banner inside 01 it

Storytelling Time 2021 - Journey in Museum - Pubblicato da Arci Bolzano-Bozen

0
×

Attenzione

Questo evento è terminato, rimani connesso per nuovi eventi

Informazioni evento

Dopo i primi due appuntamenti primaverili, torna al Museo Civico di Bolzano la rassegna Storytelling Time, l'evento interamente dedicato all’arte del raccontare, organizzato dal Comune di Bolzano in collaborazione con Sagapò.

“Journey in Museum” è il tema della manifestazione. Le storie sono biglietti per viaggiare oltre i confini: non c'è muro che un tappeto volante non possa superare, né mare che una nave non possa attraversare. Tutti, grandi e piccini, possono viaggiare nel tempo e nello spazio, anche con le tasche vuote!
Le storie sono viaggi per incontrare culture diverse. Si slanciano oltre i confini delle nazioni, oltre i confini linguistici, portando con sé temi e ricerche universali che appartengono ad ognuno di noi.
Gli storytellers della rassegna racconteranno fiabe, miti e leggende appartenenti alla loro cultura e alle culture che hanno incontrato nei loro viaggi. Tutte le anime della nostra società potranno ritrovarsi nei Paesi del “C'era una volta”, dove sin dall'inizio dell'umanità, basta avere le ali dell'immaginazione per cominciare il viaggio.

Tags

Contatti :

Date e orari evento :

Sabato 25 Set 2021

Note sugli orari :

PROGRAMMA/PROGRAMM

SA./ SA. 25.09

11.30-12.30 “From Wibbleton to Wobbleton…”
Words, sounds, rhythms and rhymes to enjoy with your young child another language.
During this full immersion English program (with the storyteller also guiding the participants in Italian) we will be saying chants, refrains, songs, tiny stories and many types of rhymes, playfully engaging adults and children alike. This kind of storytelling aims to put the child at the centre: the spoken word is meant for the little one’s pleasure, development and well being. It also intends to build community around the child.

Parole, suoni, ritmi e filastrocche in inglese da godere insieme, bambini e genitori. Mariella Bertelli vi invita a tuffarvi, in inglese e in italiano, in uno spumeggiante mare di canzoni, filastrocche, storie e ritmi per giocare insieme, grandi e piccoli, per creare attorno ai bambini un mondo accogliente, divertente e stimolante.
Mariella Bertelli ( IT/Canada)
EN/IT
0+


15.00– 16.30 “To move, to breathe, to fly, to float…” where to…?
Inside our heads, within our hearts roam the stories. We will catch them, telling or reading them and delving deeper into their magic world. Together.

Le storie amano vagabondare nelle nostre teste, nei nostri cuori. Le cattureremo, le racconteremo o leggeremo e ci addentreremo nel loro magico mondo: insieme.
Spettacolo proposto nell'ambito del progetto “Mini Many Languages”, promosso dall'Ufficio Bilinguismo e Lingue straniere della Provincia Autonoma di Bolzano.
Mariella Bertelli ( IT/Canada)
EN/IT
3+

17.00-19.00 Mini Many Languages. Laboratorio con Mariella Bertelli
La storyteller ed esperta italo-canadese di letteratura per l’infanzia Mariella Bertelli, proporrà ai partecipanti tecniche, strumenti e suggerimenti per accompagnare i bambini alla scoperta delle lingue, attraverso lo storytelling, la lettura di albi illustrati, canzoni e filastrocche. Il laboratorio è rivolto a insegnanti, educatori, genitori, nonni... ed è organizzato in collaborazione con l'Ufficio Bilinguismo e Lingue straniere della Provincia Autonoma di Bolzano.

20.00-21.00 Deo: filo, vuoto e preghiera
L'Eneide, come non l'avete mai sentita…la storia di Anna, sorella di Didone. Una storia dimenticata di fili spezzati e ricuciti più e più volte, di desideri perduti, preghiere senza risposta. Gli Dei non ascoltano, ancora una volta il vento gonfia le vele: è tempo di partire.

Mattia Di Pierro, Martina Pisciali ( Sagapò Aps)
IT
12+

Potrebbe interessarti anche :

  • Lunedì 13 Mag 2024
    Il primo numero della rivista culturale Sturzflüge fu pubblicato nel luglio del 1982 l’ultimo nel 2004. Oggi la rivista rispecchia 40 anni di società sudtirolese, l’evolversi delle tecniche di comunicazione e soprattutto la voglia di cambiare le cose. L’autrice Renate Mumelter ha raccolto una serie di testimonianze di quelle persone che nel giro di 40 anni hanno creato e cambiato gli Sturzflüge. Ne è uscita una pubblicazione multilingue ricca di immagini. Dominikus Andergassen ha curato la parte grafica della pubblicazione. Alla presentazione parteciperanno Dominikus Andergassen, David Casagranda, Gerhard Mumelter, Benedikt Sauer, Benno Simma, Leopold Steurer, Hans Heiss, Paolo Crazy Carnevale, Nina Schröder, Maria C. Hilber. Renate Mumelter li metterà in dialogo tra di loro e con il pubblico. In quell’occasione sarà presentata anche la digitalizzazione della rivista a cura della Biblioteca provinciale Dr. Friedrich Teßmann. Un evento organizzato dalla Biblioteca provinciale Dr. Friedrich Teßmann insiema a Edizioni alphabeta Verlag. Inizio alle 20:00 | Ingresso a partire dalle 19:30 Si prega di essere puntuali! Prenotare il posto a sedere tramite il sistema di prenotazione disponibile sul sito della biblioteca provinciale. L’evento si svolgerà nella sala di lettura della biblioteca nel rispetto delle disposizioni di sicurezza vigenti e potrà ospitare un numero limitato di persone. Ingresso possibile solo con certificazione verde (Green Pass).
  • Martedì 11 Gen 2022
    Dal 2019 raccogliamo storie di padri basate sul modello svizzero, che si è diffuso in Germania e ora anche in Alto Adige. Leggiamo dai ricordi di nostro padre raccolti in diversi luoghi e da diverse persone in tutto l’Alto Adige. Altre date: 18.01. alle 19:30 biblioteca San Jenesio
  • Giovedì 09 Dic 2021
    Conduzione: Miriam Rieder What the fuck is Fuckup Nights? Il concetto è semplice eppure così entusiasmante: imprenditori falliti parlano dei loro incidenti e catastrofi. Tre storie di 15 minuti con una quantità incredibile di informazioni: gli ospiti sul palco raccontano apertamente e spesso con umorismo i loro fallimenti imprenditoriali e ciò che hanno imparato. Perché? Perché è emozionante, perché le persone fallite hanno così tanto da raccontare da cui gli altri possono imparare, e perché abbiamo bisogno di un cambiamento culturale quando è in gioco il fallimento.