informazioni evento

Alfredo Catalani

"Ebben? Ne andrò lontana”, canta La Wally, l’eroina dell’opera di Alfredo Catalani. L’anno è il 1892. Interpretata da Maria Callas, l’aria diventò famosa ben oltre i circoli operistici, entrando a far parte della colonna sonora del classico del cinema Diva. In quanto all’opera vera e propria, portata in scena da Nicola Raab, è molto meno nota e raramente compare nei cartelloni operistici. La Wally si basa sul romanzo di Wilhelmine von Hillern, Die Geierwally, che riscosse un gran successo. La figura centrale dell’opera è una donna che rivendica il suo diritto all’indipendenza in un mondo dominato dagli uomini. Per sfuggire al matrimonio forzato combinato dal padre, Wally si ritira sui monti della Ötztal. Isolata e immersa nella natura, inizialmente trova un rifugio sicuro, ma a differenza di quanto accade nel romanzo, Catalani non regala un lieto fine alla sua Wally e destina il suo amato a morte certa, facendolo travolgere da una valanga. Per la donna padrona del suo destino non c’è quindi possibilità di vita: la femme fatale deve morire. Nella regia di Nicola Raab, premio Abbiati per la regia di Written on Skin di George Benjamin, non c’è traccia di sfondi montani e paesaggi stereotipati. Raab riduce al minimo costumi e scenografia, dando così risalto ancora maggiore al precipitare della vicenda umana: la valanga mortale come emblema della forza distruttiva delle convenzioni sociali.

Contatti :

  • Organizzatore : Fondazione Haydn di Bolzano e Trento
  • Location : Teatro Comunale
  • Indirizzo : Piazza Giuseppe Verdi 40, Bolzano, BZ
  • Telefono : 0471 975031
  • Email : info@haydn.it
  • Sito Web : www.haydn.it

Il prossimo evento si terrà tra :

00

giorni

00

ore

00

minuti

00

Date e orari evento :

Sabato 23 Mar 2019
  • Sab 23 Marzo, 201920:00

Potrebbe interessarti anche :

  • ogni giorno fino a Sab 09 Mar 2019
    di Anton Cechov regia Marco Sciaccaluga Il gabbiano di Anton Cechov, è uno dei testi teatrali moderni più rappresentati di sempre. L’opera più lirica di Cechov porta in scena i personaggi della giovane Nina e del tormentato Konstantin, di sua madre Irina Arkadina, celebre attrice e amante dello scrittore Trigorin. Una feroce denuncia del nostro nulla, coniugata in una continua altalena di ridicolo e patetico, diventa uno stringente invito a compatire, ad amare questi esseri inutili che siamo. «Il palcoscenico di Cechov è la forma più gentile, condivisa, ironica di spietatezza. Il suo “Teatro della Crudeltà” è il più “umano” che io conosca» commenta il regista Marco Sciaccaluga.
  • Domenica 17 Mar 2019
    COMPAGNIA TEATRALE S. SIRO DI LASINO (TN) Due atti comici in dialetto trentino Regia e testo di Anna Matteotti Il signor Stefano, padrone di casa molto avaro, deve maritare la figlia, ma non vuole sostenere tutte le spese che, secondo lui sono eccessive e superflue. La moglie, allora con la complicità di tutta la famiglia organizza un complotto che alla fine lo spiazzerà. Uno “starnuto” sarà il colpo di scena che svelerà l’ennesimo inganno.
  • Domenica 27 Gen 2019
    di Èric-Emmanuel Schmitt regia e adattamento Michele Placido con Michele Placido e Anna Bonaiuto Michele Placido e Anna Bonaiuto sono gli interpreti di una brillante commedia nera intrisa di suspense, scritta da Èric-Emmanuel Schmitt, il drammaturgo d’oltralpe più rappresentato in Europa. Da quindici anni Gilles e Lisa si trovano a vivere un me?nage familiare apparentemente tranquillo. Un piccolo incidente domestico in cui Gilles, pur mantenendo intatte le proprie facoltà intellettuali, perde completamente la memoria, diventa la causa scatenante di un sottile e distruttivo gioco al massacro…