corsi e percorsi banner inside GIUSTO

Die Schlagzeugmafia (D): Backstreet Noise - Pubblicato da martin_inside

0
×

Attenzione

Questo evento è terminato, rimani connesso per nuovi eventi

Informazioni evento

Sono i vincitori del premio del pubblico del “Niederstätter surPrize 2018”: i mafiosi della batteria. Cinque truffatori con i guanti, che non diffondono né paura né terrore durante le loro rapide incursioni attraverso mondi sonori percussivi.

La loro missione: manovre audaci nella tradizione del drum corps americano strizzando l’occhio allo show. Gli strumenti: sette tamburi, dieci bacchette veloci come una freccia e una buona dose di umorismo. La loro preda: l'attenzione totale del pubblico, seguita da improvviso entusiasmo.

Il groove e le coreografie slapstick à la Chaplin, dell'era del cinema muto, rendono ogni offensiva beat di questa band un colpo di stato a prova di bomba. Qui ci sono veri professionisti al lavoro: batteristi virtuosi e animatori emozionanti tutto in uno. Cinque personaggi umoristici che sfoderano il prossimo asso nella manica dopo ogni stupefacente momento di sorpresa.

Contatti :

Date e orari evento :

Venerdì 06 Dic 2019

Potrebbe interessarti anche :

  • Domenica 02 Feb 2020
    Mika torna con un nuovo singolo in uscita oggi in tutto il mondo! La nuova canzone Ice Cream è disponibile in streaming, download e in programmazione radiofonica da questa mattina. Ice Cream è preludio di un nuovo album e un nuovo tour e si preannuncia come perfetta colonna sonora dell’estate 2019. Scritto da Mika con Dan Black e prodotto da Mark Crew e Dan Priddy con Dan Black, è il primo singolo estratto dal suo nuovo album che verrà pubblicato da Polydor / Universal Music il 4 ottobre, dal titolo My Name Is Michael Holbrook. L’eclettico protagonista di una straordinaria carriera artistica (che si è articolata in attività diverse come il design e la partecipazione e realizzazione di grandiosi show televisivi come Stasera CasaMika e X Factor in Italia e The Voice in Francia) ha deciso di riportare il focus totalmente sulla musica. A dodici anni dal debutto stellare di Life In Cartoon Motion che fu lanciato dalla hit colossale Grace Kelly, il nuovo progetto arriva dopo 4 album in studio, 1 album in concerto sinfonico, 1 raccolta antologica, 23 singoli e 4 DVD live che gli hanno fruttato certificazioni d’oro e di platino in 32 Paesi del mondo per oltre 10 milioni di dischi venduti. Frutto di due anni di scrittura tra le pareti domestiche tra Miami, Londra e la campagna toscana, My Name Is Michael Holbrook ci porterà a scoprire l’essenza dell’identità di Mika, a partire dal suo nome anagrafico, passando per i rapporti familiari e un bagaglio di piccole e grandi esperienze, tra momenti di leggerezza e struggenti episodi chiave della sua vita e della sua famiglia, come spiega Mika stesso: “Sono andato alla ricerca di chi avrei potuto essere, se non fossi stato Mika. Certi artisti si cimentano con un alter ego artistico, dal grandioso David Bowie con Ziggy Stardust, fino a Beyoncé con Sasha Fierce. Io ho fatto il contrario, sono andato a scoprire l’uomo dietro l’artista.” In attesa di scoprire le nuove canzoni, è arrivato il primo singolo al momento giusto, nella stagione giusta, contagioso e irresistibilmente “up”, ma anche con un lato “dark” e allusivo, come sono Relax, Take It Easy e Lollipop e altre canzoni di successo di Mika. “Ice Cream è nata in un torrido giorno della scorsa estate, alla fine di un lungo percorso di scrittura. Due anni in cui mi sono confrontato con questioni personali, serie, anche dolorose, e ora mi sento più leggero e libero. Era Agosto, in Toscana. Avrei voluto andare al mare, o scappare da qualche parte al fresco. Fantasticavo di flirt estivi con qualcuno di supersexy e completamente fuori dalla mia portata, fantasticavo di essere l’uomo che vorrei sempre essere, specialmente in estate. E invece mi ritrovavo soltanto con la scomodità del caldo estivo: sudore, scadenze di lavoro, punture di api, e neanche un alito di aria condizionata. Ice Cream è una fantasia da sogno ad occhi aperti. Luccica come un miraggio e mi fa sentire come se tutto fosse possibile. Mi sono ispirato all’atteggiamento irriverente della musica anni 80-90, come ad esempio quella di George Michael. L’aspirazione è quella di diventare una versione migliore di me stesso ed andarne orgoglioso. Osare essere un uomo sensuale, osare esprimere chiaramente il desiderio che mi sono sempre tenuto nella testa. Ecco come e perché ho scritto Ice Cream.” A Novembre Mika porterà le nuove canzoni e i suoi straordinari successi in tour, con uno spettacolo in giro per l’Europa. Il Revelation Tour comincia a Londra il 10 Novembre, per proseguire in Spagna, Francia, Italia, Svizzera, Olanda, Belgio e Lussemburgo. Il tour italiano promosso da Barley Arts per Mika si articolerà in ben 12 tappe nelle grandi arene di altrettante città, un record per un artista internazionale di grosso calibro. Mika sarà a Bolzano domenica 2 febbraio 2020, presso il PalaOnda in via Luigi Galvani, 34. Il concerto è organizzato e promosso da Barley Arts e Showtime Agency. Il giro proseguirà nella primavera del 2020 negli Stati Uniti, in Canada, Sud America, Giappone, Cina e Korea. “Anche il titolo del tour si collega al mio percorso di ricerca identitaria e – per l’appunto – rivelazione che ho intrapreso in questa nuova avventura artistica. Sto preparando uno spettacolo ricco di sorprese, forte delle esperienze e del bagaglio acquisito con i miei spettacoli televisivi, ma riportando la musica al centro di tutto. In Italia, poi, per me sarà una emozione viaggiare da un estremo all’altro della penisola. Con Stasera CasaMika vi ho invitati tutti a fare festa a casa mia, stavolta sarò io a venire a casa vostra. Verrò bussando alla vostra porta, città per città. Spero mi accoglierete.” Le prevendite al pubblico di ogni data del tour italiano saranno aperte sui tre circuiti Vivaticket, Ticketmaster e Ticketone dalle 10.00 di venerdì 7 giugno.
  • Martedì 12 Mag 2020
    Arvo Volmer, direttore d'orchestra Jean-Efflam Bavouzet, pianoforte Orchestra Haydn di Bolzano e Trento Maurice Ravel: Ma mère l'oye / Ballettmusik Maurice Ravel: Concerto per pianoforte e orchestra in sol maggiore Jean Sibelius: Sinfonia n. 6 in re minore, op. 104
  • Venerdì 24 Gen 2020
    All That Music – “LOCAL HEROES”: JAZZ DAMIAN DALLA TORRE/JOHANNES ENDERS QUARTET (D/I) Damian Dalla Torre tenor Saxophone Johannes Enders tenor Saxophone Lorenz Heigenhuber bass Maximilian Stadtfeld drums Johannes Enders, uno dei più interessanti sassofonisti sulla scena jazz tedesca, incontra Damian Dalla Torre, grande promessa del jazz altoatesino.