TOP banner inside AZB corsi estivi

Prossima fermata: Campaldino - Pubblicato da martin_inside

0
×

Attenzione

Questo evento è terminato, rimani connesso per nuovi eventi

Informazioni evento

Divertimento per tre attori e due spettatori in un atto unico.

con Max Meraner, Chiara Sartori e Thomas Rizzoli
produzione Teatro Stabile di Bolzano

"Come si fa uno spettacolo su Dante?" chiede una regista in carriera a due attori incontrati per caso. Sono alla stazione, il treno è in ritardo, hanno tutto il tempo per pensarci. Pare però che una risposta sola non ci sia. Indagano allora assieme le possibili soluzioni, e, quasi senza accorgersene, finiscono per ricostruire l'arco dell'intera vita di Dante, evocando un marasma di nomi strampalati e date lette male, soldi in prestito e armature nuovissime, cadute da cavallo, duelli poetici, tifoserie oscene, canzoni improvvisate, vescovi miopi e agguerriti e mogli canterine. Forse alla fine c'è anche un happy ending. Però, sappiatelo, Dante muore.

Lo spettacolo rientra nelle iniziative dedicate alla celebrazione dei 700 anni dalla morte di Dante Alighieri.

Contatti :

Date e orari evento :

Sabato 29 Mag 2021

Potrebbe interessarti anche :

  • Giovedì 22 Lug 2021
    RADHOUANE EL MEDDEB LES CYGNES SONT MORTS! Coreografia: Radhouane El Meddeb Prima assoluta Coreografia e interpretazione Radhouane El Meddeb Commissionato da Bolzano Danza nell’ambito della rete “Swans never die” Biglietti online ? “A migliaia annegano, uomini, donne, bambini. A migliaia trovano la morte in questo mar Mediterraneo che sembra tanto accogliente. Donne, bambini, ragazzi alla ricerca di un lavoro, di un rifugio, scappando dalla guerra, dalle violenze, dalla repressione e dalla dittatura, una terra divenuta impossibile da lavorare, una terra inghiottita dalle acque, debiti che gravano sulle loro famiglie. Si imbarcano, attraversano il deserto, le città per arenarsi sulle rive del Mediterraneo. La loro unica speranza è questo specchio d’acqua. Io li vedo come dei cigni, degli uccelli bianchi che si distaccano dagli abissi e lottano per tenere alta la testa. Affrontano una morte indegna, spaventosa, crudele, una morte ingiusta che li colpisce di corsa quando si sono lasciati tutto alle spalle. I miei cigni, quelli che voglio danzare, lottano per mantenere la testa fuori dall’acqua, combattono a loro modo per la libertà e la dignità, lontani dagli slogan e dalle battaglie di strada sono impegnati in una guerra all'ultimo sangue. Danzo per loro, sento l'urgenza di render loro omaggio e celebrarli, coloro che sono stati inghiottiti dal mio Mediterraneo. I cigni, sono morti”. Radhouane El Meddeb
  • Lunedì 02 Ago 2021
    Eine Krimikomödie nach Motiven von Edgar Wallace Eine Mordserie hält die ganze Stadt in Atem. Über das gesamte Stadtgebiet verteilt werden wertvolle Juwelen gestohlen. Der maskierte Mörder ist der Polizei stets einen Schritt voraus und hinterlässt überall sein Markenzeichen: „die schwarze Hand“. Inspektor Platt und seine unerschrockene Kollegin Derrick erforschen die labyrinthischen Gänge der Burg, folgen einer heißen Spur ins Gasthaus am See und stoßen schlussendlich in ein Wespennest. Ein Wettlauf gegen die Zeit beginnt, als die hübsche Sekretärin des Polizeichefs spurlos verschwindet, auf die Platt längst ein Auge geworfen hat und währenddessen geschehen weitere Morde… Eine temporeiche, lustige und zugleich spannende Adaptierung des 1962 entstandenen Edgar Wallace Klassikers „Das Gasthaus an der Themse“. In den damaligen Hauptrollen u.a. Joachim Fuchsberger und Klaus Kinski. In der Stückbearbeitung für die Rittner Sommerspiele erlebt das Publikum wie 6 SchauspielerInnen in über 40 Rollen eine abenteuerliche Reise an verschiedene Schauplätze des legendären Edgar Wallace Filmes unternehmen! Großes Kino auf kleiner Bühne! Regie: Konrad Hochgruber Es spielen: Hanenn Huber, Julian Pichler, Werner Hohenegger, Jos Niederstätter, Joachim Mitterutzner, Andreas Penn.
  • Giovedì 01 Lug 2021
    regia Roby De Tomas atto unico - durata 70' Una nuova produzione della Filodrammatica di Laives adatta per essere rappresentata in diverse location: dal classico teatro alle case o ai giardini privati anche con pochi invitati. Uno spettacolo nato dall'esigenza di promuovere il teatro nonostante le difficoltà della pandemia, per non far fermare la cultura e i suoi rappresentanti. Il "teatro a casa tua": una formula divertente, insolita, accattivante, adatta a fare una sorpresa molto gradita ed originale! Personaggi/interpreti Edo-Gianluca Bona, Walter-Michele Bresadola, Giulia-Chiara Bolzoni, Paolo Bruno De Bortoli