inside 200

Un tranquillo weekend... dei morti - Pubblicato da melanie_inside

0
×

Attenzione

Questo evento è terminato, rimani connesso per nuovi eventi

Informazioni evento

Un importante uomo politico ha riunito nella sua villa amici e parenti per annunciare una decisione importantissima. Attraverso una ricostruzione per flashback vengono ricomposti , come in un mosaico i pezzi di vita accaduti nella villa nei giorni del week end. Un vero giallo che cattura l'attenzione dei commensali fino alla fine... tanti i sospettati... ma chi sarà stato ad uccidere...mettetevi alla prova! trovate il colpevole

Personaggi:
CARLO - Gianluca Bona
CARMEN - Carmen Zanata
ELGA - Elga Sterni
ANDREA - Andrea Trigolo
ROBERTO - Roberto Porro
BRUNO - Bruno De Bortoli
ALICE - Alice Ravagnani
da un' idea scritto e diretto da: Roby De Tomas

Scenografia realizzata da: Bruno De Bortoli
Luci e musiche: Moreno Ravagnani, Marco Ceol

Tags

Contatti :

Date e orari evento :

Giovedì 17 Gen 2019

Potrebbe interessarti anche :

  • ogni giorno fino a Sab 19 Ott 2019
    Komödie von Eugène Labiche Regie: Thomas Gratzer Mit: Andrea Haller, Gerhard Kasal, Hannes Perkmann, Marlies Untersteiner, Markus Weitschacher Deutsch von Elfriede Jelinek Der wohlhabende Lenglumé wacht durstig und mit einer Gedächtnislücke auf. Neben ihm liegt sein früherer Schulkamerad Mistingue, der sich ebenfalls nicht an die letzte Nacht erinnern kann. Rätselhafte Gegenstände – Kohlestücke, ein Frauenschuh, eine blonde Locke – verstricken die beiden in haarsträubende Vermutungen, die sich sehr unterhaltsam zuspitzen. Als Lenglumés Frau Norine aus der Zeitung über einen Mord an einem Kohlemädchen in der Rue de Lourcine vorliest, ist für die beiden klar, dass sie dieses Verbrechen begangen haben müssen. Jetzt gilt es, alle Indizien zu verwischen und die beiden Belastungszeugen Potard und Justine zu beseitigen. Doch die schwarzen Hände wollen und wollen nicht sauber werden, und der Fall wird immer skurriler ... Eugène Labiche blickt in seiner Kriminalkomödie mit scharfem Witz hinter die Fassade der spießbürgerlichen Gesellschaft. Das saubere Ansehen steht ganz oben und rechtfertigt schmutzige Wahrheiten, die unter allen Umständen vertuscht werden müssen. Elfriede Jelinek hat das Stück aus dem Jahr 1857 originell übersetzt und mit feinem Gespür zu neuem Leben erweckt. Musikalisch bringen Couplets die Doppelbödigkeit der Charaktere wunderbar auf den Punkt. Und: „Ist’s vorüber, lacht man darüber!“
  • Mercoledì 11 Set 2019
    A Jan Lauwers & Needcompany Production Prima italiana · Jan Lauwers, Text, direction, set · Maarten Seghers, Music · Lot Lemm, Costumes · Elke Janssens, Dramaturgy · Ken Hioco, Technical Director, Lighting Design, set · Marjolein Demey, Production Management with Grace Ellen Barkey, Romy Louise Lauwers, Victor Lauwers, Jan Lauwers, Sarah Lutz, Benoît Gob, Elik Niv, Yonier Camilo Mejia, Jules Beckmann, Simon Lenski, Maarten Seghers, Elke Janssens “(…) Brexit, Trump, Erdo?an, the abuse of our planet, the terror of an expansive economy, the loss of solidarity – those have to be dealt with politically. But the poetry of arts has to provide for the humanity.” Jan Lauwers All the good è la cronaca di una sconfitta, la perdita della speranza in un'Europa che ha sacrificato i suoi valori lasciando che una parte consistente della sua società cedesse alla tentazione dell’odio e dell’ignoranza. Nel 2014 il regista Jan Lauwers incontra Elik Niv, veterano delle truppe speciali israeliane, divenuto danzatore dopo un grave incidente ed un lungo periodo di riabilitazione. Si trovano così a discutere del suo impiego nell’esercito e della sua evoluzione come danzatore nel mondo delle arti figurative in Germania, esattamente nel momento in cui esplodono le bombe all’aeroporto di Zaventem a Bruxelles e alla stazione della metro Maalbeek. In partnership with: Croatian National Theatre “Ivan pl. Zajc” Rijeka - Rijeka 2020 European Capital of Culture
  • Giovedì 19 Set 2019
    by Ontroerend Goed Show in English Si terranno due spettacoli: uno alle 18.30 e uno alle 21.30. With: · Aaron Gordon · Angelo Tijssens · Britt Bakker · Hannah Boer · Leonore Spee · Luca Bryssinck · Marieke Anthoni · Samir Veen · Sjef van Schie · Tiffer Hutchings Tech: · Babette Poncelet · Iben Stalpaert "The best way to rob a bank, is to own one" William Crawford, Commissioner of the California Department of Savings and Loans Potete leggere “lies” oppure “eyes”, o ancora “Pound, Yen, Euro, Dollar”, in ogni caso si sta parlando di soldi. Ontroerend Goed vi invita a mettervi nei panni dei padroni del mondo, quell’1% di super ricchi, quelli che tirano le fila, i volti che non vedrete mai. Per una notte sarete al centro del nostro sistema economico e ne influenzerete il corso. Alcuni esperti sostengono che se comprendessimo davvero cosa sono i soldi, l’intero meccanismo imploderebbe perché scomparirebbe l’elemento essenziale: la fiducia. Per questo il collettivo belga ci invita a sedere ad un tavolo e giocare d’azzardo: ogni giocatore è una banca e si gioca seriamente. Se volete vivere dall'interno il folle “Casinò del Capitalismo” portatevi un po’ di contante e preparatevi a rischiare, e forse ripagherete il prezzo del biglietto...oppure no. Il collettivo belga Ontroerend Goed esplora i codici e i confini delle diverse forme di espressione artistica e apre le porte del teatro ad un nuovo tipo di pubblico. Il nome è un gioco di parole che suona più o meno come “sentiti ricco”. Il collettivo è già stato ospite di Transart con lo spettacolo A Game of You. Distribution: ART HAPPENS Solo su prenotazione Acquistando il biglietto per questo evento parteciperai automaticamente alla Transart Lottery. Chi vuole partecipare ad entrambi gli eventi di Museion, può acquistare due biglietti ridotti (in totale 20 €)