banner inside 01 it

Trio Busch & Daniel Palmizio & Naomi Shaham - Pubblicato da martin_inside

0
×

Attenzione

Questo evento è terminato, rimani connesso per nuovi eventi

Informazioni evento

Trio Busch
Daniel Palmizio / viola
Naomi Shaham / contrabbasso

Franz Schubert: Sonatensatz in si bemolle maggiore D.?28
Antonín Dvo?ák: Quartetto n.?2 in mi bemolle maggiore op.?87
Franz Schubert: Quintetto in la maggiore D.?667 >Quintetto della trota

In collaborazione con Musik Meran

Il 22 gennaio 2022, il giovane Trio Busch assieme ad altri due musicisti - il violista Daniel Palmizio e la contrabbassista Naomi Shaham, - sarà ospite della Società dei Concerti di Bolzano. Quest’insolito organico è stato formato per eseguire il "Quintetto della trota" di Schubert. I musicisti del Trio Busch - dal nome del leggendario violinista Adolf Busch - si sono ispirati al violino J. B. Guadagnini (1783) "ex-Adolf Busch", suonato dal violinista del Trio. Il programma di Bolzano comprende anche il movimento della Sonata in si bemolle maggiore di Franz Schubert e il Quartetto per pianoforte n. 2 in mi bemolle maggiore op. 87 di Antonín Dvo?ák.

Contatti :

Date e orari evento :

Potrebbe interessarti anche :

  • DUO GHIGI-ROSSETTI “RAGIONE E SENTIMENTO” PROGRAMMA J.S. Bach (1699-1768) Sonata in Sol Magg. BWV 1021 Adagio, Vivace, Largo, Presto W.A. Mozart (1756-1791) Sonata in mi min. K 304 Allegro, Minuetto J. Brahms (1833-1897) Scherzo in do min per la Sonata F.A.E. Allegro S. Rachmaninoff (1873-1943) Vocalise B. Bartok (1881-1945) Danze rumene Katia Ghigi, Violino Michele Rossetti, Pianoforte Katia Ghigi ha conseguito il Diploma di Violino con il massimo dei voti presso il Conservatorio di Perugia. Si è perfezionata alla “Scuola di Musica di Fiesole” con il celebre “Trio di Trieste”, G. Prencipe, M.Skampa,P. Farulli, P.Vernikov e Felice Cusano. Ha iniziato giovanissima l’attività concertistica, esibendosi in qualità di solista ed in formazioni da camera per importanti festivals e società di concerti in Italia e tutto il mondo. Ha suonato, sempre in qualità di “prima parte” e solista con numerose orchestre da camera e sinfoniche, maturando così significative esperienze dovute alla collaborazione con celebri musicisti come Felix Ajo, Franco Petracchi, Marco Rizzi, Werner Hink (primo Violino dei Wiener Philarmoniker), Enrico Dindo, Sascha Gavrilov, Pierre Amojal, Wolfgang Meyer, Milan Turkovic, Stefan Milenkovic, Bruno Canino, Federico Mondelci, Roland Dyens, Francesco Manara, Felice Cusano, Sonig Tchakerian, Mario Brunello ed Anna Tifu. Dal 2006 svolge esclusivamente attività concertistica in duo con il pianista Michele Rossetti. Recentemente si è esibita per importanti associazioni italiane e all’estero: Londra, Parigi, Barcellona, Praga, San Pietroburgo, Berlino, San Paolo in Brasile. Michele Rossetti si è diplomato con il massimo dei voti e la lode presso il Conservatorio “G. Verdi” di Milano, sotto la guida del M° Piero Rattalino, studiando in seguito con il M° Paolo Bordoni. Risultato vincitore in vari concorsi pianistici e di musica da camera nazionali ed internazionali svolge attività concertistica sia come solista che in formazioni cameristiche in Italia e all’estero ottenendo ovunque successo di pubblico e di critica. Ha effettuato registrazioni per la RAI ed ha curato per l‘etichetta discografica “Quadrivium” le opere di autori minori italiani dell‘Ottocento. Per l’etichetta discografica Hyperprism ha inciso in duo con i Maestri Ciro Scarponi, Mario Ancillotti, Lorenzo Lucca, Guido Arbonelli e Roberto Fabbriciani. All’attività concertistica affianca quella didattica tenendo regolarmente Corsi di Alto Perfezionamento Internazionali.
  • "Or brüm" Storie di fate ladine Elisabeth e Marlene Schuen fanno musica da sempre. Meglio conosciute come Ganes, le due sorelle sono originarie di La Val, pittoresco villaggio dolomitico dell’Alta Badia al riparo dalle frenesie metropolitane, incastonato in una natura selvaggia e primordiale. Nel 2018, con Natalie Plöger arriva una luce dal nord, più vicina al mare che alla montagna e Ganes si rinnova con altre sonorità. Inizia così un viaggio musicale scandito da melodie morbide e armoniose. Con il nuovo album “Or brüm”, il gruppo accompagna il pubblico in un inedito, fantastico viaggio acustico nel mondo dell’oro blu, dell’acqua come elemento di giunzione di una storia musicale. Leggere, fluenti, trasognate. Potenti, epiche, coinvolgenti. Ganes sanno essere tutto questo. Elisabeth Schuen: voce, violino, dulcimero - Marlene Schuen: voce, violino, chitarra - Natalie Plöger: voce, contrabbasso - Raffael Holzhauser: percussioni, chitarra Il numero di posti è limitato. Prenotazione obbligatoria!