banner inside 01 it

Sabina von Walther & Arnaldo De Felice - Pubblicato da KulturKontakt Eppan

0
×

Attenzione

Questo evento è terminato, rimani connesso per nuovi eventi

Informazioni evento

Sabina von Walther Soprano
Arnaldo De Felice Oboe
Andrea Repetto Viola
Roberto Trainini Violoncello
Cristiano Burato Piano

Opere di R. Schumann, Ch. Loeffler, R. Moser, I. Yun, P. Hindemith

Ad Appiano, il soprano altoatesino Sabina von Walther e l'oboista e compositore Arnaldo de Felice si esibiranno in una straordinaria serata di musica da camera. Oltre a una prima mondiale del compositore svizzero Roland Moser, il concerto sarà incentrato sulla cantata di Paul Hindemith "Le serenate" per soprano, oboe, viola e violoncello. Il soprano di fama mondiale ha studiato a Vienna con Helena ?azarska e Walter Berry, e ha seguito corsi di perfezionamento con Brigitte Fassbaender, Dietrich Fischer-Dieskau e altri. Ha cantato sui più grandi palcoscenici lirici e ha lavorato con direttori d'orchestra come Riccardo Muti, Adam Fischer, Dennis Russell Davies, Howard Arman, Rafael Frühbeck de Burgos e altri. Arnaldo de Felice si era già fatto un nome a livello internazionale come eccellente oboista quando ha ottenuto un grande successo anche come compositore. Le sue opere vengono eseguite da Madrid a Tokyo; la sua opera "Medusa" ha avuto la sua prima mondiale all'Opera di Stato Bavarese. Come musicista da camera, Gérard Wyss, Ingolf Turban, Kurt Widmer, Yves Savary, Wen Sinn Yang, Patricia Kopatchinskaja e molti altri sono tra i suoi compagni musicali.

Quando: 31 marzo 2023, ore 20:00
Dove: Castello Freudenstein, Appiano

Prenotazioni e vendita biglietti:
www.ticket.bz.it
Tel. 0471 053 800
info@ticket.bz.it

Tags

Contatti :

Date e orari evento :

Potrebbe interessarti anche :

  • Conclude la stagione dell’Orchestra Haydn la Quinta Sinfonia di Mahler diretta da Michele Mariotti. Oggi forse la più nota e amata delle sinfonie mahleriane, la Quinta nasce nelle estati del 1901 e 1902 in un momento particolarmente felice per il compositore. A quarant’anni appena compiuti, la direzione dell’Opera di corte di Vienna e dei Wiener Philharmoniker, pur lasciandogli poco tempo per comporre, lo confermava uno dei più importanti direttori d’Europa; la sua musica cominciava finalmente a circolare e ad ottenere i riconoscimenti tanto desiderati; la situazione economica volgeva al meglio e Mahler poté permettersi l’acquisto di una villa a Maiernigg, sul Wörthersee in Carinzia; nel 1901 conobbe Alma Schindler, molto più giovane di lui, e a marzo del 1902 i due si sposarono. Anche la creazione della Quinta Sinfonia fu piuttosto lineare, ma il successo che oggi la circonda non deve ingannare: accolta tiepidamente alle prime esecuzioni, Mahler tornerà insistentemente sulla Sinfonia fino ai suoi ultimi mesi di vita. La struttura della Sinfonia viene convenzionalmente divisa in tre parti dal carattere ben distinto, di cui la prima è composta dalla Marcia funebre iniziale e dal seguente “Stürmisch bewegt”. Questi due movimenti sono quasi un’endiadi: il primo tempo si apre su un richiamo della tromba alla Generalmarsch dell’esercito austroungarico, per poi procedere come una terrificante marcia funebre, che anticipa il carattere e il materiale tematico del secondo movimento. Completamente diversa l’atmosfera dello Scherzo, in cui il corno assume un ruolo spiccatamente solistico in un movimento vivace e danzante, che ondeggia tra Ländler popolareggianti ed eleganti valzer. La terza parte, più eterogenea, affianca il famosissimo Adagietto all’elaborato Rondò finale, in cui frammenti dei movimenti precedenti riemergono in una densa e turbinante scrittura polifonica.
  • > Prog Legends > durata: 150' Quest’anno con la nuova scaletta! Un grande spettacolo in onore alle leggende del Progressive Rock! Genesis, Pink Floyd, Yes, Emerson Lake & Palmer, King Crimson, Jethro Tull, Rush, PFM e molto altro ancora. Goditi i capolavori del prog reinterpretati da straordinari musicisti in uno spettacolo che celebra la teatralità e la genialità delle band storiche del genere. Un'esperienza coinvolgente che unisce nostalgia e stupore, dedicata interamente al Prog Rock degli anni '70 e '80. Da non perdere!
  • Leonhard Tutzer spiel das Bach Gesamtwerk, 14. Konzert in der Christuskirche Bozen