banner inside pecore2020 IT

Alps Move 2020: BIG BOYS DON’T CRY…OR WHEN THEY DO? - Pubblicato da martin_inside

0
×

Attenzione

Questo evento è terminato, rimani connesso per nuovi eventi

Informazioni evento

BIG BOYS DON’T CRY…OR WHEN THEY DO?
Marion Sparber & idea tanztheaterperformance_IT/DE

In un video di 20 minuti la regista brasiliana/polacca Keren Chernizon cattura con maestria tutta la forza e l’espressività di Marion Sparber e i suoi danzatori, che col movimento raccontano una storia che demolisce ogni stereotipo sulla mascolinità.

Concetto e regia: Marion Sparber Produzione: idea tanztheaterperformance

con il sostegno di Abteilung für Deutsche Kultur der Autonomen Provinz Bozen, Region Trentino Südtirol, Stiftung Südtiroler Sparkasse

E’ VIVAMENTE CONSIGLIATA LA PRENOTAZIONE

Contatti :

Date e orari evento :

Sabato 17 Ott 2020

Potrebbe interessarti anche :

  • Venerdì 27 Nov 2020
    Il Club presenta le novità dei propri soci. Il S8&Video Club Merano presenta le sue novità in fatto di cinema non professionale con un viaggio virtuale che segue le tracce di una coppia che passa gli inverni sul passo Rombo, di un personaggio eclettico venostano, facendo tappa a Merano e a Bolzano, dove la velocità è protagonista, per fare un salto in Egitto e terminare con le Canarie dove si sverna al caldo. Entrata libera
  • Mercoledì 11 Nov 2020
    di Beniamino Barrese - I/USA 2019 - 93' - In lingua italiana Modella iconica negli anni ’60, Benedetta Barzini è stata musa di Andy Warhol, Salvador Dalì, Irving Penn e Richard Avedon. Divenuta femminista militante e madre sola di quattro figli, negli anni ’70 è scrittrice e docente acuta e controcorrente di antropologia della moda, in eterna lotta con un sistema che per lei significa sfruttamento del femminile. A 75 anni, stanca dei ruoli – e degli stereotipi – desidera lasciare tutto, raggiungere un luogo indefinito in cui scomparire. Il figlio, Beniamino, inizia a filmarla, deciso a fare un film su di lei. Il progetto si trasforma in un’intensa battaglia per il controllo della sua immagine, uno scontro personale e politico, ma anche un dialogo intimo, struggente. Nell'ambito di "Docu.emme - Rassegna dedicata al cinema documentario". Entrata libera
  • Mercoledì 25 Nov 2020
    di Pia Hellenthal - D 2019 - 85' - In lingua originale con sottotitoli in italiano "Searching Eva" sfida i limiti, i pregiudizi e i gusti del pubblico, mettendo in scena attraverso un diario visivo la vita pubblica e privata della ventenne Eva Collé, modella-artista-personaggio sui social media che incarna una sorta di progetto d’arte vivente. Eva è una, nessuna e centomila, in grado di re-inventarsi ogni volta che vuole e simbolo di una generazione fluida che si racconta attraverso i social. Scrivendo e parlando di temi comunemente ritenuti intimi o imbarazzanti e mostrando il proprio corpo, Eva riflette su chi è veramente, facendo crollare le barriere dell’intimità ed esponendosi fino in fondo. Ma qual è il confine tra essere e la sua rappresentazione? Nell'ambito di "Docu.emme - Rassegna dedicata al cinema documentario". Entrata libera