banner inside 01 it

#44 SARAB (acoustic) - Pubblicato da martin_inside

0
×

Attenzione

Questo evento è terminato, rimani connesso per nuovi eventi

Informazioni evento

Il termine arabo Sarab è sinonimo di miraggio. Tuttavia, il quartetto fondato dalla cantante franco-siriana Climène Zarkan e dal chitarrista Baptiste Ferrandis è tutt’altro che un "miraggio", ma uno dei gruppi più in voga della scena parigina. Il quartetto oltrepassa confini e si destreggia tra i generi, combina rock, jazz contemporaneo e musiche tradizionali del mondo arabo.
Artists

Climène Zarkan (FR) - voc
Baptiste Ferrandis (FR) - guit
Robinson Khoury (FR) - trb, voc
Thibault Gomez (FR) - acc

Contatti :

Date e orari evento :

Potrebbe interessarti anche :

  • Swingy Street Rock // Voices Nina Duschek è cantautrice e musicista di strada e vive il palco con molta passione. Dal 2016 scrive le proprie canzoni e fornisce stimoli per ballare e per riflettere, come prova anche la canzone “Denk driber noch”, uscita la scorsa estate. Ha già calcato il palco di diversi club della scena sudtirolese e di festival, dal 2021 è in giro anche con la sua band, che per la prima volta porta a Brunico. Cosa definisce la sua musica: la sua voce focosa e soave allo stesso tempo, sospesa su ritmi giocosi ed accordi di un indie rock dallo spirito libero, che si mischia a soul, reggae, blues e un po’ di trasognatezza, raccontando quello che tocca la sua anima. Sta registrando il suo primo album assieme alla sua band ed ha pubblicato il primo singolo ufficiale, “Married to the Art”. Nina Duschek – voce, chitarra // Damian Pichler – basso // Benedikt Leitner – batteria Info: Tutte le manifestazioni sono programmate come esperienze all’aperto che hanno luogo nell’UFO Arena. In caso di tempo incerto, sarà utile portare antipioggia ed eventualmente coperte. Se per la serata le previsioni danno pioggia forte o tempesta, le proiezioni di film avverranno in sala e i concerti sul terrazzo coperto.
  • Herbert Pixner Projekt sarà il gruppo che chiuderà la rassegna. “Euforia, energia, tensione, improvvisazione – und fuoco d’artificio di musica popolare tirolese, flamenco, gipsy-jazz, blues, rock e worldmusic”: queste sono le parole con cui i critici osannano i concerti di Herbert Pixner Projekt fondato dal musicista e multistrumentista Herbert Pixner della Val Passiria. Infatti, chi ha mai assistito ad un concerto del gruppo, conosce – o meglio ha già vissuto ciò a cui si riferisce questa descrizione. Il biglietto comprende: • Ingresso al concerto • Salita e discesa con la funivia da Brunico/Riscone o Valdaora • Parcheggio presso la stazione a valle Come raggiungere il luogo del concerto: Per i concerti di Goran Bregovic (17.07.) Milky Chance (07.08) e Herbert Pixner Projekt (28.08.): • Il luogo del concerto è raggiungibile esclusivamente tramite le funivie da Brunico/Riscone e da Valdaora. La relativa stazione deve essere scelta nel momento dell’acquisto del biglietto. • Salita con il biglietto del concerto a partire dalle ore 16.00 • I concerti iniziano alle ore 18.00 • ultima discesa per Brunico/Riscone e Valdaora alle ore 21.00 • Parcheggi gratuiti presso le stazioni a valle di Riscone e Valdaora. Presso il luogo del concerto: I concerti si terranno in montagna ad alta quota (2.275 m slm), all’aperto e sul prato, quindi senza sedie per il pubblico. Si consiglia vivamente di portare • coperte picnic isolanti e/o cuscini • abbigliamento adeguato compreso protezione dal freddo e dalla pioggia Gastronomia e concomitanti: I ristoranti e rifugi in cima del Plan de Corones saranno aperti per il pubblico fino alle ore 22.00. Saranno aperti i musei Messner Mountain Museum Corones e il LUMEN museo della fotografia di montagna. Saranno applicate le misure di contenimento del Coronavirus che saranno in vigore il giorno dello spettacolo.
  • Torna il cantastorie che da quarant’anni immortala con le sue canzoni il mondo odierno, fatto di buoni e cattivi, sbeffeggiando i potenti e inneggiando alla forza umana della gente, passando per il più classico tra i sentimenti ispiratori dei poeti della canzone, l’amore. Edoardo Bennato torna live con un concerto ad alto contenuto Rock&Blues proponendo i suoi brani più celebri e una selezione di nuove canzoni tratte dall’ultimo album ‘Non c’è’. Due ore di musica e l’interazione con il pubblico per un evento da vivere dall’inizio alla fine. Un’esperienza emozionale con brani e melodie che sono entrati a far parte del nostro immaginario collettivo a cui sarà difficile resistere; per ritrovare, attraverso il potere della musica, vibrazioni ed emozioni che fanno bene all’anima. Molte delle sue canzoni sono entrate nell’immaginario collettivo e sono ormai la colonna sonora di almeno due generazioni. Questi includono, naturalmente, “Viva la Mamma” e l’inno del calcio “Un’estate Italiana”. Il biglietto comprende: • Ingresso al concerto • Salita e discesa con la funivia da Brunico/Riscone o Valdaora • Parcheggio presso la stazione a valle Come raggiungere il luogo del concerto: Per il concerto di Edoardo Bennato (19.06.) : • Il luogo del concerto è raggiungibile esclusivamente tramite la funivia da Brunico/Riscone • Salita con il biglietto del concerto a partire dalle ore 16.00 • Il concerto inizia alle ore 18.00 • ultima discesa per Brunico/Riscone alle ore 21.00 • Parcheggio gratuito presso la stazione a valle di Riscone Presso il luogo del concerto: I concerti si terranno in montagna ad alta quota (2.275 m slm), all’aperto e sul prato, quindi senza sedie per il pubblico. Si consiglia vivamente di portare • coperte picnic isolanti e/o cuscini • abbigliamento adeguato compreso protezione dal freddo e dalla pioggia Gastronomia e concomitanti: I ristoranti e rifugi in cima del Plan de Corones saranno aperti per il pubblico fino alle ore 22.00. Saranno aperti i musei Messner Mountain Museum Corones e il LUMEN museo della fotografia di montagna. Saranno applicate le misure di contenimento del Coronavirus che saranno in vigore il giorno dello spettacolo.