Banner INSIDE

La sacra conversazione - Pubblicato da Bibliothek Sterzing / Biblioteca Vipiteno

0
×

Attenzione

Questo evento è terminato, rimani connesso per nuovi eventi

Informazioni evento

La sacra conversazione – Roberta Dapunt e Marcello Fera tra poesia e musica

La poetessa Roberta Dapunt ed il violinista e compositore Marcello Fera, il 22 febbraio alle ore 17, sono ospiti nella Biblioteca Civica di Vipiteno con il loro programma “La sacra conversazione”. In questa serata i due artisti si incontrano nelle loro poesie e composizioni, che intrecciano abilmente e dalle quali emergono chiaramente l’osservazione artistica del lavoro e della recita dell’altro ed il forte legame d’amicizia che vi è tra di loro. La manifestazione si terrà nel giorno della nascita di Alexander Langer, al quale la scrittrice nata a Badia ed il musicista residente a Merano dedicano la serata. La manifestazione è organizzata in collaborazione con la Fondazione Alexander Langer

Si prega di confermare la partecipazione: 0472 723 760 / biblioteca@vipiteno.eu

L‘ingresso è libero.

Tags

Contatti :

Date e orari evento :

Sabato 22 Feb 2020

Potrebbe interessarti anche :

  • ogni giorno fino a Sab 25 Apr 2020
    Vedere, leggere, ascoltare, comprare e creare libri. Amare libri! Tutto questo è libri in festa a Bressanone
  • L'evento si terrà oggi e ogni 7 giorni fino a Gio 05 Nov 2020
    La Hofburg, già sede dei principi vescovi di Bressanone, ospita il Museo Diocesano che conserva presziose testimonianze della scultura e pittura medievale e barocca. Il percorso della visita guidata include anche il Tesoro del Duomo e le sontuose sale degli appartamenti con stufe di maiolica e mobili storici.
  • Sabato 04 Apr 2020
    Museion e il Museo diocesano di Bressanone rendono omaggio all’artista Peter Fellin (Revò 1920–Merano, 1999) in occasione dei cento anni dalla sua nascita. La mostra si svolge come un dialogo tra i lavori di Fellin, provenienti dalla Collezione Museion e alcune opere della Collezione del Museo Diocesano. Il confronto con le “cose ultime” della vita umana, come la morte, il giudizio e l’eternità, è il livello su cui le opere dell’artista e l’arte religiosa si incontrano. In questo senso, la scelta dei dipinti e delle installazioni in mostra si riferisce a importanti fasi nell’opera di Peter Fellin: gli Schreiber (Scriventi), gli Evangelisten (Evangelisti), le Schriften (Scritture) ed i Meditationsbilder (opere meditative). Questi lavori sono in dialogo con sculture medioevali, immagini devozionali, manoscritti e frammenti di un affresco di Paul Troger.