banner inside 01 it

Improtheater Carambolage: Halloween - Pubblicato da martin_inside

0
×

Attenzione

Questo evento è terminato, rimani connesso per nuovi eventi

Informazioni evento

Endlich geht es wieder los: schaurig, schummrig und spektakulär beginnt in der Carambolage die Improsaison. Werfen Sie Ihre Schokoladenseite aus dem Fenster und kommen Sie dorthin, wo Sie Geschichte schreiben können: ins Theater!

Sobald das Licht im Kürbis brennt ist niemand mehr hohl in der Birne! Improtheater Carambolage spinnt aus Ihren dunkelsten Alpträumen Horrorgeschichten für den Augenblick.

Aber Achtung: immer süß lächeln, sonst gibt es Saures!

Tags

Contatti :

Date e orari evento :

Domenica 31 Ott 2021

Potrebbe interessarti anche :

  • Sabato 15 Gen 2022
    di e con Pippo Delbono e con Dolly Albertin, Gianluca Ballarè, Margherita Clemente, Pippo Delbono, Ilaria Distante, Mario Intruglio, Nelson Lariccia, Gianni Parenti, Pepe Robledo, Grazia Spinella e artisti portoghesi in via di definizione. produzione Emilia Romagna Teatro Fondazione Coproduttori São Luiz Teatro Municipal - Lisbona, Pirilampo Artes Lda, Câmara Municipal de Setubál, Rota Clandestina, Ministeri da Cultura - Direcção Geral Das Artes (Portogallo) e Fondazione Teatro Metastasio di Prato (Italia) «Il titolo "Amore" non vuole avere niente di retorico, è piuttosto il punto attuale di una ricerca iniziata tanto tempo fa. Siamo sempre alla ricerca di amore, tutti, alla ricerca dell’Amore: attraverso le tante vicissitudini dolorose che la vita riserva si passa faticosamente e a guidarci è forse proprio quella instancabile ricerca. Allora voglio provare a riportare nel teatro qualcosa che comunichi quell’Amore, provarci sapendo che come punto di partenza abbiamo scelto una terra come il Portogallo, così profondamente caratterizzata da un immaginario malinconico, struggente, elegiaco. Un luogo fatto di passione e nostalgia, ma anche, oggi soprattutto, di morte».
  • Giovedì 13 Gen 2022
    di e con Pippo Delbono con Compagnia Delbono: Dolly Albertin, Gianluca Ballarè, Margherita Clemente, Pippo Delbono, Ilaria Distante, Mario Intruglio, Nelson Lariccia, Gianni Parenti, Pepe Robledo, Grazia Spinella e con la voce di Bobò musiche Pippo Delbono, Antoine Bataille, Nicola Toscano e autori vari Produzione Emilia Romagna Teatro Fondazione coproduzione Théâtre de Liège, Le Manège Maubeuge – Scène National Gioia è uno spettacolo sul sentimento più bello e misterioso, frutto di una circostanza unica e di un viaggio attraverso i sentimenti più estremi come l’angoscia, il dolore, la felicità, l’entusiasmo. Un vortice di suoni, immagini, movimenti, balli si fondono con la magia del circo, i colori dei clown e la malinconia del tango, in una girandola caleidoscopica di maschere, storie personali e stati d’animo.
  • Venerdì 17 Dic 2021
    Cause e rimedi dei contagi dall’antichità al XIX secolo. Testo e lettura di Sandro Ottoni Musiche di Mauro Franceschi eseguite da INPUT Jack Orchestra Lettura pubblica con accompagnamento musicale e figurativo di testi storici e letterari in tema di malattie epidemiche, dall’antichità alla nascita della medicina scientifica. Il lavoro si avvale di documenti storici e letterari, esposti oralmente, e pittorici mediante diapositive che riproducono celebri raffigurazioni. La rassegna comprende letture da: Epopea di Gilgamesh, Vecchio Testamento, Iliade, Tucidide, Lucrezio, Polibo, Paolo Diacono, gli storici della medicina: Giorgio Comencini, Carlo Cipolla, Giacomo Tasca e altri. La lettura è commentata dalle musiche originali di Mauro Franceschi, arrangiate per ensemble di chitarre elettriche. Lo spettacolo è promosso dalla Scuola di musica Vivaldi. Ingresso gratuito, per accendere è necessario il green pass. Durata : circa 50 minuti Il progetto si propone di contribuire a una migliore conoscenza dei fenomeni epidemici e pandemici, delle loro spiegazioni e dei rimedi più e meno razionali, storicamente adottati. Intende mostrare la lenta emersione di elementi obbiettivi e scientifici, attraverso errori, superstizioni e dogmi degli antichi e dei moderni. Il lavoro vuole essere divulgativo e non specialistico, con letture storiche, letterarie e mediche proposte in una rassegna di esempi, con commento musicale originale e diapositive. Fidando nelle conquiste e nei successi della medicina, si ritiene importante, anche guardando all’attualità della pandemia, incoraggiare un approccio di conoscenza scientifica e storica. Sandro Ottoni.