banner inside 01 it

Concerto dell'Orchestra Haydn - Pubblicato da FondazioneHaydnStiftung

0
×

Attenzione

Questo evento è terminato, rimani connesso per nuovi eventi

Informazioni evento

Direttore: Paolo Bortolameolli
Orchestra Haydn Orchester



Franz Schubert: Sinfonia N. 8 in si minore, D 759 “Incompiuta”

Antonín Dvorák: Concerto per violoncello e Orchestra N. 2 in si minore, Op. 104

Contatti :

Date e orari evento :

Potrebbe interessarti anche :

  • PROGRAMMA Gioachino Rossini (1792-1868) Ouverture from “The Barber of Seville” (arr. Mauro Giuliani) Domenico Scarlatti (1685-1757) *Sonata K.30 *Sonata K.45 Mario Castelnuovo-Tedesco (1895-1968) Prelude and Fugue n.4 op.199 in E Major: -Andante mosso -Tempo di Bourée Prelude and Fugue n.10 op.199 in B flat Major -Alla Rumba -Alla Marcia Fryderyk Chopin (1810-1849) *Waltz op.69 n.2 Fryderyk Chopin *Prelude op.28 n.4 Isaac Albéniz (1860-1909) From the Suite “Iberia”: I Evocación II El Puerto Isaac Albéniz *Leyenda (Asturias) Manuel De Falla (1876-1946) Danza ritual del fuego (arr. Gruber-Maklar Duo) Marek Pasieczny (1980) Joyfully, with blustering from “Polish Sketches” Edvard Grieg (1843-1907) *Anitra’s Dance for 4 hands guitar * Mono Guitar Duo’s arrangement Il MoNo Guitar Duo si è formato nel 2017 con l’intento di unire due musicisti, già vincitori di importanti concorsi internazionali, che amano esplorare il repertorio musicale, affiancando anche propri arrangiamenti per Duo di chitarre. Particolare attenzione viene dedicata al repertorio italiano e polacco operistico e strumentale. Negli ultimi 4 anni hanno ottenuto grandissimo successo in numerosi Festival musicali in Europa (IBLA Grand Prize 2019, Solarino Guitar Festival 2020, Youngmasters Festival 2021). Acclamati anche da famosi artisti si esibiscono in Italia presso l’Auditorium Santa Cecilia a Roma, suonando le Ouverture di Rossini. Nel 2021 incidono il primo volume dell’opera omnia del compositore italiano Mario Castelnuovo Tedesco per l’etichetta giapponese Da Vinci Classics. Anna K. Nowicka e Giuseppe Molino vengono regolarmente invitati come docenti in vari Master Class.
  • "Como la Piel" Il jazz e la bossa nova della Catalogna Rita Payés Roma è una trombonista e cantante di eccezione che, alla sua giovane età, entusiasma il pubblico con una voce meravigliosa, uno stile straordinario di suonare il trombone e una carismatica presenza scenica. Nata nel 1999, cresce in una famiglia catalana di musicisti e studia pianoforte e trombone. Nel 2017 si unisce alla celebre Sant Andreu Jazz Band e, grazie alla collaborazione con famosi musicisti jazz, acquisisce rapidamente notorietà oltre i confini della Catalogna. La giovane artista si è già esibita nei più importanti festival di Spagna, Francia, Svizzera, Italia, Marocco, Svezia, Grecia e di molti altri Paesi. A Bolzano presenterà il suo album “Como la Piel” uscito nel 2021. Rita Payés Roma: voce, trombone - Elisabeth Roma: chitarra - Horacio Fumero: basso - Juan R. Berbín: percussioni Il numero di posti è limitato. Prenotazione obbligatoria!
  • PROGRAMMA Sarabande e Gigue Johann S. Bach (1685-1750) Tutte le acque al mare vanno Jorge A. Bosso (1966) Tre Canzoni O. Respighi (1879-1936) Lagrime-Nebbie-Notte Dorogi A. Novikov (1896-1984)/J. A.Bosso Quattro Canzoni d’Amaranta F. P. Tosti (1846-1916)/G. D’Annunzio (1863-1938) Lasciami! Lascia ch’io respiri - L’alba separa dalla luce l’ombra– In van preghi– Che dici, o parola del Saggio Alegoría de un Tango Jorge A. Bosso Oblivion Astor Piazzolla (1921-1992) Serenata Pietro Mascagni (1865-1945) Il Duo formato da Ivana Zecca al clarinetto e Jorge A. Bosso al violoncello è attivo dal 2001 sul panorama musicale nazionale e internazionale con nuove produzioni e prime esecuzioni assolute, ideate e create dal compositore e violoncellista Jorge A. Bosso. Il loro repertorio spazia dalla musica classica fino ai suoni di confine. Musiche nuove e rivisitazioni del passato, sono proposte sotto una prospettiva differente, al fine di creare un terreno fertile di orizzonti che entusiasmano. Anche insieme alla sopranista Patrizia Zanardi, il Duo è stato ospite di numerosi festival musicali europei, accolti sempre positivamente dal pubblico e dalla critica per la loro originalità e per la particolarità dei progetti presentati. Hanno suonato, come solisti, con Orchestre Sinfoniche e Cori Polifonici. Il Duo nasce per proporre musica con la profonda convinzione che il mondo dei suoni sia pervaso da una fusione di stili, da un amalgama di tendenze; alcune più felici di altre, ma senza dubbio alcuno, nell’istante in cui l’associazione di esperienze crea un tutt’uno col bisogno della sua ricezione, il miracolo accade. A questo proposito intraprende un cammino musicale insieme al soprano Patrizia Zanardi per aggiungere un’altra sfera espressiva all’interno del loro ricco programma musicale. Il prodigio della bellezza del quale l’uomo diventa, involontariamente, testimone. Ivana Zecca, Clarinetto Jorge A. Bosso, Violoncello Patrizia Zanardi, Soprano