banner inside 01 it

Luca Santese - Marco P. Valli: Realpolitik - Pubblicato da martin_inside

0
×

Attenzione

Questo evento è terminato, rimani connesso per nuovi eventi

Informazioni evento

Il progetto Realpolitik nasce, sotto forma di fanzine pubblicate da Cesura Publishing, la costola editoriale del collettivo di fotogiornalisti di fama internazionale di cui Santese è tra i fondatori e Valli è membro, con lo scopo di riflettere, in modo ironico e grottesco, sull’iconografia che la classe politica italiana della cosiddetta terza Repubblica si attribuisce e alimenta quotidianamente tramite le immagini pubblicate sui social media.

La scansione temporale delle cinque edizioni finora date alle stampe richiama ad avvenimenti politici precisi. Il 4 marzo 2018, giorno di elezioni che ha visto il successo di Movimento 5 Stelle e Lega portando alla scomparsa del bipolarismo destra-sinistra e dando vita alla cosiddetta terza Repubblica, coincide con la data di presentazione di Boys Boys Boys: la prima delle fanzine (stampata in 100 copie e subito sold out) di Santese e Valli. La sequenza di questo volume fotografico presenta 22 ritratti di importanti politici italiani realizzati durante la campagna elettorale. Il 2 giugno successivo, giorno della festa della Repubblica preceduta, di sole 24 ore, all’insediamento del governo giallo-verde, è la volta del lancio della seconda edizione di Boys Boys Boys, questa volta stampato in un bianco e nero quasi scultoreo. Durante la stessa giornata gli autori seguono la tradizionale parata istituzional-militare su via dei Fori Imperiali a Roma ritraendo il neo Presidente Giuseppe Conte e i cittadini che partecipano alle celebrazioni. Queste immagini confluiscono, un mese dopo, nella terza fanzine: Popolopopolo. Il viaggio nell’Italia dei politici e dei loro supporter prosegue arrivando a Pontida il 1° luglio 2018. Il comune lombardo ospita da decenni il più importante raduno della Lega Nord, un evento che Santese e Valli seguono dal 2011. La quarta fanzine, Lega Nord Party, è quindi una selezione dell’intero materiale fotografico prodotto durante gli ultimi sette anni durante queste feste di partito. Infine il quinto volume che, solo temporaneamente, completa la serie Realpolitik, è MoVimento Lento, dedicato al Movimento 5 Stelle. Anch’esso è composto da fotografie realizzate durante eventi mediaticamente rilevanti del partito pentastellato.

Realpolitik è un viaggio socio-antropologico-fisiognomico che usa gli stilemi dell’auto-rappresentazione della classe politica italiana per presentare un universo pop. Un prefisso da declinarsi in: pop-olare; pop-ulista; Pop-Art, vedi l’attenzione ai miti dell’immagine e della comunicazione degli artisti dell’avanguardia americana; pop-music, echeggiante fin dai titoli dei volumi con rimandi a Sabrina Salerno, all’inno, ‘rubato’ a Seven Nation Army, per la vittoria Italiana ai mondiali del 2006 e alle canzoni del reggaeton centro-sudamericano.

Inevitabilmente, questo universo pop è il nostro e rappresenta l’Italia così bene da aver avuto ottimi riscontri a livello nazionale ed internazionale ed esser stato scelto, nello specifico il primo piano di Matteo Salvini pubblicato in Boys Boys Boys, dal Time, celebre magazine statunitense, per illustrare la copertina del settembre 2018 che titolava The new face of Europe.

La mostra a foto forum presenta i cinque volumi e una selezione di immagini tratte dalle pubblicazioni di Santese e Valli. Le 19 immagini scelte sono stampate in grande formato e installate su supporti espositivi che creano uno spazio in sintonia con le tematiche trattate.

Luca Santese (Milano, 1985) é un fotografo italiano.
Ha studiato all’Istituto Statale d’Arte di Monza e all’Accademia di Belle Arti di Brera a Milano. Nel 2008 ha fondato il collettivo Cesura: gruppo indipendente di fotografi uniti nell’intendo di produrre progetti di foto-giornalismo, documentari e di ricerca artistica.
Nel 2009 é stato selezionato da Photolucida Critical Mass come nuovo talento.
Nel 2010 é stato selezionato dal premio World Press Photo con il progetto Detroit 2009-2010 e nello stesso anno ha esposto per la priva volta il progetto Found Photos in Detroit al Le Bal Space di Parigi a cui sono seguite le esposizioni al Kulturhuset di Stoccolma, alle OGR di Torino e al MoCP di Chicago e numerose successive esposizioni internazionali.
Nel 2011 ha pubblicato con Arianna Arcara il libro Found Photos in Detroit che ha collezionato sette nomination come miglior libro fotografico dell’anno ed è stato selezionato da Martin Parr e Garry Badger per la collana: Photobook: A History Vol III, che raccoglie i migliori 200 libri fotografici dopo la seconda guerra mondiale. L’esperienza curatoriale di Found Photos in Detroit è proseguita nel progetto Italy&Italy, un libro che raccoglie una selezione di immagini della città di Rimini degli anni 90: spaccato dell’italia berlusconiana nella sua massima realizzazione mondana. Oggi il lavoro di Santese continua ad occuparsi inoltre di fotografia documentaria di carattere sperimentale, come nel recente progetto Realpolitik che include i volumi Boys Boys Boys, Popolopopolo, Lega Nord Party e Movimento Lento.

