generazioni banner inside cola vidotto OKKK

Suicidio nella zona alpina - CONVEGNO INTERNAZIONALE - Pubblicato da gianni_inside

0
×

Attenzione

Questo evento è terminato, rimani connesso per nuovi eventi

Informazioni evento

Suicidio nella zona alpina – Come sopravvivono i nostri giovani – Esperienze dopo il primo convegno del 2018

CONVEGNO INTERNAZIONALE per i profili sanitari, politiche sociali, scuola e della formazione professionale

• Presentazione della situazione internazionale
Introduzione nel convegno con il contributo dei responsabili scientifici della manifestazione e dei rappresentanti scientifici di „EAAD – Alleanza Europea contro la depressione, sezione di Bolzano, Roger Pycha e Sabine Cagol

• Relazione di Ulrich Hegerl
› Prevenzione al suicidio nelle persone giovani: quali obiettivi sta perseguendo attualmente l’Europa?
› Risultati inerenti dei progetti di successo nell’ambito della Alleanza Europea contro la Depressione, nel campo specifico della prevenzione del suicidio nei giovani
› Quali sono i fenomeni preoccupanti da tenere sotto l’occhio con maggiore osservanza in futuro?

• Discussione e domande di approfondimento

• Relazione di Christian Haring e Raphaela Banzer

Applicazione/realizzazione della prevenzione al suicidio nel sistema scolastico del Tirolo/Austria (Youth Aware fror Health/YAM – debolezze/problematiche, successi, visioni

• Presentazione della situazione a livello nazionale, con l’illustrazione di esempi concreti per l’Alto Adige

• Relazione di Antonio Piotti
Comportamenti a rischio nei giovani

• Relazione di Paola Taufer
Genitori, scuola e il figlio/allievo: un triangolo non sempre equilatero

• Tavola rotonda con relatori, genitori e vari rappresentanti dei membri di rete, provenienti dalla sanità, dai media, dalla scuola e dal settore sociale
Cosa ci serve per avere successo nella prevenzione del suicidio?

Tags

Contatti :

Date e orari evento :

Giovedì 29 Ago 2019

Potrebbe interessarti anche :

  • Giovedì 24 Ott 2019
    Incontro con l’autore Andrea Segré, fondatore del Last Minute Market, presidente del Centro Agroalimentare e della Fondazione FICO a Bologna e della Fondazione Mach a San Michele all’Adige A tutti noi dispiace sprecare il cibo. Ogni giorno però ne buttiamo 100 grammi a testa, che diventano 37 chili pro capite e 85 a famiglia ogni anno: un valore per ogni nucleo familiare pari a 450 euro, ma anche un costo per smaltire i rifiuti e un peso sull’ambiente sempre meno giustificabile. È possibile evitare questo inutile sperpero e risparmiare? Sì, e gli accorgimenti per farlo sono alla portata di tutti: basta leggere il libro di Andrea Segré “Il metodo spreco zero” (ed. Bur, 2019). Pieno di informazioni e consigli, il testo – frutto di anni di ricerca dell’autore, massimo esperto italiano sull’argomento – parte dalla compilazione di un “diario dello spreco”, in cui registrare gli alimenti buttati ogni giorno per ogni pasto, per capire i nostri errori, liberarci dalle cattive abitudini e iniziare la nostra “rivoluzione alimentare”. In pochi passaggi impareremo a fare la spesa in modo intelligente e mirato, senza rincorrere facili e ingannevoli promesse del marketing; a conoscere a fondo il nostro frigorifero, organizzandolo al meglio per la conservazione dei cibi; a leggere le scadenze riportate sulle confezioni e a usare gli imballaggi in modo utile; a fare l’orto in casa; a evitare del tutto gli avanzi, dando agli ingredienti considerati “scarti” una nuova vita attraverso ricette magiche. Perché non sprecare cibo può cambiarci la vita e salvare davvero il nostro pianeta. Andrea Segrè (Trieste 1961) insegna all’Università di Bologna dove, oltre vent’anni fa, ha iniziato a combattere lo spreco alimentare fondando Last Minute Market, oggi impresa sociale di cui è presidente. Nel tempo ha promosso diverse iniziative e campagne pionieristiche per contrastare questo fenomeno, tra cui Waste Watcher, il primo Osservatorio nazionale sullo spreco domestico, e Spreco Zero, campagna europea di sensibilizzazione sul problema. www.andreasegre.it Percorso Madre Terra - Teatro Cristallo - Caritas Bolzano-Bressanone e Centro per la pace di Bolzano Luogo Sala Teatro Ingresso gratuito Distribuzione biglietti gratuiti numerati in cassa a partire dal 07.10.19
  • Venerdì 25 Ott 2019
    Inaugurazione dell’installazione commemorativa dedicata agli uomini, alle donne, ai bambini deportati nel Lager di via Resia. a seguire visite guidate con Villa delle Rose e Zeitroom
  • Martedì 05 Nov 2019
    Deutsch, Italiano, English, Español, Français, Ladin