banner inside pecore2020 IT

Sprache+ Kultur: El Flamenco - Pubblicato da Urania Meran

0
×

Attenzione

Questo evento è terminato, rimani connesso per nuovi eventi

Informazioni evento

Patrimonio Cultural Inmaterial de la Humanidad
Spanisch
Flamenco ist einer der charakteristischsten Elemente der spanischen Kultur und genießt Weltruhm. Besonders im Süden Spaniens wird diese einzigartige Kunst ausgiebig gelebt und gelernt. An diesem Abend erfahren Sie einiges über Flamenco und die andalusische Lebensart. Und Sie können ausprobieren, wie sich Flamencotanzen in der Praxis anfühlt.
Der Workshop wird in spanischer Sprache abgehalten (A.2.1 Niveau erforderlich!)

Meran, urania-Haus, Alton-Saal
Dozent: Lezameta, Jesus Maria
Gesamtgebühr: 20,00 €

Tags

Contatti :

Date e orari evento :

Venerdì 06 Dic 2019

Pubblicato da :

Potrebbe interessarti anche :

  • L'evento si terrà oggi e ogni settimana fino a Lun 09 Nov 2020 nei giorni di: Lunedi
    Dimore nobiliari, graziosi vicoli e monumenti storici caratterizzano l’immagine del paese a Parcines. I testimoni del tempo lungo la Via Claudia Augusta, la storia di Peter Mitterhofer, l’inventore della macchina da scrivere, e una lunga serie di fatti e curiosità vi verranno svelati nel corso di questo interessante tour guidato. Durata: ca. 2 ore Iscrizione non necessaria!
  • L'evento si terrà oggi, domani e ogni giorno fino a Mar 08 Dic 2020
    Nel corso di tre generazioni, tra il 1719 e il 1845 circa, una bottega di pittori attiva a San Martino in Passiria ha fornito dipinti alle chiese dell’omonima valle e dei dintorni. L’insediamento del pittore meranese Nikolaus Auer, fondatore di tale bottega, in un villaggio lontano dai centri artistici urbani è dovuto all’iniziativa di Michael Winnebacher, sacerdote amante dell’arte, attivo anche come poeta. Presso la bottega di Auer svolsero il loro apprendistato non solo i tre figli del maestro, ma anche diversi altri pittori barocchi, alcuni dei quali di importanza sovraregionale. Gli allievi più talentuosi, Johann Evangelist Holzer di Burgusio in Alta Val Venosta e Joseph Haller di San Martino, proseguirono la loro formazione nell’allora metropoli artistica di Augusta, proprio come a suo tempo aveva fatto il loro primo maestro. Mentre Holzer rimase ad Augusta affermandosi come uno degli artisti più celebrati della Germania meridionale, Haller, dopo il suo ritorno nella sua valle natale, realizzò numerosi dipinti ad olio di rara luminosità e raffinatezza cromatica. Il figlio di Nikolaus Auer, Johann Benedikt, invece, ricevette la sua formazione a Venezia e lavorò come incisore a Bolzano e a San Martino. A circa 300 anni dalla sua fondazione, per la prima volta una grande mostra è dedicata alla cosiddetta scuola pittorica passiriana. Le circa 80 opere esposte, nella mostra virtuale ridotti a 40 – per lo più dipinti e stampe, ma anche sculture e libri scritti da Michael Winnebacher – provengono sia da chiese e musei altoatesini, sia da collezioni austriache e germaniche. Concetto scientifico: Hanns-Paul Ties Testi: Leo Andergassen, Hanns-Paul Ties
  • ogni settimana fino a Ven 28 Ago 2020 nei giorni di: Venerdi Sabato Domenica
    A partire dal 4 luglio ogni venerdì, sabato e domenica alle ore 10.15 in lingua tedesca e alle ore 11.15 in lingua italiana la dama di corte dell'imperatrice Elisabetta accompagna in modo divertente attraverso le stanze storiche di Castel Trauttmansdorff, in cui un tempo hanno soggiornato l'imperatrice Elisabetta e l'imperatore Francesco Giuseppe I. È obbligatorio indossare le mascherine e l'imperatrice Elisabetta lo gradisce molto, così può godersi la sua vacanza a Castel Trauttmansdorff indisturbata e senza essere riconosciuta. Ascoltate i racconti della dama di corte a lei più vicina e scoprite tutti i fatti più divertenti e piccanti sul suo soggiorno a Merano. Che cosa ha fatto durante le settimane trascorse a Merano? Com'era la sua vita quotidiana, qual era la sua passeggiata preferita? Numero di partecipanti: Massimo 10 persone Durata: 30 minuti Costi: 3,00 € a persona oltre al costo del biglietto d'ingresso Registrazione: Online o direttamente presso la biglietteria di Trauttmansdorff.