banner inside 01 it

Ziganoff – Jazzmer Band - Pubblicato da federica_inside

0

Informazioni evento

Concerto per la Memoria. Project: Renato Morelli, Michele Ometto, guitar. Fiorenzo Zeni, sax. Christian Stanchina, trumb. Rossana Caldini, viol. Gigi Grata, tuba. Flora Sarrubbo, readings. Uno speciale itinerario di musica kletzmer, in occasione della Giornata della Memoria 2019, proposto dalla Ziganoff-jazzmer band, abbinato ad un reading di Flora Sarrubbo, attraverso alcune brevi citazioni tratte da celebri volumi dei più importanti autori ebraici.

Tags

Contatti :

Il prossimo evento si terrà tra :

00

giorni

00

ore

00

minuti

00

Date e orari evento :

Martedì 29 Gen 2019
  • Mar 29 Gennaio, 201921:00

Potrebbe interessarti anche :

  • Venerdì 29 Mar 2019
    MONK! All That Music – Jazz Line up: Wolfgang Schmidtke - musical director Ryan Carniauxn - trumpet John-Dennis Renken - trumpet Nikolaus Neuser - trumpet Reiner Winterschladen - trumpet Gerhard Gschößl - trombone Tobias Wember - trombone Matthias Muche - trombone Peter Cazzanelli - trombone Nicola Fazzini - sax Gerd Dudek - sax Helga Plankensteiner - sax Michael Lösch - piano Igor Spallati - bass Bernd Oezsevim - drums Wolfgang Schmitdke ha arrangiato in maniera molto personale dei classici di Thelonious Monk per un organico allargato con il quale ha inciso l'album "MONK" per l'etichetta Jazzwerkstatt. Solista di eccezione il grande Gerd Dudek al sax tenore, figura storica del jazz moderno europeo.
  • Lunedì 18 Feb 2019
    Rita Marcotulli: piano Andy Sheppard: soprano & tenor saxophones Come recita John Fordham del “Guardian" londinese, tutti i duetti della pianista Rita Marcotulli con il sassofonista britannico Andy Sheppard sono stati sino ad oggi gemme discrete che, negli ultimi anni, hanno brillato e illuminato la scena jazz internazionale. Rita Marcotulli porta con sé una certa idea intima del jazz spettrale e malinconico di Jan Garbarek, Arve Henriksen e altri ancora mentre lo strepitoso controllo del tono di Sheppard e l'abilità di fare propria la filosofia del “less is more” è stata una caratteristica eloquente di tutta la sua musica, anche se questa è capace di sorprenderci esplodendo d'improvviso in feroci note spezzate o rimbombanti, corse a spirale verso le figure pianamente ondeggianti del pianoforte. Onde jarrettiane, astrattismo, omaggi pinkfloydiani, trascinanti tanghi e ninna nanne che più dolci non si può avvolgono un concerto già sulla carta imperdibile. Un improvvisato dialogo contemporaneo che colpisce per la straordinaria profondità in grado di esplorare. Onirico e melanconico, ambient e coraggioso, poetico e romantico. Nella migliore esemplificazione di ciò che significa, in campo artistico, “completarsi a vicenda”. Un concerto da “giù il cappello” di raro fascino capace perfettamente di spiegare il titolo del loro lavoro discografico di maggior successo: “On the edge of a perfect moment”.
  • Lunedì 11 Feb 2019
    Andrea Maffei: voice Davide Dalpiaz: keyboard Marco Gardini: guitar Giorgio Mezzalira: guitar Mirko Giocondo: bass Federico Groff: drums Messe in fila le canzoni di questi (quasi) 40 anni di musica di Andrea Maffei e la sua Spritz Band sono istantanee di pensieri, sogni, esperienze, sensazioni, momenti che insieme fanno una vita. Una lunga biografia cantata attraverso i testi e trasportata dalle emozioni, dai colori, che sa dare la musica. Nessun messaggio da consegnare, nessuna verità da proclamare, semplicemente il piacere di raccontare e di condividere. Storie semplici con un mondo dentro.   In qualità di special guest, Annika Borsetto presenterà due brani del suo prossimo CD in uscita. Ha scritto un album con testi in italiano, tedesco e ladino.