inside 200

Presentazione del Libro "Singende Menschen" - Pubblicato da Zucker2010

0
×

Attenzione

Questo evento è terminato, rimani connesso per nuovi eventi

Informazioni evento

Contatti :

Date e orari evento :

Mercoledì 15 Mag 2019

Pubblicato da :

Potrebbe interessarti anche :

  • Venerdì 27 Set 2019
    Nella psicanalisi l´introiezione è il processo inverso della proiezione, ovvero vengono assimilate opinioni, idee, motivazioni o comportamenti estranee al proprio ego. Con ciò non sono intese forme legittime di apprendimento, ma atteggiamenti imitativi di aspetti che di per sé non fanno parte del proprio ego e che servono per esempio come difesa contro sentimenti di inferiorità (Stangl 2019). Attraverso il ricomporsi – amalgamarsi di due o più “personalità” nasce una forma autonoma. Vengono disciolte due (o più) storie, nasce una scultura di per sé indipendente. La parte storica, emotiva viene parzialmente persa. Nella scultura “21 grams” vengono disciolte la religiosità di Ganesh e l´infantilità di un bimbo attraverso la fusione delle due figure. Il risultato non può neanche più essere visto come una figurazione. Gehard Demetz (Bolzano 1972) vive e lavora a Selva (BZ), dove ha studiato presso l’Istituto d’Arte per poi continuare, presso la stessa scuola, a studiare scultura. Dopo un tirocinio con Matthias Resch, Demetz si è laureato nel 1995. Nel 2000-2001 per proseguire la sua formazione ha trascorso le estati presso l’Accademia Internazionale di Salisburgo studiando con diversi docenti. Dal 1996 lavora come insegnante di scultura presso la scuola professionale per scultori a Ortisei. Decide di interrompere la sua attività di insegnante per potersi dedicare esclusivamente al proprio lavoro nel 2007. Nel 2005 incomincia a lavorare con la galleria Rubin di Milano. Un articolo di Demetz nel giornale “Herald Tribune“ lo porta a fare la sua prima mostra in America nel 2009 presso la galleria Greenberg – Van Doren. Nel 2010 inizia la collaborazione con la galleria Beck & Eggeling di Düsseldorf. Jack Shainman Galleria ha iniziato a lavorare con Demetz nel 2011. Jack Shainman diventa la “First gallery“ di Demetz. Jack lo espone a diverse fiere internazionali come Art Basel, Miami, Armory Show NY, Frieze New York NY. Nel 2017 la terza mostra personale presso lo spazio di Jack Shainman a Chelsea a NY dopo “Treshold space” e “Invocation “. Dal 2011 ci sono state diverse mostre museali come Kunstmuseum Mühlheim an der Ruhr, Kunstmuseum Bochum, National Academy Museum, MOCA Virginia Museum of Contemporary Art, Akron Art Museum, Crocker Museum Sacramento, MACRO Roma e Museo Palazzo Ducale di Mantova
  • Domenica 29 Set 2019
    Domenica 29 settembre 2019 a partire dalle ore 10:00 si terrà a Verdignes in Comune di Chiusa la manifestazione culturale e gastronomica "Autunno del Birmehl". Nel centro del paese saranno offerte delle specialità gastronomiche da parte delle strutture gastronomiche e associazioni locali. Oltre ai prodotti tipici locali, saranno offerti anche dolci, carne selvaggina, gnocchi e pasta sulla base di "Birmehl". Alle ore 10:30 e alle 14:00 si parte con un’ escursioni guidata in lingua tedesca lungo il sentiero del “Birmehl” (ritrovo in piazza a Verdignes). Il programma d’intrattenimento offre ancora di più: degustazioni di antiche varietà di frutta in collaborazione con l’associazione Sorten Garten Südtirol La farina di pere (Birmehl) è un antico alimento contadino, impiegato un tempo come dolcificante al posto del costoso zucchero. La sua produzione era molto complessa e lunga, ma il suo impiego era molto vario e conferiva alle pietanze un sapore unico. Dapprima le pere denocciolate o intere venivano essiccate, ottenendo così la cosiddetta Kloaz, che poi veniva macinata trasformandola in farina. I numerosi pereti di Verdines erano considerati la fonte migliore per ottenere la farina, tanto che un tempo questa località veniva chiamata ironicamente Birmehldorf , “paese della farina di pere”. La mosa di grano saraceno viene consumata, come in passato, direttamente dalla padella seduti intorno al tavolo. Il Birmehlherbst di Verdines si è ormai trasformato in un appuntamento culinario e offre piatti della tradizionale cucina contadina, ormai scomparse, come la “mosa di grano saraceno con confettura di sambuco” (Plentene Muas mit Holermulle) e il “semolino al grano saraceno con farina di pere” (Plentenen-Birmehl-Riebler). Non c’è limite alla creatività dei piatti, tanto che i menù dei vari ristoranti e associazioni si arricchiscono delle ricette più disparate, preparate con farina di pere, quali gnocchetti e ravioli, pane, tortellini, brasato di cervo con cavolo rosso e Schupfnudel (gnocchi tipici), canederli di prugna con mantello di farina di pere, strudel, Krapfen e tant’altro. Queste delizie gastronomiche vengono proposte dagli esercizi ristorativi di Verdines anche durante l’intera settimana precedente l’evento. Inoltre alle ore 10:30 e 14:30 si terranno delle escursioni guidati lungo il sentiero (ritrovo in piazza a Verdignes) Collegamento in autobus verso e da Verdines Verso Verdines: da Chiusa, ore 8.32, 10.32, 13.32; da Bressanone, ore 8.27, 10.27, 13.27. Da Verdines: verso Chiusa e Bressanone, ore 11.03, 14.03, 16.03, 18.03
  • Sabato 24 Ago 2019
    Evento all’insegna dell’arte, della musica e dell'incontro tra il verde dei giardini Rapp a Bressanone. Questo evento nasce dall’idea di dare una possibilità a giovani creativi che hanno voglia di condividere il loro talento con un pubblico più ampio e per fare incontrare persone di ogni età.