generazioni viola fubini venturi

European Union Youth Orchestra - Pubblicato da BolzanoFestival

0
×

Attenzione

Questo evento è terminato, rimani connesso per nuovi eventi

Informazioni evento

Stéphane Denève - Direttore
Andreas Ottensamer - Clarinetto

Giullaume Connesson - Flammenschrift
Wolfgang Amadeus Mozart - Concerto per clarinetto in la maggiore, K 622
Gustav Mahler - Sinfonia Nr. 5

Giacomo Fornari terrà alle ore 19.00 nel foyer del Teatro Comunale un'introduzione al concerto della European Union Youth Orchestra. La partecipazione all'introduzione è gratuita.

Il Concerto K 622 è una delle ultime composizioni di Mozart, un lascito della sua piena maturità, con tante elaborazioni contrappuntistiche e grande ricchezza tematica. Nell'Adagio il clarinetto canta avvolgendo l’ascoltatore in un’atmosfera di splendido lirismo e struggente malinconia. Il concerto fu dedicato all'amico clarinettista Anton Stadler ed eseguito per la prima volta a Praga il 16 ottobre 1791.

Mahler morì nel 1911 poco prima di compiere 51 anni. La Quinta Sinfonia, composta tra il 1901 e il 1902, sarà una delle sue più sofferte creazioni, sulla quale lavorerà per il resto della vita, tant'è vero che la versione definitiva è del 1911: “Lo Scherzo – scrisse Mahler alla moglie Alma – è un tempo maledetto! La sua storia sarà un seguito di dolori! Per cinquant'anni i direttori lo prenderanno in modo troppo veloce e ne faranno una cosa senza senso, mentre il pubblico, oh Dio, che faccia può fare davanti a questo caos che continua eternamente a partorire mondi che durano un solo istante e subito tornano a dissolversi?”

Contatti :

Date e orari evento :

Martedì 13 Ago 2019

Potrebbe interessarti anche :

  • Martedì 17 Dic 2019
    Michele Mariotti, direttore Orchestra Haydn di Bolzano e Trento Gioachino Rossini: Guillaume Tell: Pas de six Ludwig van Beethoven: Sinfonia n. 8 in fa maggiore, op. 93 Felix Mendelssohn Bartholdy: Sinfonia n. 4 in la maggiore, op. 90 “Italiana”
  • Venerdì 06 Dic 2019
    Sono i vincitori del premio del pubblico del “Niederstätter surPrize 2018”: i mafiosi della batteria. Cinque truffatori con i guanti, che non diffondono né paura né terrore durante le loro rapide incursioni attraverso mondi sonori percussivi. La loro missione: manovre audaci nella tradizione del drum corps americano strizzando l’occhio allo show. Gli strumenti: sette tamburi, dieci bacchette veloci come una freccia e una buona dose di umorismo. La loro preda: l'attenzione totale del pubblico, seguita da improvviso entusiasmo. Il groove e le coreografie slapstick à la Chaplin, dell'era del cinema muto, rendono ogni offensiva beat di questa band un colpo di stato a prova di bomba. Qui ci sono veri professionisti al lavoro: batteristi virtuosi e animatori emozionanti tutto in uno. Cinque personaggi umoristici che sfoderano il prossimo asso nella manica dopo ogni stupefacente momento di sorpresa.
  • Sabato 14 Dic 2019
    Concerto di natale