banner inside 01 it

Turandot - Pubblicato da martin_inside

0
×

Attenzione

Questo evento è terminato, rimani connesso per nuovi eventi

Informazioni evento

Opera di Pechino

regia Marco Plini

con gli attori della compagnia nazionale dell’Opera di Pechino e l’ensemble musicale composto da musicisti italiani e cinesi

Il progetto Turandot, diretto da Marco Plini, è la ricerca di un punto di incontro tra diverse tradizioni teatrali, da un lato la poesia dell’Opera di Pechino, dall’altro il grande mistero della Commedia dell’Arte. Per la prima volta infatti un regista italiano si confronta con l’opera di Pechino, una realtà artistica che è teatro, danza, musica ma soprattutto arte dell’attore, un attore che dedica la sua vita al perfezionamento del gesto artistico, riproducendo costantemente un codice tramandato dai suoi maestri. Due culture si incontrano e dialogano sul palco, così come sta accadendo anche fuori da teatro.

Contatti :

Date e orari evento :

ogni giorno fino a Sab 12 Gen 2019

Potrebbe interessarti anche :

  • Martedì 02 Apr 2019
    Aprile fa quello che vuole, e mentre il sole e la pioggia colpiscono le teste, Improtheater Carambolage sta facendo ancora una volta del suo meglio: i format più popolari e le figure più strane si scatenano senza pietà sui vostri sentimenti primaverili! Dall'alta poesia ad una corsa selvaggia sulle montagne russe del genere, c'è qualcosa per tutti gli appassionati di improvvisazione. Mettete in tasca un ombrello e un desiderio. Chissà cosa può venirne fuori!
  • ogni giorno fino a Ven 03 Mag 2019
    con: Eva Kuen, Karin Verdorfer, Frederick Redavid musica: Simon Gamper, Philipp Schwarz testo e regia: Dietmar Gamper La cosa minacciosa della minaccia nel nostro tempo è che non conosciamo la minaccia che ci minaccia di più, e quindi non possiamo opporci ad essa con nient'altro che un "Porco Cane". Il team di esperti del Carambolage vi mostrerà nello spettacolo "Es geht ein Porco Cane um" ciò che ci minaccia veramente, arma gli indifesi, dà risposte a chi non ha domande e rende insonne chi non ha problemi, perché il futuro può iniziare dopodomani.