TOP banner inside AZB corsi estivi

Fulminacci in concerto - Pubblicato da martin_inside

0
×

Attenzione

Questo evento è terminato, rimani connesso per nuovi eventi

Informazioni evento

L'Obiettivo - racconti di musica

Fulminacci è un artista di rottura, spiazzante per la sua versatilità e per la sua brillantezza, libero pensatore e spensierato musicista come sa essere chi nasce sul finire degli anni 90, lucido, cinico e poetico come i cantautori degli anni ‘70. Il concerto nell’ambito di FUORI! lo vede accompagnato dalla sua band composta da cinque musicisti. Fulminacci esiste da vent’anni ma non è nessuno, suona da dieci, fuma da tre, ha sonno da giorni e non ricorda se ha messo il sale nel sugo. Classe 1997, arriva dalla periferia romana.

Tags

Contatti :

Date e orari evento :

Domenica 20 Giu 2021

Potrebbe interessarti anche :

  • Lunedì 28 Giu 2021
    La scena newyorkese degli anni '90 con musicisti come Kurt Rosenwinkel, David Binney e Ambrose Akinmusire, ha avuto un'influenza decisiva su questo quartetto diretto da Francesco Fiorenzani. Nel 2018, grazie a una borsa di studio per giovani compositori, la formazione (allora ancora con il sassofonista Achille Succi) ha registrato il primo disco "Silent Water“. Artists Francesco Fiorenzani (IT) - g Luca Sguera (IT) - p, rh, synth Francesco Ponticelli (IT) - db Bernardo Guerra (IT) - dr
  • Sabato 10 Lug 2021
    Revensch è una formazione della sassofonista e cantante Helga Plankensteiner con tre fiati, sax, tromba e trombone, pianoforte e batteria che esegue un repertorio che spazia tra dixieland, klezmer e chanson degli anni venti. Revensch esegue tra l’altro brani come la Moritat di Brecht /Weill, brani del repertorio di Marlene Dietrich e brani originali. Il gruppo ha suonato a diversi Festival Jazz come GardaJazz, Dolomitiskijazz, Most&Jazz, Percfest, Murszene Graz, Lana Meets Jazz. Most & Jazz ecc. „...come sempre, hanno giocato e mescolato con disinvoltura i diversi generi musicali, coniugando divertimento e rigore espressivo......dietro un’apparente scherzosa leggerezza si cela una musica di grande intensità, estremamente curata nelle orchestrazioni.“ Paolo Peviani (Allaboutjazz) PROGRAMMA Midnight in Moskau/ Vasily Solovyov Swing gitane/ Angel Debarre Bei mir bist du schoen/ Sholom Secunda Kolomeke/Traditional Song for Mami/ Plankensteiner Helga St. Louis Blues/Wc. Handy Moritat/Kurt Weill REVENSCH Helga Plankensteiner, saxofone, clarinet, voice Paolo Trettel, trumpet Hannes Mock, trombone Glauco Benedetti, tuba Michael Lösch, piano Paolo Mappa, drums
  • Lunedì 28 Giu 2021
    Il bassista Michelangelo Scandroglio, formatosi con il veterano Ares Tavolazzi, è uno dei giovani talenti più promettenti dell’odierno jazz italiano. Nel 2019 il suo quintetto è stato premiato da una giuria di giornalisti presieduta da Paolo Fresu nell'ambito di Umbria Jazz. Nel 2020, il bandleader 21enne ha pubblicato il suo primo disco "In the Eyes of the Whale". Artists Michelangelo Scandroglio (IT) - db Michele Tino (IT) - asax Hermon Mehari (IT) - tr Alessandro Lanzoni (IT) - p Bernardo Guerra (IT) - dr