inside goes virtual IT

Trento Film Festival: Der Kampf ums Matterhorn - Pubblicato da martin_inside

0
×

Attenzione

Questo evento è terminato, rimani connesso per nuovi eventi

Informazioni evento

Mario Bonnard, Nunzio Malasomma

Germania / 1928 / 117'

Anton Carrel è una guida alpina di Cervinia e sogna di essere il primo a raggiungere la cima del Cervino. Ha la sua occasione quando l'alpinista inglese Edward Whymper lo assume come guida. Carrel è d'accordo anche se il fratellastro invidioso lo convince che Whymper ha messo gli occhi su sua moglie. La spedizione congiunta fallisce, ma anni dopo il loro destino si intreccia ancora, mentre competono per raggiungere la vetta: Whymper vince la sfida, ma il 14 luglio 1865, in discesa, quattro membri della sua squadra precipitano nel vuoto… Il film è un thriller alpino che completa gli eventi storici con una sottotrama passionale e un epilogo giudiziario. Comprende lunghe sequenze di grande realismo e naturalismo, con immagini di forte effetto girate sul Cervino. Un epico racconto in cui l’Uomo sfida la natura, il destino e la montagna. Restaurato nel 2016 dal Deutsches Filminstitut – DIF, Francoforte, con il sostegno di Die Beauftragte der Bundesregierung für Kultur und Medien.

Accompagnamento musicale dal vivo dell’ensemble "Musica nel buio" diretto da Marco Dalpane, con Dimitri Sillato al violino/electronics e Tiziano Zanotti al contrabbasso.

Tags

Contatti :

Date e orari evento :

Martedì 24 Set 2019

Potrebbe interessarti anche :

  • ogni giorno fino a Dom 14 Giu 2020
    Concorso ufficiale per lungometraggi L’idea da cui è nato Bolzano Film Festival Bozen è quella di dare la possibilità al pubblico di poter vedere non solo film nuovi che difficilmente circuitano nelle sale, se non prettamente d’essai, ma anche di vedere film di registi emergenti di paesi confinanti con il nostro (e quindi Austria, Svizzera, Germania) che raramente, o addirittura mai, sono stati proiettati al cinema. Accanto al bando di concorso ufficiale per lungometraggi, quest’anno il Festival, in collaborazione con la Libera Università di Bolzano, dedicherà una sezione speciale a documentari sulle minoranze linguistiche. La sezione “Piccole lingue DOC” raccoglierà alcune opere che saranno proiettate, fuori concorso, nei giorni del Festival.