banner inside pecore2020 IT

Una "savia bambina". Gianni Rodari e i modelli femminili - Pubblicato da martin_inside

0
×

Attenzione

Questo evento è terminato, rimani connesso per nuovi eventi

Informazioni evento

con Marzia Camarda
modera Alex Piovan

Una savia bambina (Settenove, 2018) è una rilettura e analisi dei testi di Gianni Rodari con particolare riferimento al tema dell'equilibrio di genere. Gianni Rodari è un autore molto amato, eppure alcuni aspetti del suo approccio didattico e letterario risultano ancora inesplorati. Uno di questi è senz'altro la sensibilità all'equilibrio di genere, un fil rouge che ha attraversato tutta la sua produzione letteraria e che ha dato vita a straordinari personaggi femminili e, soprattutto, a narrazioni che continuano a riconfermarsi di grande qualità. Le eroine a cui ha dato vita (Atalanta, Alice cascherina, la valletta Sabina e tutte le altre) costituiscono un modello positivo tanto per le bambine quanto per i bambini. Sotto gli occhi del lettore sfilano vallette intelligenti, bambine sportive, principesse imprenditrici e bambole anticonformiste: donne e bambine fiere, curiose, intelligenti e schiette, coraggiose e piene di fiducia nelle proprie capacità. Nella sua attenzione minuziosa persino alle singole parole e nella rappresentazione di relazioni equilibrate e complementari, Rodari mostra una sensibilità che si ispira a un ideale di uguaglianza sociale universale.

Ingresso gratuito

Inutilmente - Ap/punti di vi(s)ta
Centro Giovani Corto Circuito e Cooltour
Luogo Teatro Cristallo
I biglietti gratuiti vanno ritirati in cassa a partire da una settimana prima dell'evento

Contatti :

Date e orari evento :

Sabato 10 Ott 2020

Potrebbe interessarti anche :

  • Sabato 07 Nov 2020
    accompagnato da Mara Da Roit - letture di e su Raffaello Massimo Leonardo Prandini - musica rinascimentale Su prenotazione: centrotrevi@provincia.bz.it
  • Sabato 14 Nov 2020
    Kooperationsprojekt "Hof des Wandels" Inhalte des Workshops: Herstellung von Seife, Einführung in die Biochemie der Pflanzenfette und -öle, Laugenherstellung, Kalt-/Heißverseifung und vieles mehr. Die Teilnehmenden stellen selbst ein Stück Seife her. Hanspeter Kager ist Bio-Kräuterbauer am HOF DES WANDELS, Seifensieder, Ausbildung in Aromapflege, Aromaberater, Kräuterheilkunde St. Pauls, Hof des Wandels, Paulserstraße 32 Dozent: Kager, Hanspeter Lobis, Markus Gesamtgebühr: 65,00 €
  • L'evento si terrà domani e ogni giorno fino a Dom 25 Ott 2020
    Lungomare presenta Co-Carts - Macchine per la collettività Un progetto di orizzontale I Co-Carts sono macchine per la collettività. Possono essere attaccati a una bicicletta, la loro forma e funzione trasforma lo spazio urbano. I Co-Carts sono dispositivi pop-up costruiti per entrare in sinergia tra di loro e con il contesto e per rafforzare il rapporto tra gli/le abitanti e la città. I Co-Carts hanno un megafono incorporato che può amplificare voci di protesta, un tavolo temporaneo su cui si possono svolgere mostre e momenti di discussione, possono proiettare e sono provvisti di corpi luminosi. I Co-Carts con le loro capacità di trasformazione possono creano spazi espositivi temporani e un'officina mobile. I Co-Carts trasportano con loro valori di base che Lungomare, orizzontale e tutti i partner del progetto hanno definito insieme: I Co-Carts sono eccentrici, aperti, antirazzisti. Non creano profitto personale. Sono sinonimo d’inclusione, decostruiscono categorie e non solo creano lo spazio, ma lo celebrano. I Co-Carts promuovono la libertà di opinione, sono multilingue, transculturali, provocano dialogo e confronto e stimolano la reazione. I Co-Carts sono lenti ma agili, sono silenziosi e rumorosi allo stesso tempo, sono strumenti multifunzionali in antitesi alla specificità e all’individualismo dell’automobile. I Co-Carts – Macchine per la collettività saranno presentati nell'ambito di un festival negli spazi pubblici della città di Bolzano dal 23 al 25 ottobre 2020. Durante questi tre giorni i Co-Carts attraverseranno la città da via Rafenstein alla Piazza S. Vigilio, Aslago-Oltisarco, fermandosi in diversi luoghi, animandoli per qualche ora con spettacoli musicali, un forno temporaneo, workshop, incontri e discussioni. Per il programma dettagliato ed eventuali aggiornamenti in caso di maltempo o riguardante i regolamenti Covid-19 potete consultare il nostro sito o seguirci su Facebook e Instagram. Il progetto Co-Carts - Macchine per la collettività è stato realizzato nell'ambito della residenza 2020 di Lungomare con il collettivo di architettura orizzontale. Dal 2010 orizzontale sviluppa progetti che spaziano tra l'architettura, il paesaggio, l'arte pubblica e l'autocostruzione. Il loro lavoro sperimenta forme nuove d’interazione tra gli abitanti e i beni comuni urbani, sfidando i limiti del processo di progettazione architettonica. Un progetto curato e prodotto da Lungomare