banner inside pecore2020 IT

Lezioni di fantastica - Pubblicato da martin_inside

0

Informazioni evento

con Vanessa Roghi
modera Francesca Califano

Alzi la mano chi, nella sua vita, da bambino o da adulto, non ha mai avuto tra le mani un libro di Gianni Rodari. "Filastrocche in cielo e in terra", "Favole al telefono" e "Il libro degli errori" fanno parte dei ricordi e dell'immaginario di moltissimi di noi e non soltanto in Italia, visto che Rodari è uno degli scrittori più tradotti in tutto il mondo, oggetto di culto in Russia come in Brasile. Ma Gianni Rodari non ha “soltanto” inventato favole e filastrocche, ha fatto molto di più: ha inventato un nuovo modo di guardare il mondo e l'ha fatto rivolgendosi ai bambini e, usando gli strumenti della lingua, della parola e del gioco, ha portato l'elemento fantastico nel cuore della crescita democratica dell'Italia repubblicana. "Lezioni di Fantastica" ricostruisce la vita di questo grande intellettuale a partire dai grandi insiemi che l'hanno riempita - la politica, il giornalismo, la passione educativa, la scrittura e la letteratura - con l'ambizione di raccontare un Gianni Rodari tutto intero, di sottrarlo allo stereotipo dello scrittore facile. Un uomo il cui gioco di invenzioni e parole, come ha scritto lui stesso, «pur restando un gioco, può coinvolgere il mondo».

Le vie del sacro
Teatro Cristallo, ACLI sede provinciale di Bolzano (fondi del 5 per mille - annualità 2018), Diocesi Bolzano-Bressanone, Caritas Bolzano-Bressanone, Centro per la pace di Bolzano

in collaborazione con Biblioteca civica di Bolzano

Ingresso gratuito
Luogo Teatro Cristallo
I biglietti gratuiti vanno ritirati in cassa a partire da una settimana prima dell'evento

Tags

Contatti :

Il prossimo evento si terrà tra :

00

giorni

00

ore

00

minuti

00

Date e orari evento :

Venerdì 23 Ott 2020
  • Ven 23 Ottobre, 202018:00

Potrebbe interessarti anche :

  • L'evento si terrà domani e ogni giorno fino a Dom 25 Ott 2020
    Lungomare presenta Co-Carts - Macchine per la collettività Un progetto di orizzontale I Co-Carts sono macchine per la collettività. Possono essere attaccati a una bicicletta, la loro forma e funzione trasforma lo spazio urbano. I Co-Carts sono dispositivi pop-up costruiti per entrare in sinergia tra di loro e con il contesto e per rafforzare il rapporto tra gli/le abitanti e la città. I Co-Carts hanno un megafono incorporato che può amplificare voci di protesta, un tavolo temporaneo su cui si possono svolgere mostre e momenti di discussione, possono proiettare e sono provvisti di corpi luminosi. I Co-Carts con le loro capacità di trasformazione possono creano spazi espositivi temporani e un'officina mobile. I Co-Carts trasportano con loro valori di base che Lungomare, orizzontale e tutti i partner del progetto hanno definito insieme: I Co-Carts sono eccentrici, aperti, antirazzisti. Non creano profitto personale. Sono sinonimo d’inclusione, decostruiscono categorie e non solo creano lo spazio, ma lo celebrano. I Co-Carts promuovono la libertà di opinione, sono multilingue, transculturali, provocano dialogo e confronto e stimolano la reazione. I Co-Carts sono lenti ma agili, sono silenziosi e rumorosi allo stesso tempo, sono strumenti multifunzionali in antitesi alla specificità e all’individualismo dell’automobile. I Co-Carts – Macchine per la collettività saranno presentati nell'ambito di un festival negli spazi pubblici della città di Bolzano dal 23 al 25 ottobre 2020. Durante questi tre giorni i Co-Carts attraverseranno la città da via Rafenstein alla Piazza S. Vigilio, Aslago-Oltisarco, fermandosi in diversi luoghi, animandoli per qualche ora con spettacoli musicali, un forno temporaneo, workshop, incontri e discussioni. Per il programma dettagliato ed eventuali aggiornamenti in caso di maltempo o riguardante i regolamenti Covid-19 potete consultare il nostro sito o seguirci su Facebook e Instagram. Il progetto Co-Carts - Macchine per la collettività è stato realizzato nell'ambito della residenza 2020 di Lungomare con il collettivo di architettura orizzontale. Dal 2010 orizzontale sviluppa progetti che spaziano tra l'architettura, il paesaggio, l'arte pubblica e l'autocostruzione. Il loro lavoro sperimenta forme nuove d’interazione tra gli abitanti e i beni comuni urbani, sfidando i limiti del processo di progettazione architettonica. Un progetto curato e prodotto da Lungomare
  • Martedì 15 Dic 2020
    Come scattare belle foto subacquee in acqua dolce: Nell’arco della serata il fotografo Andrea Falcomatà racconterà trucchi, aneddoti e curiosità sui suoi scatti subacquei più riusciti che ritraggono la grande biodiversità dei nostri laghi. Per ore si è immerso, in acqua fredda e torbida, alla ricerca degli abitanti – piante e animali – di questo mondo sommerso così poco noto a chi vive sopra l’acqua, per fotografarli. Andrea Falcomatà è un fotografo subacqueo che da anni si dedica alla fotografia in acqua dolce. Molti dei suoi scatti sono stati premiati a concorsi internazionali ed esposti in musei in Italia e all’estero. Info: Tel. 0471 412964 In lingua italiana Ingresso libero
  • Mercoledì 09 Dic 2020
    Obiettivo della mappatura è il rilevamento sistematico di habitat ecologici rilevanti in Alto Adige. Essa costituirà la base per la valutazione di interventi nell’ambito di progetti, per la pianificazione di misure di mantenimento e rivalutazione e per i resoconti periodici sullo stato di mantenimento di specie ed habitat secondo Natura 2000. La priorità viene data ad habitat umidi e luoghi aridi. Anche tutti gli altri habitat rilevanti dal punto di vista ecologico verranno mappati. Il referente di questo colloquio della Piattaforma Biodiversità Alto Adige è Joachim Mulser, biologo e coordinatore dei settori biodiversità, Natura 2000 e promozione della tutela dell’ambiente presso l’Ufficio Natura della Ripartizione Natura, paesaggio e sviluppo del territorio della Provincia Autonoma di Bolzano. In lingua tedesca Ingresso gratuito