Marco P. Valli (Monza 1989) è un fotografo italiano.
Dopo il diploma ottenuto nel 2009 all'Istituto d'Arte di Monza, nel quale comincia ad approcciarsi alla fotografia, frequenta nel 2010 l'Accademia delle Belle Arti di Brera per poi specializzarsi nel 2011 presso la scuola di fotografia CFP Bauer a Milano.
Nel marzo dello stesso anno intraprende un periodo di internship presso CESURA, un gruppo indipendente di fotografi fondato nel 2008 che produce progetti fotografici che variano dal reportage alla fotografia documentaristica e di ricerca, nel quale segue principalmente il lavoro del direttore artistico del gruppo, Alex Majoli. Dopo questo periodo entra a fare parte del gruppo come fotografo e collaboratore interno.
Nel Novembre 2017, dopo alcuni anni di ricerca sul tema della sessualità, Marco, insieme ad Anna Adamo, pubblica il suo primo libro edito da Cesura Publish: Bakeca, un progetto di ricerca fotografica sull’esibizionismo legato alle espressioni della sessualità.
Nel 2018, insieme a Luca Santese, sviluppa il progetto Realpolitik, un’analisi satirica sulla situazione politica Italiana dopo le elezioni del 4 Marzo 2018 che viene pubblicata periodicamente attraverso una serie di volumi.
I lavori di Marco sono stati pubblicati su magazine nazionali ed internazionali, come ad esempio Time, Vogue, L’Espresso, Libèration, Vanity Fair, Internazionale, Vice, Il corriere della sera e Il
Sole 24h.

Cesura viene fondata nel 2008 come collettivo di fotografi determinati a vivere della loro professione. Uniti in questo intento hanno creato un gruppo indipendente capace di produrre in autonomia i propri progetti documentari, sperimentali, individuali e collettivi.

Tags

Contatti :

Date e orari evento :

Martedì 12 Nov 2019

Potrebbe interessarti anche :

  • Martedì 10 Dic 2019
    Incontro con MEET Centro Internazionale per la Cultura Digitale - Milano. La creatività entra in dialogo con scienza e tecnologia, esplora modalità di comunicazione e interazione tra umani e macchine e s’interroga sull’impatto sociale dei cambiamenti in corso. La Digital Transformation letta con gli occhi degli artisti è una storia ancora da scrivere. Intervengono: Maria Grazia Mattei, fondatore e presidente di MEET Centro Internazionale per la Cultura Digitale - Milano (www.meetcenter.it/en/home) Mattia Carretti, media artist, *fuse Modena (www.fusefactory.it) *** L'incontro fa parte dell'iniziativa “LEONARDO500 - L’innovazione geniale”, con la quale la Ripartizione Cultura italiana della Provincia autonoma di Bolzano aderisce al progetto coordinato a livello nazionale dal Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo MiBACT al fine celebrare la figura di Leonardo da Vinci in occasione dei 500 anni dalla morte (1519-2019). Lo spirito innovativo e la sensibilità artistica di Leonardo da Vinci sono indagati attraverso una mostra e un ciclo di incontri tematici ospitati presso la sede centrale della Libera Università di Bolzano e gli spazi di Academy – Sparkasse. La mostra espone trenta tavole del Codice Atlantico nell'edizione Hoepli 1894-1904 curata dall'Accademia dei Lincei, affiancandole a pannelli illustrativi e modelli in legno realizzati secondo i disegni di Leonardo. L’aspetto innovatore dei progetti leonardeschi si rispecchia e trova inoltre richiamo negli esempi di innovazione moderna esposti: dalla bicicletta Colnago Ferrari, accostata a un modello costruito sul disegno di Leonardo, alla tecnologia sviluppata da Microtec Bressanone. Gli incontri di approfondimento che accompagnano la mostra si confrontano con la ricerca scientifica, l’innovazione, le nuove tecnologie e i loro sviluppi, presentando esperienze locali e internazionali con un focus sui temi ambientali. *** Possibili variazioni al programma Ingresso gratuito
  • Venerdì 13 Dic 2019
    intervengono: Alexander Zoeggeler, presidente SKB Francesca Oddo, giornalista e addetta stampa nel settore dell’architettura Kuno Prey, Fakultät für Design und Künste, Uni Bozen musica: BOB (elektro avant pop)
  • Giovedì 12 Dic 2019
    Ingresso: 12 Euro Conduzione: Miriam Rieder What the fuck is Fuckup Nights? Il concetto è semplice eppure così entusiasmante: imprenditori falliti parlano dei loro incidenti e catastrofi. Tre storie di 15 minuti con una quantità incredibile di informazioni: gli ospiti sul palco raccontano apertamente e spesso con umorismo i loro fallimenti imprenditoriali e ciò che hanno imparato. Perché? Perché è emozionante, perché le persone fallite hanno così tanto da raccontare da cui gli altri possono imparare, e perché abbiamo bisogno di un cambiamento culturale quando è in gioco il fallimento. #sharethefailure