corsi e percorsi banner inside GIUSTO

Suicidio nella zona alpina - CONVEGNO INTERNAZIONALE - Pubblicato da gianni_inside

0
×

Attenzione

Questo evento è terminato, rimani connesso per nuovi eventi

Informazioni evento

Suicidio nella zona alpina – Come sopravvivono i nostri giovani – Esperienze dopo il primo convegno del 2018

CONVEGNO INTERNAZIONALE per i profili sanitari, politiche sociali, scuola e della formazione professionale

• Presentazione della situazione internazionale
Introduzione nel convegno con il contributo dei responsabili scientifici della manifestazione e dei rappresentanti scientifici di „EAAD – Alleanza Europea contro la depressione, sezione di Bolzano, Roger Pycha e Sabine Cagol

• Relazione di Ulrich Hegerl
› Prevenzione al suicidio nelle persone giovani: quali obiettivi sta perseguendo attualmente l’Europa?
› Risultati inerenti dei progetti di successo nell’ambito della Alleanza Europea contro la Depressione, nel campo specifico della prevenzione del suicidio nei giovani
› Quali sono i fenomeni preoccupanti da tenere sotto l’occhio con maggiore osservanza in futuro?

• Discussione e domande di approfondimento

• Relazione di Christian Haring e Raphaela Banzer

Applicazione/realizzazione della prevenzione al suicidio nel sistema scolastico del Tirolo/Austria (Youth Aware fror Health/YAM – debolezze/problematiche, successi, visioni

• Presentazione della situazione a livello nazionale, con l’illustrazione di esempi concreti per l’Alto Adige

• Relazione di Antonio Piotti
Comportamenti a rischio nei giovani

• Relazione di Paola Taufer
Genitori, scuola e il figlio/allievo: un triangolo non sempre equilatero

• Tavola rotonda con relatori, genitori e vari rappresentanti dei membri di rete, provenienti dalla sanità, dai media, dalla scuola e dal settore sociale
Cosa ci serve per avere successo nella prevenzione del suicidio?

Tags

Contatti :

Date e orari evento :

Giovedì 29 Ago 2019

Potrebbe interessarti anche :

  • Sabato 01 Feb 2020
    WER GLAUBT ZU WISSEN PART II (Chi crede di sapere – parte II) Il 1 febbraio 2020 Ursula e Dietmar Tiefengraber presentano presso la galleria del Kunstforum Unterland le loro nuove opere sul tema “Chi crede di sapere – parte II”. Nelle loro opere la persona è sempre in primo piano, come anche la domanda: “Perché l’uomo non è stato, e non è, in grado di condurre una vita in armonia con se stesso, con la natura e con i suoi simili?”. Guerre, abuso di potere, un comportamento vergognoso nei confronti della natura e dei propri simili sono eventi e condotte purtroppo all’ordine del giorno. L’ottimizzazione del profitto, la manipolazione e lo sfruttamento di persone, animali e risorse alterano subdolamente i valori morali ed etici. L'influenza delle religioni, della tradizione e del patriottismo modella le persone e trasforma il luogo di nascita in un luogo di destino. Che la fuga rappresenti l'unica via d'uscita, se si cresce in un contesto xenofobo o se si è plasmati dal fanatismo religioso. Le persone diventano semplice materiale, da usare, abusare e smaltire a piacimento. Le famiglie vengono divise e, da un giorno all'altro, ci si ritrova estranei in casa propria. Ursula Tiefengraber, nata nel 1970 a Vienna. Dietmar Tiefengraber, nato nel 1963 a Jenbach. Dal 1993 vivono e lavorano a Wildermieming in Tirolo, dove gestiscono un atelier in comune come artisti indipendenti. Hanno all’attivo numerose mostre in Austria e all’estero. www.atelier-tiefengraber.at
  • ogni settimana fino a Mer 25 Nov 2020 nei giorni di: Mercoledi
    Ogni oggetto è una storia. Ci racconta del paesaggio, delle abitudini, della vita sociale, degli spostamenti, delle conoscenze tecnologiche dell’epoca. Viaggio alla scoperta di alcuni materiali scelti che Ötzi portava con sè. Selce, pelli e pellicce, metallo, cortecce, tendini e funghi: tantissimi sono i materiali che Ötzi conosceva e sapeva lavorare per ottenere oggetti utili alla sua vita quotidiana. Ötzi e la natura: viaggio alla scoperta dei materiali che conosceva e usava nel quotidiano… L’attività è inclusa nel prezzo dell’ingresso.
  • Mercoledì 29 Gen 2020
    Vivi, lavori o studi a Bolzano? Abbiamo bisogno del tuo aiuto! Su incarico del Comune di Bolzano, il Center for Advanced Studies di Eurac Research sta svolgendo il progetto di ricerca "MyBZ - Bolzano in movimento". L'obiettivo del progetto è quello di scoprire di quali elementi è composta l'identità urbana di Bolzano, cosa la rende attrattiva e in quale direzione si deve sviluppare in futuro. Quali sono gli aspetti che rendono Bolzano unica per i residenti, i pendolari e i visitatori? I nostri eventi L'opinione della comunità è un fattore chiave in questo processo. Ti invitiamo quindi a un laboratorio creativo, dove potrai lavorare letteralmente con le tue mani alla visione di Bolzano. 29.01.2020 | Laboratorio II Biblioteca Firmian, piazza Maria Montessori 8 Orario: dalle 17.30 fino alle 20 Puoi confermare la tua presenza agli eventi a questo link: https://opinio.eurac.edu/s?s=6497