banner inside 01 it

Senzatetto a Bolzano, 2020-2021 - Pubblicato da info@kunstmeranoarte.org

0
×

Attenzione

Questo evento è terminato, rimani connesso per nuovi eventi

Informazioni evento

Tavola rotonda inerente al progetto artistico “Senzatetto a Bolzano, 2020-2021”


Il dibattito si aprirà con un intervento di Daniela Unterholzner (amministratrice Neunerhaus, Wien) e Alexander Nitz (Casa della solidarietà, Bressanone).

Parteciperanno inoltre alla discussione: Ermira Kola (Fondazione Alexander Langer, Bolzano), Ludwig Thalheimer (Fotografo) e Paul Tschigg (volontario che opera nell’ambito dei senza tetto)

Moderazione: Maria Lobis.
Foto: Ludwig Thalheimer

Tags

Contatti :

Date e orari evento :

Martedì 21 Set 2021

Potrebbe interessarti anche :

  • Venerdì 21 Gen 2022
    In collaborazione con l'Urania, stiamo organizzando il primo "café narrativo" per padri in Alto Adige nell'ambito del progetto "Birth Culture". Ecco un breve video come assaggio. https://www.youtube.com/watch?v=Vfv9cDSxwqQ
  • Sabato 20 Nov 2021
    Ich biete dir den Raum, wo du die Technik des Drehens erfährst, um mit Geschwindigkeit und Richtungen zu experimentieren. Du hast die Möglichkeit deinen Emotionen wertungsfrei zu begegnen. Und die Freude und die Leichtigkeit deines Seins zu erleben. Aufbau: - Theorie, was bewirkt das Drehen in meinem Körper? - Technik des Drehens - Einwärmen - Tanzen - Sanfte Landung Mitzubringen: Socken und bequeme Kleidung Hinweis: vor dem Tanz am besten gar nicht essen oder nur leichte Kost.
  • ogni mese fino a Lun 27 Dic 2021 la prima terza settimana nei giorni di: Lunedì
    Da lunedì 6 settembre persone e culture si incontrano di nuovo al Caffè delle lingue, dove in un ambiente amichevole si potrà parlare Deutsch, Italiano, English, Español e Français. Scegli il tavolino con la lingua che ti interessa, un moderatore di madrelingua ti aiuterà a rompere il ghiaccio... L'offerta è gratuita, non serve prenotare basta presentarsi! Per poter partecipare al Caffè delle lingue occorre essere in possesso del „Green pass“ e indossare una mascherina chirurgica per l'intera durata.