banner inside 01 it

The Best of Brecht - Pubblicato da martin_inside

0
×

Attenzione

Questo evento è terminato, rimani connesso per nuovi eventi

Informazioni evento

Collage mit Texten und Liedern

In unserem ca. 90 minütigen Programm stellen wir Bertolt Brecht vor, den wichtigsten deutschen Theaterautor des 20. Jahrhunderts, mit zahlreichen bekannten und populären Liedern und Texten. Dabei spannt sich der Bogen von der „Dreigroschenoper“ bis zu Prosa-Geschichten und Anekdoten aus seinem Leben. Person und Werk sollen so dem Publikum näher gebracht werden.
Das 4-teilige revueartige Programm behandelt die Themen Brecht und das Geld, Brecht und der Mensch/das Individuum, Brecht und die Liebe/die Frauen, Brecht und die Politik.

Es singen uns spielen Gabriele Langes, Susanna Magdalena Geier, Elisabeth Langes, Christoph Morais Fortmann, Thomas Giegerich / am Akkordeon Stefan Geier (TriOlé)

Dramaturgie & Regie: Reinhard Auer / Kostüme: Sieglinde Michaeler & Walter Granuzzo /
Maske: Katharina Pöder / Licht & Ton: Albert Gross & Julian Geier

Normalpreis: 20 Euro / Ermäßigt: 15 Euro
Aufgrund der geltenden Covid-Maßnahmen ist eine Reservierung erforderlich.
Zusätzlich gelten für den Aufführungsbesuch die zu diesem Zeitpunkt gültigen Regeln.
Infos und Kartenreservierung unter service@ftb.bz.it oder www.ftb.bz.it

Contatti :

Date e orari evento :

Domenica 26 Set 2021

Potrebbe interessarti anche :

  • Giovedì 02 Dic 2021
    di Henrik Ibsen regia Filippo Dini scene Laura Benzi costumi Sandra Cardini luci Pasquale Mari musiche Arturo Annecchino con Filippo Dini, Deniz Özdoðan, Orietta Notari, Andrea Di Casa, Eva Cambiale, Fulvio Pepe produzione Teatro Stabile di Torino - Teatro Nazionale / Teatro Stabile di Bolzano Filippo Dini attua scelte profonde e spiazzanti: nelle sue mani anche il dramma di Ibsen "Casa di bambola" assume una valenza che si discosta dal repertorio che relega la protagonista Nora a emblema dello scontro di genere. «Credo che il centro della questione si celi nel tentativo da parte dell’uomo di comprendere (nella migliore delle ipotesi), o più frequentemente di controllare, dominare o limitare la natura della donna», afferma Dini. «La Nora di Ibsen nasconde un segreto, che se scoperto e interpretato dalla logica maschile, rappresenterebbe una colpa. Come può l’atto d’amore di Nora, teso a salvare la vita di suo marito, trasfigurarsi in una colpa e divenire motivo di vergogna e causa di dannazione sulla sua famiglia?
  • Domenica 31 Ott 2021
    Dancing for Children è uno spettacolo di danza ideato dalla Scuola “ASD Evento Danza” diretta da Barbara Ante, i cui allievi da anni collaborano attivamente con Unicef partecipando a incontri ed eventi di sensibilizzazione. La collaborazione tra UNICEF Bolzano ed Evento Danza nasce dalla condivisione di valori comuni quali l’amore e il rispetto dei bambini. Evento Danza è da più di 20 anni un prezioso punto di riferimento della città di Bolzano per tutti coloro che desiderano avvicinarsi alla danza già in tenera età. Permette a bambini e ragazzi di crescere e condividere emozioni in un ambiente sano e protetto, forma ballerini forti tecnicamente ma con l’animo educato e sensibile dell’artista. I giovani ballerini di Evento Danza desiderano sensibilizzare il pubblico presente sulla mission di UNICEF attraverso coreografie coinvolgenti di danza classica, modern e contemporaneo perché la Danza è una sola, quella fatta con il cuore! Ingresso gratuito con Green Pass e prenotazione obbligatoria online o in cassa. l'evento si può prenotare online: https://ticket.midaticket.it/eventiteatrocristallo/Event/125/Date/20211031/Shift/429585/Seat
  • Venerdì 12 Nov 2021
    scritto e diretto da Fausto Paravidino regia Fausto Paravidino scene Laura Benzi costumi Sandra Cardini luci Gerry Buzzanca musiche Enrico Melozzi maschere Stefano Ciammitti video Opificio Ciclope con Rocco Papaleo, Fausto Paravidino e con (in ordine alfabetico) Federico Brugnone, Romina Colbasso, Marianna Folli, Iris Fusetti, Daniele Natali Teatro Stabile di Bolzano, Teatro Stabile di Torino- Teatro Nazionale Un nuovo spettacolo dedicato all’antieroe Peachum, il re dei mendicanti dell’Opera da Tre Soldi di Bertolt Brecht. «Peachum è una figura del nostro tempo più ancora che del tempo di Brecht» sostiene Paravidino, autore del testo «Dipende dal denaro senza neanche prendersi la briga di esserne appassionato. Non è avido. Non ambisce a governare il denaro, è governato dal denaro.»