banner inside 01 it

Caffè delle lingue - Pubblicato da martin_inside

0
×

Attenzione

Questo evento è terminato, rimani connesso per nuovi eventi

Informazioni evento

English, Español, Français, Português

Gli ospiti del Caffè delle lingue possono scegliere liberamente quale tavolo di lingua frequentare e possono cambiare i tavolo durante lo stesso incontro. È consigliato sapere le conoscenze di base della relativa lingua straniera per poter seguire la conversazione al tavolo e per partecipare attivamente. La partecipazione non necessità un´iscrizione ed è gratuita.

L´accesso è vincolato alle seguenti condizioni:
- presentazione del Greenpass
- indossare mascherina per coprire naso e bocca
- mantenere la distanza minima di 1 metro con altre persone

Tags

Contatti :

Date e orari evento :

Potrebbe interessarti anche :

  • Sabato, 05.02.2022 10:00, 11:00, 13:00, 14:00: 4 sessioni da 40 minuti, ognuna da 15 persone Ex-Montecatini (ex-Solland Silicon) via Nazionale 59, 39012 Sinigo Registrazione tramite info@b-a-u.it oppure +39 335 6765 553 Obbligo di Green pass (G2) e mascherina FFP2 Factory Walk, coreografato da Sabina Holzer, vi introdurrà ad un’esperienza corporea all’interno dell’architettura e le attrezzature della ex fabbrica Montecatini a Sinigo, Merano. Factory Walk fa parte di Plant Plant, un progetto di Katrin Hornek, a cura di BAU e ar/ge kunst. La mostra presso ar/ge kunst a Bolzano è visitabile fino al 12.02.2022. Hai mai pensato che parti del tuo corpo fossero fabbricate? La mostra Plant Plant e la Factory Walk situano l’elemento chimico dell’azoto come prisma attraverso cui guardare la storia della produzione di fertilizzanti e le sue correlazioni più immediate così come su scala planetaria. Su invito di Katrin Hornek la performer Sabina Holzer espande la ricerca di Plant Plant e intreccia il suo doppio punto di vista, molecolare e terrestre, con l’incontro fisico con il sito per aprire i sensi e l’immaginazione. Rintraccerà le corrispondenze tra la materia organica e inorganica, tra il naturale, il culturale e l’industriale come corpi interconnessi, che condividiamo e di cui siamo parte. (link www.b-a-u.it / www.argekunst.it) Un ringraziamento speciale a: REM-TEC, Sinigo – Merano Sabina Holzer è una performance artist, autrice e facilitatrice di movimento. Le sue performance e i suoi testi si immergono nelle ecologie dei corpi e delle agentività umane e più-che-umane. Collabora con vari artisti e teorici internazionali alla ricerca di gesti poetici e di cura. Con loro e insieme al media artist Jack Hauser sviluppa da molti anni performance collaborative e interventi per spazi pubblici, gallerie, musei e teatri, come il Lentos Museum für moderne Kunst, Essl Museum, Hidden Museum, dOCUMETA (13), ImPulsTanz, Tanzquartier Wien. Nel 2021 ha creato "which dances - a choreographic assemblage”, sui legami di Alluminio, in collaborazione con il Volkskunde Museum Vienna. Per il 2022 è titolare di una borsa di ricerca artistica della città di Vienna. www.cattravelsnotalone.at Questo progetto è prodotto in collaborazione con Phileas – A Fund for Contemporary Art Con il gentile supporto di: Bundesministerium für Kunst, Kultur, öffentlichen Dienst und Sport, Österreich WWTF – Wiener Wissenschafts-, Forschungs- und Technologiefonds Regione Autonoma Trentino – Alto Adige Provincia Autonoma di Bolzano, Ripartizione Cultura Fondazione Cassa di Risparmio, Sudtirolo Comune di Bolzano, Ripartizione Cultura Dr Schär Image Credit: Katrin Hornek, Plant Plant, film still, ©ar/ge kunst and BAU. Courtesy the artist.