banner inside pecore2020 IT

MIMESI - Pubblicato da Associazione culturale lasecondaluna

0
  • Via Nazionale, 23, Ora, BZ
×

Attenzione

Questo evento è terminato, rimani connesso per nuovi eventi

Informazioni evento

Mostra collettiva che raccoglie il lavoro di quattro fotografi residenti in Trentino - Alto Adige attraverso 40 scatti che testimoniano la loro personale visione dell’abitare la montagna. Una riflessione su una convivenza serena e adeguata tra uomo e natura. 
Fotografie di Elisa Bessega, Matteo Zanvettor, Mattia Dori, Nicola Cagol.

Ingresso libero.

Dal 18 al 26 settembre 2020, Biblioteca di Ora, Via Nazionale, 23, Ora (BZ).

______
In ottemperanza alle normative di sicurezza in materia di Covid-19, sarà obbligatorio l’utilizzo delle mascherine, nonché il rispetto del distanziamento.

Contatti :

  • Organizzatore : Lasecondaluna
  • Location : Biblioteca di Ora (BZ)
  • Indirizzo : Via Nazionale, 23, Ora, BZ

Date e orari evento :

ogni settimana fino a Gio 24 Set 2020 nei giorni di: Lunedi Martedi Giovedi Venerdi Sabato

Note sugli orari :

lunedì ore 14,30 - 17
mercoledì e venerdì ore 9 - 11 e 14,30 - 17
martedì e giovedì ore 9 - 11 e 17,30 - 19,30
sabato ore 10 - 12
domenica chiuso.

Potrebbe interessarti anche :

  • Martedì 01 Dic 2020
    I piccoli mammiferi si sono adattati all’ambiente grazie alle più svariate strategie e vivono in habitat, che si trovano dai fondovalle fino alle zone più montuose. Anche la loro biodiversità è molto ampia. Con metodi genetici si è potuto scoprire l’esistenza di diverse specie finora sconosciute (criptiche), impossibili da definire basandosi solamente sulle caratteristiche esteriori e che mostrano interessanti schemi di distribuzione. I piccoli mammiferi a differenza dei grandi hanno un alto fabbisogno energetico. Per questo motivo sviluppano metodi per superare periodi di carenze di cibo. Il referente di questa conferenza è Jürg Paul Müller, biologo e per quasi quarant’anni direttore del Museo della natura dei Grigioni di Chur, in Svizzera. Da dieci anni si dedica soprattutto allo studio dei piccoli mammiferi ed è autore di diverse pubblicazioni. Info: Petra Kranebitter – tel. 0471 413430 In lingua tedesca Viene riconosciuto come aggiornamento per il personale insegnante nel PPA Ingresso libero
  • Sabato 28 Nov 2020
    Da quando gli sport outdoor si diffondono e sempre più persone li praticano, in qualche modo si interferisce in esigenze di animali selvatici. Vediamo come diverse specie di fauna reagiscono agli umani. Analizziamo i comportamenti di orsi bruni e di lupi in Regione, due specie solitamente molto elusive. Emerge dallo studio delle fototrappole e dai rilievi satellitari che gli animali sanno bene dove passano persone e si allontanano dai sentieri più battuti. Discutiamo anche i pochi casi di avvicinamento tra orso e umano e le situazioni critiche. Sarà presentato l’indagine di EURAC research riguarda la percezione di turisti verso orsi, lupi e altre specie selvatiche. Il Museo di Scienze risponde a richieste fatto spesso da locali e da turisti su come possiamo godere la natura senza danneggiare altri animali e senza metterci noi in pericolo. Clara Tattoni, dottorato di ricerca in Scienze Ambientali, Università degli studi dell’Insubria, Varese, su Analisi Protezione e gestione della Biodiversità. Docente all’Università di Trento, diversi progetti di ricerca e gestione di fauna selvatica e collaborazioni con Musei, istituti ambientali e Parchi nazionali. Julia Stauder, Master of Science Naturschutz und Biodiversitätsmanagement e Master of Science Wildtierökologie und -management Università di Vienna, collaboratrice scientifica di Eurac research, Istituto per lo Sviluppo. Posti limitati. Prenotazione obbligatoria al numero 0471 41 29 64, mar – dom, ore 10 – 18 In lingua italiana Ingresso libero
  • L'evento si terrà domani e ogni settimana fino a Mer 25 Nov 2020 nei giorni di: Mercoledi
    Ogni oggetto è una storia. Ci racconta del paesaggio, delle abitudini, della vita sociale, degli spostamenti, delle conoscenze tecnologiche dell’epoca. Viaggio alla scoperta di alcuni materiali scelti che Ötzi portava con sè. Selce, pelli e pellicce, metallo, cortecce, tendini e funghi: tantissimi sono i materiali che Ötzi conosceva e sapeva lavorare per ottenere oggetti utili alla sua vita quotidiana. Ötzi e la natura: viaggio alla scoperta dei materiali che conosceva e usava nel quotidiano… L’attività è inclusa nel prezzo dell’ingresso.