inside 200

Sfilata del Egetmann - Pubblicato da Tourismusverein Tramin

0
×

Attenzione

Questo evento è terminato, rimani connesso per nuovi eventi

Informazioni evento

Il paese di Termeno vanta una delle più antiche e singolari sfilate carnevalesche, la cosiddetta Sfilata dell’Egetmann, che viene organizzata ogni martedì grasso degli anni dispari tra le vie del centro di Termeno. Un evento che attira migliaia di curiosi. Si celebra il matrimonio di “Egetmannhansl”, un fantoccio grottesco in abito nero con cilindro e guanti bianchi. Il calesse di Egetmann viene accompagnato da una serie di carri, gruppi di persone e figure bizzarre. Tra queste i “Schnappvieher” (coccodrilli senza orecchie), zingari ricchi, zingari poveri, donne con gerla, pescatori, mugnaio e vecchia, il mulino delle vecchie, l’orso verde, l’orso bianco, le lavandaie, i carrettieri, etc. .

La sfilata tradizionale viene organizzata ogni due anni dagli adulti. Negli anni pari l’organizzazione è affidata ai bambini e ragazzi. Uno spettacolo imperdibile e divertente!

Contatti :

Date e orari evento :

Martedì 05 Mar 2019

Potrebbe interessarti anche :

  • Giovedì 05 Set 2019
    Nella ricerca dell’artista la fibra sintetica – usata nelle sculture di masse informi di capelli – opera un rovesciamento degli stereotipi sulla femminilità. Homo bulla apre così una riflessione sulla vanitas, coinvolgendo il pubblico in un’esperienza ludica, ambigua e straniante. a cura di Alessandra Tempesti
  • Venerdì 13 Set 2019
    Il primo appuntamento della rassegna "PRISMA: poliedric music festival", dove la musica incontra altre forme d'arte, avrà come ospite Elia Cecino, giovane talento del pianoforte classico, vincitore di importanti concorsi nazionali ed internazionali, che proporrà un programma con musiche di Chopin, Beethoven e Shostakovich. L'associazione La Follia Nuova vi aspetterà nell'elegante cornice della Sala degli Specchi del Conservatorio di Bolzano con riflessioni sulla musica per esaltare le note del giovane pianista.
  • Venerdì 20 Set 2019
    Passione e talento. Pupi Avati, maestro del cinema italiano, dialoga con Franco Dassisti critico cinematografico e conduttore di Radio24. Si ripercorrerà la carriera di un talento che prima di tentare la strada del cinema si è cimentato con passione nella musica jazz. La sua ascesa inizia con “La mazurka del barone, della santa e del fico fiorone” e tra i suoi successi e citiamo “Un ragazzo d’oro” (2014) con cui ha vinto il premio come miglior sceneggiatura al Festival di Montreal, la “Medaglia d’oro per i Benemeriti della Cultura e dell’Arte” ed è stato insignito “Commendatore della Repubblica Italiana”. In sala dal 22 agosto 2019 “Il signor Diavolo”, è già un cult del genere noir.