canova inside 600x220 it

GREASE, il Musical - Pubblicato da martin_inside

0
  • Piazza Giuseppe Verdi 40, Bolzano, BZ
×

Attenzione

Questo evento è terminato, rimani connesso per nuovi eventi

Informazioni evento

di Jim Jacobs e Warren Casey
Canzoni aggiunte B. Gibb, J. Farrar, L. St. Luis, S. Simon, S. Bradford, A. Lewis
COMPAGNIA DELLA RANCIA
Regia associata Mauro Simone
Regia Saverio Marconi
Con Simone Sassudelli e Francesca Ciavaglia

A sei anni di distanza torna in scena a Bolzano per La Musa Leggera il musical evergreen che non finisce mai di entusiasmare: GREASE. E’ la storica edizione italiana della Compagnia della Rancia, ma del tutto rinnovata (grazie al “ricambio” di giovani e bravissimi professionisti dello spettacolo) per aggiornare l’inarrestabile “greasemania”. Con la regia di Saverio Marconi in 25 anni sui palcoscenici di ogni regione Grease rappresenta è un fenomeno che si conferma ogni sera, con più di 1.800 repliche che sfiorano i 2.000.000 spettatori. Adesso dopo uno strepitoso tour primaverile ed estivo nei principali teatri ed arene italiane, torna con un nuovo tour anche nella stagione 2022/23. GREASE Il Musical è una festa travolgente che dal 1997 accende le platee italiane, e ha dato il via alla musical-mania trasformandosi in un vero e proprio fenomeno di costume “pop”, un cult intergenerazionale che non è mai stato così attuale ed è amatissimo anche dalle nuove generazioni. In 25 anni di successi strabilianti in Italia, si è trasformato in una macchina da applausi, cambiando il modo di vivere l’esperienza di andare a teatro. Oggi è una magia coloratissima e luminosa che si ripete ogni sera, una festa da condividere con amici e famiglie, senza riuscire a restare fermi sulle poltrone: un inno all'amicizia, agli amori indimenticabili e assoluti dell'adolescenza, oltre che a un'epoca - gli anni '50 – che oggi come allora rappresentano il simbolo di un mondo spensierato e di una fiducia incrollabile nel futuro sull’eco di indimenticabili canzoni, di una storia d’amore senza tempo, tra ciuffi ribelli modellati con la brillantina, giubbotti di pelle e sbarazzine gonne a ruota.

Contatti :

Date e orari evento :

Potrebbe interessarti anche :

  • COREOCABARET CONFUSIONALE SULLA DIMENSIONE ECONOMICA DELL'ESISTENZA Trattato di Economia è l’incontro fra il coreografo Roberto Castello e l’attore e autore Andrea Cosentino, due artisti diversi per generazione, ambito, formazione e percorso artistico, che per caso un giorno hanno scoperto di covare lo stesso desiderio: realizzare uno spettacolo sulla scienza che vuole liberare l’umanità dalla schiavitù del bisogno. Dopo oltre un anno di letture, incontri, dubbi, entusiasmi e crisi il progetto ha preso una forma nella quale economia, arte e morale si aggrovigliano con esiti paradossali. Il risultato è un progetto performativo tra parola e gesto che si interroga sul denaro, sul suo valore, sulla sua invadente onnipresenza e sulla sua sostanziale mancanza di rapporto con la realtà. Porsi ai margini del contratto per renderne palesi i paradossi inventando situazioni limite e domande inappropriate è il modo per riprendere possesso, almeno simbolicamente, di ciò che non si capisce e non si controlla annientandolo con una risata liberatoria. progetto, drammaturgia, regia Roberto Castello e Andrea Cosentino interpreti Roberto Castello e Andrea Cosentino videopartecipazione straordinaria Attilio Scarpellini realizzazione oggetti di scena Paolo Morelli produzione ALDES in collaborazione con SARDEGNA TEATRO con il sostegno di MIC - DIREZIONE GENERALE SPETTACOLO DAL VIVO, REGIONE TOSCANA - SISTEMA REGIONALE DELLO SPETTACOLO un ringraziamento a GIORGIO LAZZARINI
  • > gruppo teatrale La Betulla (Nave – Bs) > da un’idea di Mariasole Bannò > testo Andrea Albertini > regia Bruno Frusca durata: 70' Sei donne, le loro vite, il loro straordinario contributo al mondo della scienza, un mondo che spesso le ha ignorate, un mondo abituato a declamare i successi maschili ed affossare quelli femminili, un mondo che non poteva accettare che una donna eguagliasse, se non addirittura superasse, un uomo, come se la virilità fosse garanzia di successo. Questo spettacolo mette in luce sei donne, esempio di pensiero critico applicato alla scienza, alla fisica, alla tecnica, alla matematica. Verranno messe in scena le vite e le scoperte di Ada Lovelace Byron che nella prima metà dell’ottocento ha prodotto un algoritmo per generare i numeri di Bernoulli ideato per essere elaborato da una macchina; Mariam Al Ijliya, che visse nel 900 d.c., astronoma e creatrice di astrolabi; Marie Curie, chimica e fisica polacca, insignita di ben due premi Nobel per i suoi studi sul radio e sul plutonio; Hedy Lamarr, attrice e inventrice austriaca naturalizzata americana; Mileva Maric, fisica serba, una delle prime donne a studiare al politecnico di Zurigo e prima moglie di Albert Einstein, che ha quasi certamente partecipato attivamente agli studi sulla relatività di Einstein; Sofia Kovalevskaya, matematica e scrittrice russa, prima donna del nord Europa ad ottenere una cattedra universitaria in Svezia, nel 1889. Le donne hanno solo bisogno di essere riconosciute, di essere guardate. Scorre davvero sotto la loro pelle una chimica invisibile forse a loro stesse, un flusso fatto di emozioni e materia che le imprigiona e allo stesso tempo le rende libere, le rende uniche. Rassegna Buona domenica a teatro - UILT
  • “Bau” con e di Angelo Pintus “Ma con un titolo come “Bau” veramente c’è bisogno di spiegare lo spettacolo? Veramente devo dirvi di che cosa parlerà? Io capisco se si fosse chiamato “Miao”, ma si chiama “Bau”! A volte davvero, mi viene voglia di abbaiare!” Angelo Pintus Angelo Pintus in “Bau” fa tappa al Teatro Comunale di Bolzano e all’Auditorium di Trento. Con questo nuovo spettacolo il comico triestino porterà tutta la sua energia e la voglia di stare sul palco, osservando le persone che ha attorno e raccontando le proprie esperienze di vita in momenti esilaranti.