generazioni banner inside carozzi+zukar

Annamaria Ajmone / TRIGGER - Pubblicato da FondazioneHaydnStiftung

0
×

Attenzione

Questo evento è terminato, rimani connesso per nuovi eventi

Informazioni evento

Tra le danzatrici e performer più affascinanti della scena italiana - segnalata già nel 2015 alla Giuria del Premio Danza&Danza come miglior interprete emergente - Annamaria Ajmone si è formata alla Civica Scuola di Teatro Paolo Grassi di Milano. Le sue opere sono state presentate in teatri, festival, musei, gallerie d'arte in Europa e negli Stati Uniti. Trigger (in inglese grilletto, termine utilizzato anche con il significato di ‘causa scatenante’) è per Ajmone uno spettacolo-assolo modulabile, che si rappresenta e sviluppa in modo diverso in base al luogo che lo accoglie. Una volta scelto lo spazio, la danzatrice ridisegna con la danza le geometrie di quello spazio insieme al pubblico invitato ad abitarlo intorno alla performer: è infatti parte integrante dell’azione. Il luogo, per un tempo limitato, diventa dimora, luogo di passaggio, tana di un corpo che, in continuo ascolto, amplifica gli spazi interni ed esterni a sé.

Contatti :

Date e orari evento :

Martedì 23 Lug 2019

Potrebbe interessarti anche :

  • Sabato 02 Nov 2019
    Si tratta di un happening comico in cui Paolo è in scena con sei attori della compagnia, precisamente 4 con Sindrome di Down, uno autistico e uno in carrozzina. Lo spettacolo ha una forte connotazione di improvvisazione, è decisamente scorretto e irriverente e prevede il coinvolgimento del pubblico in sala. Nonostante la natura comica riesce ad essere allo stesso tempo emozionante, lasciando spazio alla riflessione sul significato della parola abilità, e su come siano molte le persone disabili alla felicità. Si tratta di uno spettacolo molto difficile da raccontare, forse perché più che uno spettacolo è un’esperienza a cui partecipare.
  • ogni settimana fino a Sab 23 Mag 2020 nei giorni di: Giovedi Venerdi Sabato
    di Stephen Adly Guirgis regia e traduzione Leo Muscato TEATRO STABILE DI BOLZANO Stephen Adly Guirgis è un autore pluripremiato, ma mai rappresentato in Italia. Il suo testo Gli ultimi giorni di Giuda Iscariota ha debuttato nel 2005 a New York per la regia di Philip Seymour Hoffman ed è ambientato all’interno di un’aula di Tribunale in un angolo del Purgatorio chiamato Speranza. È qui che le anime tormentate attendono di sapere se saranno assegnate all'Inferno o al Paradiso. Un giudice annoiato e severo rinvia a data da destinarsi tutti i casi che gli vengono sottoposti. Non riesce però a disfarsi del caso di Giuda Iscariota, di cui un'avvocatessa si oppone all’ennesimo rinvio, portando come testimoni una serie di anacronistici e assurdi personaggi storici come Satana, Simone Lo Zelota, Sigmund Freud, Caifa, Ponzio Pilato, Madre Teresa di Calcutta e molti altri... Gli ultimi giorni di Giuda Iscariota è un dramma giudiziario con forti tentazioni comiche che racchiude inserti poetici e onirici di disarmante e inaspettata intensità e commozione.
  • Domenica 03 Nov 2019
    VOCI E STORIE DALLA CITTA SOTTERRANEA di Andrea Castelli regia Leo Muscato con Andrea Castelli e Emanuele Dell’Aquila TEATRO STABILE DI BOLZANO Un attore e un suggeritore/musicante rimangono chiusi in un teatro per errore. Così, in un racconto notturno forzato dalle circostanze, i due devono far passare il tempo sperando che al mattino qualcuno si ricordi di loro. Nell’attesa emergono storie di un passato che sembra remoto, ma che in verità non lo è; o meglio: noi lo abbiamo fatto diventare tale. Perché ci siamo dimenticati del bambino che abbiamo dentro, del suo stupore e della sua meraviglia... Andrea Castelli ed Emanuele Dell’Aquila formano un consolidato duo comico capace di condurre il pubblico lungo esilaranti e malinconici percorsi della memoria - dalle zie dell’Apocalisse, all’educazione sessuale, dalle allucinazioni dell’Amanita Muscaria, all’alluvione del 1966.