banner inside pecore2020 IT

Andrea Purgatori - Quattro piccole ostriche - Pubblicato da Azienda di Soggiorno di Bolzano

0
×

Attenzione

Questo evento è terminato, rimani connesso per nuovi eventi

Informazioni evento

2019. Alpi Svizzere. Nell'albergo di lusso dove vive, un uomo di nome Wilhelm Lang riceve una lettera inattesa, una lettera che apre la porta su un passato che pensava sepolto, quando il suo nome era Markus Graf. Il mittente è Greta, la sua amante del tempo, la sua collega del tempo in cui era una spia della STASI.
Nello stesso momento, nel parco del Tiergarten di Berlino, un diplomatico russo viene ucciso da un colpo di pistola.
A indagare arriva Nina Barbaro, Kriminalhauptkommissar di origine italiana, che non crede che dietro il delitto ci sia l'ISIS, nonostante stia ricevendo forti pressioni politiche per chiudere in fretta il caso trovando i colpevoli più comodi.
Ma per risolvere il mistero si deve andare indietro nel tempo, tornare ai giorni della caduta del muro...

Moderatore: Franco Montini

Contatti :

  • Organizzatore : Azienda di Soggiorno di Bolzano
  • Location : Sala di rappresentanza del Comune
  • Indirizzo : Vicolo Gumer 7, Bolzano, BZ
  • Email : events@bolzano-bozen.it

Date e orari evento :

Sabato 07 Dic 2019

Potrebbe interessarti anche :

  • Venerdì 21 Ago 2020
    Ci recheremo al punto panoramico nei pressi del Centro visite del Bletterbach di Aldino, da dove non guarderemo la gola, ma scruteremo verso l’alto per individuare stelle e pianeti. Con l’aiuto di due telescopi potremo vedere ad esempio Saturno e Giove ed alcune delle più affascinanti costellazioni. E con un po' di fortuna vedremo anche passare delle stelle cadenti. L’astrofisico e direttore del Museo di Scienze naturali, David Gruber e il geologo del museo, Benno Baumgarten spiegheranno la nascita e le caratteristiche geologiche delle stelle e dei pianeti. Punto di ritrovo: ore 20 presso il Centro visite Bletterbach di Aldino. La serata si terrà in lingua tedesca. Riconosciuto come corso di aggiornamento nel PPA
  • Giovedì 06 Ago 2020
    Barbara Gamper “Becoming Otherwise (hot pink triangles and holes, or how to become woman?)” La facciata mediale di Museion torna a illuminarsi con il video Becoming Otherwise, un nuovo progetto dell’artista Barbara Gamper. Le proiezioni sono parte della mostra “unlearning categories”, che presenta oltre sessanta opere di artisti e artiste del territorio dalle collezioni della Provincia, Ripartizione cultura tedesca. Il video pensato da Barbara Gamper per la facciata è l’attivazione in chiave performativa dalla sua installazione attualmente esposta in mostra, composta da un grande arazzo e una serie di immagini colorate -icone applicate alla vetrata dello spazio espositivo, visibili anche dall’esterno. In un suggestivo gioco di contatti e compenetrazioni, tra astrazione e figurazione, il video mostra l’arazzo nei suoi dettagli e in relazione al corpo dell’artista. Una mano che cerca, una bocca che si spalanca, un torace che respira emergono da pieghe e strati di tessuto, che con i loro colori “rivestono” la grande superficie della facciata. Ogni frame del video è accompagnato dal gesto del disegno, dall’atto del tracciare linee e forme che rimandano all’arcaico come la raffigurazione rupestre di un corpo metà donna e metà animale, divinità del passato trasportata nel presente digitale. A collegare ogni passaggio e sottolineare l’azione del fluire, sono parte del video anche le immagini dell’acqua del fiume Talvera, che scorre davanti al museo. La grande superficie della facciata di Museion restituisce così il dinamismo della continua mutazione messa in atto dall’artista, proiettandolo sullo spazio urbano. A cura di Frida Carazzato, Museion, in collaborazione con BAU (Lisa Mazza e Simone Mair)
  • Martedì 04 Ago 2020
    Diego Coelli, psicoterapeuta. L’Europa come tanti altri luoghi è il risultato di connessioni in cui sono presenti visioni e linguaggi molteplici. Ciò è il risultato di flussi che ancora oggi continuano a confluire nello spazio europeo generando ininterrottamente mutamenti e innovazioni in diversi contesti, fra cui anche nell’ambito culturale, letterario e artistico. E’ sempre più necessario acquisire maggiore consapevolezza che i cambiamenti non solo rappresentano una trasformazione dentro la società, ma di fatto cambiano profondamente la società. Gli attori impegnati in diversi ambiti del territorio sono sempre più consci dei notevoli cambiamenti nello scenario attuale e della urgenza di definire inediti itinerari per un domani di coesione e convivenza. L’iniziativa propone dei percorsi di riflessione aperti a tutta la cittadinanza finalizzati all’esercizio di un libero confronto. Si vuole creare delle opportunità in cui si intrecciano molteplici voci di diverse provenienze e di differenti competenze al fine di condividere varie sensibilità e incrociare i molteplici punti di vista. Conferenze gratuite - iscrizione obbligatoria