inside 200

THE SPIRIT OF THE MOUNTAINS - Pubblicato da martin_inside

0
×

Attenzione

Questo evento è terminato, rimani connesso per nuovi eventi

Informazioni evento

BEST OF IMS PHOTO CONTEST

Tags

Contatti :

  • Organizzatore : Johannes Haus Galerie
  • Location : Johannes Haus Galerie
  • Indirizzo : St. Johannesstr. 25a, Dobbiaco, BZ
  • Email : ilona.petrik74@gmail.com

Date e orari evento :

ogni settimana fino a Sab 23 Feb 2019 nei giorni di: Mercoledi Giovedi Venerdi Sabato

Potrebbe interessarti anche :

  • L'evento si terrà oggi, domani e ogni giorno fino a Gio 31 Ott 2019
  • ogni giorno fino a Gio 28 Nov 2019
    Cesare Ballardini ha scattato queste fotografie in località a pochi chilometri di distanza l’una dall’altra, cittadine e paesi come Lugo, Fusignano, Bagnacavallo, Faenza, Alfonsine. Fin dai nomi, questi luoghi appaiono modesti, semplici, quotidiani. E gli spazi privi di presenze umane delle fotografie sono altrettanto anonimi: semplici case cubiche, un terrapieno erboso, un cartello stradale consunto, depositi di materiali edili, campi arati, canneti, stazioni di servizio, piccole fabbriche, vecchie auto, deserte strade extraurbane; durante il giorno, al tramonto, di notte… Le fotografie in bianco e nero fanno parte del libro “Dal vero”, pubblicate nel 2011 dalle Edizioni del Bradipo e curato da Luca Nostri nell’ambito del progetto Lugo Land Cesare Ballardini, nato a Fusignano (RA) nel 1954. Ha studiato fotografia al DAMS di Bologna col Prof. Italo Zannier e si è laureato con la tesi La fotografia pittorica e gli sviluppi del movimento pittorialista in Italia, che ha conseguito il premio Alfonso e Bianca Zagnoli per tesi di laurea in fotografia. È stato ricercatore per la realizzazione delle mostre Fotografia Pittorica 1899-1911 e Fotografia italiana dell'800, Milano, Electa, Firenze, Alinari, 1979. Ha fatto parte dell’associazione culturale Figli del deserto, che ha curato la realizzazione della mostra e del libro Traversate del deserto, Ravenna, Essegi, 1986. Attualmente lavora presso la Biblioteca Renzo Renzi della Cineteca di Bologna.
  • L'evento si terrà oggi, domani e ogni giorno fino a Ven 13 Set 2019
    I percorsi di queste persone e quelli del fotografo Claudio Covi si sono incrociati in varie occasioni, spesso per caso, circostanze che hanno dato origine a queste immagini. Sono ritratti di cittadine e di cittadini di San Candido, testimonianze che raccontano storie di vita e la storia del paese. Tanti volti, tante storie. Loro si ricordano, quando sul paese si stendeva un manto di fumo perché per scaldarsi si bruciava di tutto, quando i villeggianti venivano solo d’estate e d’inverno era tutto serrato, quando l’acqua corrente fredda e calda nelle stanze dei forestieri era il massimo del comfort, quando le piste erano larghe quanto gli sci lunghi, quando in paese c’erano tre pelliccerie e altrettanti fornai, quando il traffico per Sesto passava davanti all’entrata di questo caffè-galleria, quando si leggeva la messa in latino e in osteria si serviva la zuppa di trippa, quando nel cinema qui di fronte si proiettava “Lo squadrone bianco“, quando il mercato di San Gallo era il maggior evento dell’anno. Claudio Covi vive e lavora come libero professionista a San Candido. Dal 1976 gestisce lo studio fotografico Kromar insieme alla moglie Maria. Sin dall'inizio della sua attività si dedica alla fotografia in bianco e nero, in particolare al ritratto. Lo sviluppo, l'ingrandimento e la stampa sono eseguiti esclusivamente a mano e in tecnica “fine art” che nella stampa d'arte garantisce la massima qualità. Claudio Covi ha esposto i suoi ritratti in diverse mostre personali: Bolzano, San Candido, Treviso, Firenze, Mestre, Merano. I suoi lavori fotografici sono stati recensiti anche su riviste specializzate, come Tutti Fotografi- Photocamera-Camera Pro ecc.…. Questa iniziativa è il contributo del Centro Culturale CAMPO GELAU per i festeggiamenti dei 1250 di San Candido