Opening party Pploadsounds 2013 - Pubblicato da ale inside

0
×

Attenzione

Questo evento è terminato, rimani connesso per nuovi eventi

Informazioni evento

SATELLITI LIVE + DJ SET
Se nell’ambiente dei musicisti nostrani si facesse un referendum sulla migliore realtà musicale degli ultimi anni, i Satelliti sarebbero sicuramente tra i favoriti. Nati dall’incontro tra due artisti straordinari, Marco Dalle Luche (tastiere) e Andrea Polato (batteria) esperti musicisti con in archivio prestigiose collaborazioni nazionali ed internazionali hanno affinato un suono del tutto personale, con strutture che nascono e si sviluppano intorno a dei punti nodali, ma lasciano estremo spazio all’estemporaneità. Ne esce un suono che sembra figlio di Klaus Schulze e Jack DeJohnette, un viaggio di saliscendi sonori in atmosfere siderali.
I Satelliti inoltre sono diventati il simbolo di ciò che può succedere puntando sulla qualità: con un disco fresco di stampa, in uno dei loro primissimi concerti vengono notati dagli inglesi Vessels al Vintola18, e dopo sei mesi si trovano a fare un tour UK. La prestigiosa Leaf li inserisce nella best of 2011, e di lì a breve la Cuckundoo Records, etichetta degli stessi Vessels, li vuole con sé per la loro successiva produzione. Ed ecco dunque il secondo album, atteso in uscita ufficiale per Cuckundoo il 19 Maggio 2013, e anticipato per voi in occasione dell’inaugurazione di Upload 2013.

Contatti :

Date e orari evento :

Pubblicato da :

Potrebbe interessarti anche :

