TOP banner inside AZB corsi estivi

Arlecchino da marciapiede - Pubblicato da martin_inside

0
×

Attenzione

Questo evento è terminato, rimani connesso per nuovi eventi

Informazioni evento

di Marco Brinzi
con Marco Brinzi e Caterina Simonelli
produzione Teatro Stabile di Bolzano e Compagnia IF Prana

Ideato da Marco Brinzi e interpretato assieme a Caterina Simonelli, “Arlecchino da Marciapiede” porta i "lazzi" di due figure archetipiche come il Dottor Balanzone e Arlecchino in giro per le piazze, i parchi e le piste ciclabili della provincia. Il Dottor Balanzone e Arlecchino viaggeranno a bordo di un risciò per vendere a Bolzano e provincia i suoi prodotti miracolosi per sopravvivere alla pandemia.

Contatti :

Date e orari evento :

Venerdì 14 Mag 2021

Potrebbe interessarti anche :

  • Domenica 27 Giu 2021
    di Dario Fo regia e interpretazione Ugo Dighero produzione Teatro Nazionale di Genova “Mistero buffo” è l’opera che ha reso celebre Dario Fo in tutto il mondo: uno spettacolo-contenitore che volava sulle giullarate medievali per planare sulla satira politica e sull’attualità. Ugo Dighero rivisita due brani tratti dal patrimonio letterario di Fo e fonde comicità trascinante e contenuti forti senza mai perdere la leggerezza e la poesia che caratterizzano il teatro di Dario Fo.
  • Sabato 19 Giu 2021
    da Charles Bukowski di e con Alessandro Haber Alessandro Haber interpreta “Bukowski”, spettacolo che unisce prosa a musica e ci regala una interpretazione a tratti autobiografica nella quale miscela con grande esperienza e passione i sentimenti più nichilisti e cinici dello scrittore americano.
  • Lunedì 28 Giu 2021
    di Dario Fo regia e interpretazione Ugo Dighero produzione Teatro Nazionale di Genova “Mistero buffo” è l’opera che ha reso celebre Dario Fo in tutto il mondo: uno spettacolo-contenitore che volava sulle giullarate medievali per planare sulla satira politica e sull’attualità. Ugo Dighero rivisita due brani tratti dal patrimonio letterario di Fo e fonde comicità trascinante e contenuti forti senza mai perdere la leggerezza e la poesia che caratterizzano il teatro di Dario Fo.