banner inside 01 it

Accademia d’Archi Bolzano - Pubblicato da martin_inside

0
×

Attenzione

Questo evento è terminato, rimani connesso per nuovi eventi

Informazioni evento

L’Accademia d’Archi Bolzano è stata fondata dal Südtiroler Musikverein nel 1987, sotto la direzione artistica di Georg Egger. È composta prevalentemente da musicisti sudtirolesi con ampia esperienza orchestrale e cameristica cimentata in importanti complessi, sia nazionali che esteri, trapassando la loro profonda esperienza alle nuove leve della musica. L’Accademia d’Archi, oltre alla serie di concerti che esegue ogni anno in proprio, viene invitata regolarmente alla partecipazione ad altre manifestazioni musicali, quali la Mozartwoche di Salisburgo, le settimane musicali Gustav Mahler a Dobbiaco, quelle dell’Engadina e quelle ad Ascona. Tra i numerosi solisti che hanno collaborato con l’Accademia d’Archi si possono citare Sergio Azzolini, Eduard Brunner, Giuliano Carmignola, Mirijam Contzen, Ingeborg Danz, Christian Gerhaher, Alexander Gilman, Viviane Hagner, Dietrich Henschel, Heinz Holliger, Diethelm Jonas, Louis Lortie, Antonio Meneses, Johannes Moser, Sabine e Wolfgang Meyer, Thomas Quasthoff, Birgit Remmert, Sybilla Rubens, Andràs Schiff, Letitzia Scherrer, Wen-Sinn Yang, Ruth Ziesak e Frank Peter Zimmermann. Inoltre ha collaborato con direttori come Hansjörg Albrecht, Frieder Bernius, Daniel Beyer, Jörg Faerber, Helmuth Rilling, Ola Rudner, Andràs Schiff e Kaspar Zehnder. L’Accademia d’Archi Bolzano ha inciso diversi cd con musiche di Ph. E. Bach, Rossini, Stuppner, Boccherini, Schönberg, Strauss, Mendelssohn, W. A. Mozart e Michael Haydn.

Contatti :

Date e orari evento :

Giovedì 04 Nov 2021

Potrebbe interessarti anche :

  • Giovedì 06 Gen 2022
    Vengono "proprio dalla cima" e questa origine dalle sublimi cime dell'Alto Adige conferisce al loro gioco sensibile e altamente virtuoso un certo fascino alpino - l'ingrediente finemente speziato di un programma impegnativo e pieno di sorprese - una dichiarazione d'amore alla musica degli ottoni, una miscela inconfondibile di "serenità tirolese e temperamento italiano".... Radioso, chiaro, rinfrescante come un ruscello di montagna in piena estate - ed entusiasmante come lo stesso ruscello quando la neve si scioglie... Bozen Brass è un ensemble di ottoni che non rientra più in nessuno dei soliti schemi. I sei altoatesini sono curiosamente diversi e sempre buoni per una sorpresa. Lasciatevi "sorprendere" con: Anton Ludwig Wilhalm (tromba, voce) Robert Neumair (arrangiamenti, tromba e strumenti vari) Manuel Goller (tromba, voce) Engl Michael (tuba, voce) Martin Psaier (trombone, chitarra) Benjamin Premstaller (corno, voce)
  • Domenica 19 Dic 2021
    Musica (pre)natalizia di Salisburgo Opere di: H. I. F. Biber, M. Haydn, W. A. Mozart, A. C. Adlgasser, T. Reiser, u. a. Interpreti: Aleksandra Zamojska, Soprano Ensemble vocale e orchestra Stiftsmusik St. Peter Peter Peinstingl, direzione e organo
  • Giovedì 30 Dic 2021
    Enrico Calesso, Direttore d'orchestra Gina Gloria Tronel, soprano Orchestra Haydn di Bolzano e Trento Johann Strauß (Sohn): Ouverture da "Lo Zingaro Barone" Johann Strauß (Sohn): Mein Herr Marquis da "Die Fledermaus" Jacques Offenbach: Ouverture da "La belle Hélène / La bella Elena" Jacques Offenbach: Les oiseaux dans la charmille (Taubenlied per soprano da "Les contes d'Hoffmann / I racconti di Hoffmann") Jacques Offenbach: Cancan da "Orphée aux enfers" / "Orfeo all'inferno" Charles Gounod: Ah! Je veux vivre da "Romeo e Giulietta" Johann Strauß (Sohn): Unter Donner und Blitz / Polka schnell op. 324 Johann Strauß (Sohn): Voci di primavera, op. 410 Johann Strauß (Sohn): Sul bel Danubio blu, valzer op. 314 Franz Lehár: Meine Lippen, sie küssen so heiß da "Giuditta" Johann Strauß (Sohn): Es lebe der Ungar! da "Eljen A Magyar", op. 332