inside 200

Escursione climatoterapeutica notturna alla cascata - Pubblicato da tvpartschins

0

Informazioni evento

La climatoterapia sfrutta i fattori climatici e meteorologici a scopo terapeutico. Il ricorso mirato all'aria (fresca), al vento e al sole aiuta a rafforzare il sistema immunitario, aumentare il rendimento fisico e combattere patologie croniche a carico della pelle e delle vie respiratorie, malattie del metabolismo, osteoporosi, depressione stagionale e affezioni cardiache e dell'apparato circolatorio.
Il particolare microclima che caratterizza la zona della cascata di Parcines, l'eccellente qualità dell'aria – rilevata da un'indagine scientifica condotta nel 2015 dall'Università tecnica di Monaco di Baviera – e il mix ottimale di fattori stimolanti e distensivi creano le condizioni perfette per applicazioni climatoterapeutiche.
La giusta combinazione di un'attività fisica misurata, un'esposizione mirata ai fattori climatici e un efficace allenamento della resistenza e della termoregolazione in base alle istruzioni di una sapiente guida favoriscono il rilassamento e la distensione, ma anche l'irrobustimento e il rafforzamento delle difese immunitarie.

Iscrizione:
Entro le ore 18.00 della giornata precedente presso l'ufficio turistico di Parcines o Rablà

Punto d'incontro:
Ufficio turistico di Parcines alle ore 9.00

Tags

Contatti :

Il prossimo evento si terrà tra :

00

giorni

00

ore

00

minuti

00

Date e orari evento :

ogni settimana fino a Mer 25 Set 2019 nei giorni di: Mercoledi
  • Mer 28 Agosto, 201920:30-23:30 |
  • Mer 04 Settembre, 201920:30-23:30 |
  • Mer 11 Settembre, 201920:30-23:30 |
  • Mer 18 Settembre, 201920:30-23:30 |
  • Mer 25 Settembre, 201920:30-23:30 |

Pubblicato da :

Potrebbe interessarti anche :

  • ogni giorno fino a Dom 03 Nov 2019
    Durante le settimane dei sapori i profumi e aromi dell’autunno caratterizzano la varietà in cucina dell’Altipiano. Vengono servite prelibatezze fatte in casa con ingredienti locali e stagionali.
  • L'evento si terrà domani e ogni settimana fino a Ven 25 Ott 2019 nei giorni di: Venerdi
    Gala, Kanzi, Fuji, Red Delicious... Nomi esotici dietro ai quali si celano quattro delle diciotto varietà di mela che crescono rigogliose sulle terre sapientemente coltivate e baciate dal sole dell'Alto Adige. È croccante, fresca e succosa, ricca di vitamine e amata ben oltre i confini regionali. Cos'altro c'è da sapere sulla mela? Molto, moltissimo! Lo sapevate, ad esempio, che è un frutto originario del Kazakistan? E che in Europa una mela biologica su tre è coltivata su suolo altoatesino? Christine, esperta frutticoltrice, vi invita a seguirla in un viaggio alla scoperta dei meleti locali. Con accattivante loquacità e minuziosa accuratezza, vi racconterà tutto l'essenziale – e anche qualche curiosità in più – sulla melicoltura in Alto Adige, l'agricoltura integrata e la coltivazione biologica, le singole varietà, gli ingegnosi metodi della difesa fitosanitaria ecologica e l'indicazione geografica protetta. La visita si concluderà con una degustazione in cui conoscitori e novizi potranno dire la loro su gusto, consistenza e preferenze personali. E sottoporre all'esperta i propri dubbi e domande. Partecipazione gratuita! Iscrizione: entro le ore 12:00 presso l'ufficio turistico di Parcines o Rablà
  • L'evento si terrà oggi, domani e ogni giorno fino a Dom 27 Ott 2019
    I visitatori potranno farsi un’idea delle principali specie di dinosauri esistiti e, per un breve periodo, tuffarsi nel mondo dei mostri della preistoria scomparsi milioni di anni fa. Il percorso di visita comprende oltre 50 modelli di dinosauri a grandezza naturale che stupiranno ed entusiasmeranno i visitatori. Unica al mondo: le ricostruzioni sono incredibilmente realistiche e curate nei dettagli (grazie alla collaborazione di team di paleontologi) e realizzate sulla base delle più recenti scoperte scientifiche. Le famiglie, i ragazzi delle scuole e tutti i visitatori appassionati di queste creature del Giurassico potranno trovare il vero Tyrannosaurus Rex, con i suoi 8 metri di altezza, il Triceratops del peso di 2 tonnellate, con i suoi piccoli ed un Diplodocus lungo 30 metri. Nessuna delle specie più “celebri” è stata dimenticata. Tutti gli esemplari si potranno osservare così da vicino, quasi da poterli “toccare”. Accanto all'esposizione principale sarà possibile visitarne una collaterale denominata “I successori dei dinosauri”, con riproduzioni di animali resi popolari dal film “Ice Age – L’Era Glaciale”, come il mammut e la tigre dai denti a sciabola e molti altri esemplari a noi meno conosciuti.