Concerto del Corpo Musicale Mario Mascagni - Pubblicato da bandamascagni

0
  • Parco delle Semirurali, Bolzano, BZ
×

Attenzione

Questo evento è terminato, rimani connesso per nuovi eventi

Informazioni evento

Contatti :

  • Location : Parco delle Semirurali
  • Indirizzo : Parco delle Semirurali, Bolzano, BZ
  • Sito Web : www.bandamascagni.eu

Date e orari evento :

Potrebbe interessarti anche :

  • Trio di Parma Simonide Braconi / viola Johannes Brahms Quartetti per pianoforte op. 25 e op. 26
  • “Westbound: I medici sul treno dell’ottimismo “. Ci sono voluti tre anni per rimettere insieme la formazione Westbound, il gruppo musicale dei medici per il mondo. La formazione capitanata da Toni Pizzecco si ripresenta per un tour estivo nelle piazze altoatesine con un nuovo spettacolo intitolato “TRENO PER L’OTTIMISMO”. 8 concerti partendo dal Garda e finendo nel solito gran finale a Bolzano in piazza Walter. Concerti nei quali si ascolterà la musica dei classici del pop-rock ma si parlerà anche del grande ottimismo che la musica ci ha regalato nel corso degli ultimi quarant’anni e che, pandemia permettendo, dobbiamo riaccendere nel nostro udito e nel nostro cuore. Ritrovare se stessi con uno spirito rivolto ai pezzi storici come “Hotel California”, “Sound of Silence“ o “The Boxer”. Tutto questo sotto il comune denominatore dell’ottimismo, parola diventata una rarità di questi tempi. Il treno parte: con nuovi musicisti, nuovi brani e uno show ricco di novità. Westbound fa parte della scena musicale altoatesina da più di 40 anni. Sul palco da sempre: Toni Pizzecco e Walter Nogler, e saranno loro la guida. E tre donne tengono la rotta: Gabi Janssen Pizzecco al basso con le figlie Victoria e Alexandra. Sul treno sono saliti anche quattro nuovi musicisti. Il batterista Fabian Omobono, nipote della famiglia Pizzecco, torna dagli Stati Uniti dopo 10 anni e rafforza la presenza famigliare sul palco. I musicisti d’eccezione Davide Dalpiaz al piano e Marco Gardini alla chitarra elettrica, già parte del gruppo 30 anni fa, sono tornati con grande entusiasmo. Francesco Bianchi, il più giovane, sorprende con la sua voce e la sua abilità alla chitarra elettrica. Westbound fa del bene. Anche quest’anno la band sostiene con i suoi concerti le persone bisognose nei Paesi in via di sviluppo. Il ricavato del tour estivo 2023 sarà devoluto all’ospedale di Attat in Etiopia. Per molti anni, l’ospedale a sud di Addis Abeba è il progetto del cuore dei Medici dell’Alto Adige per il Mondo. Solo di recente sono state costruite e attrezzate sale operatorie ed è stato allestito un nuovo reparto di degenza. L’ospedale è il presidio sanitario di riferimento per un milione di persone.
  • Di progetti operistici, Beethoven ne ebbe molti, ma solo uno andò a buon fine – e anche quello con infinite difficoltà: Fidelio. Dell’opera esistono tre versioni e nel passaggio da una versione all’altra il compositore cambiò anche il titolo, da “Leonore”, nome dalla protagonista, a “Fidelio”, il nome che Leonore sceglie per travestirsi da uomo e salvare l’amato Florestano. A testimonianza della complicata genesi, oltre 10 anni per giungere alla versione definitiva, rimangono ben quattro ouverture. Michele Mariotti presenta in questo concerto la “Leonore n. 3", la più ampia e sviluppata delle quattro, al punto da aver assunto vita propria come poema sinfonico compiuto, che contiene al suo interno tutti gli elementi della vicenda. Se Fidelio è un grande scontro tra ideali, ben più intimo è lo spirito che anima il Langsamer Satz di Weberns, movimento di quartetto (qui eseguito in versione per orchestra d’archi) scritto quando il compositore non aveva ancora 22 anni. “Camminare per sempre così, tra i fiori, accanto alla mia amata, e sentirsi totalmente in armonia con l'universo, senza preoccupazioni, liberi come l'allodola nel cielo sopra di noi”, scrive Webern per descrivere il suo stato d’animo durante quei mesi e tutto il Langsamer Satz respira le atmosfere di struggente spiritualità e intenso simbolismo tipiche dei quadri di Segantini, da Webern molto amato. Con la Sinfonia “Eroica” torniamo invece a immergerci nella musica di Beethoven. L’aneddoto dietro alla dedica della Sinfonia è ormai leggenda: racconta l’allievo Ferdinand Ries che Beethoven desiderava dedicare la Sinfonia a Napoleone Bonaparte, quando questi era ancora console, ma venuto a sapere della sua incoronazione, un tradimento degli ideali rivoluzionari, in preda all’ira Beethoven cancellò la dedica dalla Sinfonia e la intitolò “Sinfonia Eroica composta per festeggiare il sovvenire di un grand'uomo” – grand’uomo che non era ovviamente più Napoleone.

Inserisci i tuoi eventi sul primo e più amato calendario di eventi dell'Alto Adige!

HAI GIÀ UN ACCOUNT?

ACCEDI

NON HAI ANCORA UN ACCOUNT?

Non perderti i migliori eventi in Alto Adige!

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER SETTIMANALE

Vuoi vedere i tuoi eventi pubblicati sul nostro magazine?

RICEVI UN AVVISO AL MESE PER LA CHIUSURA REDAZIONALE

Vuoi promuovere i tuoi eventi o la tua attività? Siamo il tuo partner ideale e possiamo proporti soluzioni e pacchetti su misura per tutte le tue esigenze.

VAI ALLA SEZIONE PUBBLICITÀ

CONTATTACI DIRETTAMENTE

INSIDE EVENTS & CULTURE

Magazine mensile gratuito di cultura, eventi e manifestazioni in Alto Adige-Südtirol, Trentino e Tirolo.
Testata iscritta al registro stampe del Tribunale di Bolzano al n. 25/2002 del 09.12.2002 | Iscrizione al R.O.C. al n. 12.446.
Editore: InSide Società Cooperativa Sociale ETS | Via Louis Braille, 4 | 39100 Bolzano | 0471 052121 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..