  • Stefano “Cocco” Cantini - sax Francesco Maccianti - piano Franco Testa - bass Enrico Tommasini - drums “Reunion” di quattro amici accomunati dall’Amore per il grande Jazz degli anni 60, gli “Standard” del Songbook americano, l’eredità spirituale di John Coltrane. Stefano “Cocco” Cantini ha collaborato regolarmente con alcuni tra i più grandi jazzisti nazionali e internazionali come Chet Baker, Elvin Jones, Cameron Brown, Michel Benita, Billy Cobham, Dave Holland, Billy Hart. Art Directors: Michael Lösch (michaelloesch2@gmail.com) & Helga Plankensteiner Il concerto comincia alle ore 21.30 al Laurin Bar. Supplemento di 12 euro sulla prima consumazione a partire dalle 21.00. Info e prenotazione tavolo: Laurin Bar, T 0471 311 570
  • Conclude la stagione dell’Orchestra Haydn la Quinta Sinfonia di Mahler diretta da Michele Mariotti. Oggi forse la più nota e amata delle sinfonie mahleriane, la Quinta nasce nelle estati del 1901 e 1902 in un momento particolarmente felice per il compositore. A quarant’anni appena compiuti, la direzione dell’Opera di corte di Vienna e dei Wiener Philharmoniker, pur lasciandogli poco tempo per comporre, lo confermava uno dei più importanti direttori d’Europa; la sua musica cominciava finalmente a circolare e ad ottenere i riconoscimenti tanto desiderati; la situazione economica volgeva al meglio e Mahler poté permettersi l’acquisto di una villa a Maiernigg, sul Wörthersee in Carinzia; nel 1901 conobbe Alma Schindler, molto più giovane di lui, e a marzo del 1902 i due si sposarono. Anche la creazione della Quinta Sinfonia fu piuttosto lineare, ma il successo che oggi la circonda non deve ingannare: accolta tiepidamente alle prime esecuzioni, Mahler tornerà insistentemente sulla Sinfonia fino ai suoi ultimi mesi di vita. La struttura della Sinfonia viene convenzionalmente divisa in tre parti dal carattere ben distinto, di cui la prima è composta dalla Marcia funebre iniziale e dal seguente “Stürmisch bewegt”. Questi due movimenti sono quasi un’endiadi: il primo tempo si apre su un richiamo della tromba alla Generalmarsch dell’esercito austroungarico, per poi procedere come una terrificante marcia funebre, che anticipa il carattere e il materiale tematico del secondo movimento. Completamente diversa l’atmosfera dello Scherzo, in cui il corno assume un ruolo spiccatamente solistico in un movimento vivace e danzante, che ondeggia tra Ländler popolareggianti ed eleganti valzer. La terza parte, più eterogenea, affianca il famosissimo Adagietto all’elaborato Rondò finale, in cui frammenti dei movimenti precedenti riemergono in una densa e turbinante scrittura polifonica.
  • “Westbound: I medici sul treno dell’ottimismo “. Ci sono voluti tre anni per rimettere insieme la formazione Westbound, il gruppo musicale dei medici per il mondo. La formazione capitanata da Toni Pizzecco si ripresenta per un tour estivo nelle piazze altoatesine con un nuovo spettacolo intitolato “TRENO PER L’OTTIMISMO”. 8 concerti partendo dal Garda e finendo nel solito gran finale a Bolzano in piazza Walter. Concerti nei quali si ascolterà la musica dei classici del pop-rock ma si parlerà anche del grande ottimismo che la musica ci ha regalato nel corso degli ultimi quarant’anni e che, pandemia permettendo, dobbiamo riaccendere nel nostro udito e nel nostro cuore. Ritrovare se stessi con uno spirito rivolto ai pezzi storici come “Hotel California”, “Sound of Silence“ o “The Boxer”. Tutto questo sotto il comune denominatore dell’ottimismo, parola diventata una rarità di questi tempi. Il treno parte: con nuovi musicisti, nuovi brani e uno show ricco di novità. Westbound fa parte della scena musicale altoatesina da più di 40 anni. Sul palco da sempre: Toni Pizzecco e Walter Nogler, e saranno loro la guida. E tre donne tengono la rotta: Gabi Janssen Pizzecco al basso con le figlie Victoria e Alexandra. Sul treno sono saliti anche quattro nuovi musicisti. Il batterista Fabian Omobono, nipote della famiglia Pizzecco, torna dagli Stati Uniti dopo 10 anni e rafforza la presenza famigliare sul palco. I musicisti d’eccezione Davide Dalpiaz al piano e Marco Gardini alla chitarra elettrica, già parte del gruppo 30 anni fa, sono tornati con grande entusiasmo. Francesco Bianchi, il più giovane, sorprende con la sua voce e la sua abilità alla chitarra elettrica. Westbound fa del bene. Anche quest’anno la band sostiene con i suoi concerti le persone bisognose nei Paesi in via di sviluppo. Il ricavato del tour estivo 2023 sarà devoluto all’ospedale di Attat in Etiopia. Per molti anni, l’ospedale a sud di Addis Abeba è il progetto del cuore dei Medici dell’Alto Adige per il Mondo. Solo di recente sono state costruite e attrezzate sale operatorie ed è stato allestito un nuovo reparto di degenza. L’ospedale è il presidio sanitario di riferimento per un milione di persone.

Inserisci i tuoi eventi sul primo e più amato calendario di eventi dell'Alto Adige!

HAI GIÀ UN ACCOUNT?

ACCEDI

NON HAI ANCORA UN ACCOUNT?

Non perderti i migliori eventi in Alto Adige!

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER SETTIMANALE

Vuoi vedere i tuoi eventi pubblicati sul nostro magazine?

RICEVI UN AVVISO AL MESE PER LA CHIUSURA REDAZIONALE

Vuoi promuovere i tuoi eventi o la tua attività? Siamo il tuo partner ideale e possiamo proporti soluzioni e pacchetti su misura per tutte le tue esigenze.

VAI ALLA SEZIONE PUBBLICITÀ

CONTATTACI DIRETTAMENTE

INSIDE EVENTS & CULTURE

Magazine mensile gratuito di cultura, eventi e manifestazioni in Alto Adige-Südtirol, Trentino e Tirolo.
Testata iscritta al registro stampe del Tribunale di Bolzano al n. 25/2002 del 09.12.2002 | Iscrizione al R.O.C. al n. 12.446.
Editore: InSide Società Cooperativa Sociale ETS | Via Louis Braille, 4 | 39100 Bolzano | 0471 052121 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..