TOP banner inside AZB corsi estivi

100 Gianni Rodari - Pubblicato da martin_inside

0
  • Via S.Vigilio 17, Bolzano, BZ
×

Attenzione

Questo evento è terminato, rimani connesso per nuovi eventi

Informazioni evento

La scuola primaria "Gianni Rodari" di via S. Vigilio a Bolzano (unica struttura in provincia ad essergli intitolata) festeggia il centesimo anniversario della nascita del grande scrittore e poeta. L'iniziativa "100 Gianni Rodari", promossa e sostenuta dall'Ufficio Scuola del Comune di Bolzano ed elaborata dall'Istituto comprensivo Bolzano IV Oltrisarco, prevede alcuni momenti particolari: alle ore 9.00 verrà aperto uno speciale sportello delle Poste Italiane dove, utilizzando un apposito annullo postale ideato da un maestro, verranno timbrati i francobolli posti su cartoline realizzate dagli alunni della scuola a commento di alcune delle filastrocche di Rodari. A seguire alle ore 9,30 gli alunni incontreranno via meet in video conferenza, la professoressa Susanna Barsotti, docente associata di letteratura per l'infanzia dell'università di Cagliari, che illustrerà il profilo di Rodari.

Quindi alle ore 11.30 alla presenza del Sindaco di Bolzano Renzo Caramaschi e delle autorità scolastiche, sarà inaugurata nell'atrio della scuola una mostra dedicata a Gianni Rodari. Nell'occasione alcuni ragazzi canteranno canzoni e reciteranno poesie tratte dall'opera di Rodari. Il tutto, ovviamente, nel pieno rispetto delle norme prescritte.

La stampa è invitata all'appuntamento delle ore 11.30

Contatti :

Date e orari evento :

Venerdì 23 Ott 2020

Potrebbe interessarti anche :

  • Domenica 16 Mag 2021
    La Giornata internazionale dei musei 2021 in provincia di Bolzano si celebrerà domenica 16 maggio. Decine di musei in tutto l'Alto Adige offriranno l'ingresso libero e, in alcune occasioni, un programma particolare. ATTENZIONE: L'accesso ai musei aderenti è gratuito ma consentito solo previa esibizione del CoronaPass. Visitrici e visitatori sono inoltre tenuti ad osservare le misure di sicurezza anticovid: protezione delle vie respiratorie, distanza interpersonale di almeno un metro e igiene delle mani. La manifestazione è promossa a livello mondiale da Icom, il Consiglio internazionale dei musei, per valorizzare il ruolo sociale e culturale dei musei presso un ampio pubblico. Il motto scelto per questa edizione è: "The Future of Museums: Recover and Reimagine", ovvero "Musei per ispirare il futuro". La Giornata internazionale dei musei è nata nel 1977 su impulso del Consiglio internazionale dei musei (ICOM) e si tiene in tutto il mondo intorno a metà maggio. L'obiettivo è rendere tutti più coscienti dell’importanza sociale e culturale e della varietà dei musei. I musei dell'Alto Adige aderiscono alla manifestazione dal 2005.
  • Giovedì 03 Giu 2021
    IL RAPPER DRIMER RACCONTA GLI ULTIMI MESI Drimer, nome d’arte di Francesco Marchetti, nasce nel 1995 a Cles, paese del Trentino - Alto Adige. Già in giovanissima età, sul finire del 2009, si avvicina all'arte del freestyle: dopo i primi passi mossi nella propria regione, inizia a farsi presto notare in tutta Italia, diventando in breve tempo uno dei protagonisti della scena nazionale. Al proprio cammino nel mondo del freestyle, Drimer affianca il percorso discografico con progetti in cui fa emergere il suo talento. Il suo nuovo album uscirà nei prossimi mesi. A Generazioni Live, DRIMER ci parlerà di come si supera una crisi come quella di quest’anno e come si lavora ai progetti futuri. Inoltre, gli chiederemo quali stimoli ha dato il periodo di pandemia e quali nuovi scenari ha aperto nel mondo della musica. Dialoga con l’artista Maddalena Ansaloni.
  • Lunedì 14 Giu 2021
    Ingresso: 12 Euro Conduzione: Miriam Rieder What the fuck is Fuckup Nights? Il concetto è semplice eppure così entusiasmante: imprenditori falliti parlano dei loro incidenti e catastrofi. Tre storie di 15 minuti con una quantità incredibile di informazioni: gli ospiti sul palco raccontano apertamente e spesso con umorismo i loro fallimenti imprenditoriali e ciò che hanno imparato. Perché? Perché è emozionante, perché le persone fallite hanno così tanto da raccontare da cui gli altri possono imparare, e perché abbiamo bisogno di un cambiamento culturale quando è in gioco il fallimento. #sharethefailure http://fuckupnights.com/bozen/