TOP banner inside AZB corsi estivi

Il futuro nella nostra città ha 17 obiettivi - Pubblicato da Bibliothek Sterzing / Biblioteca Vipiteno

0

Informazioni evento

L’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite comprende 17 obiettivi con cui l'ONU vuole rendere il mondo ecologicamente, socialmente ed economicamente più giusto. 193 paesi si sono impegnati ad avvicinarsi a tutti i 17 obiettivi entro il 2030. Sul sito della Rete dell’Alto Adige per la sostenibilità – www.future.bz.it – e sul blog SOS Future di Salto si può scoprire cosa includono questi obiettivi e come le associazioni altoatesine si impegnano per raggiungerli. Le biblioteche sono un partner importante per la Rete e per il raggiungimento dei 17 obiettivi. Per questo, tra maggio e ottobre, in 50 biblioteche altoatesine sarà in viaggio una mostra itinerante, che in ogni biblioteca inquadra due dei 17 obiettivi con un pacchetto mediale. Nell’Alta Val d’Isarco la mostra itinerante sarà ospite nella Biblioteca Civica di Vipiteno, nelle biblioteche a Prati di Vizze e a Mules e nella biblioteca scolastica delle Superiori di lingua tedesca di Vipiteno.
Per coinvolgere la nostra città, parleremo di questi obiettivi in un cerchio musicale organizzato in collaborazione con la Biblioteca Civica, che avrà luogo in data 27 maggio alle ore 19 nella sala Vigil Raber di Vipiteno. La serata sarà accompagnata musicalmente da scolari e scolare della scuola di musica di Vipiteno. Per il dialogo saranno presenti i partner della Rete di www.future.bz.it, che invitano le associazioni del paese, rappresentanti del Comune e cittadini interessati a partecipare per cercare insieme idee concrete per vivere la sostenibilità. Si prega di registrarsi per l’evento su info@future.bz.it o contattando la Biblioteca Civica di Vipiteno (0472 723760 / biblioteca@vipiteno.eu). E' richiesto il CoronaPass.
La serata è cofinanziata dalla Provincia Autonoma di Bolzano e dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.

Tags

Contatti :

Il prossimo evento si terrà tra :

00

giorni

00

ore

00

minuti

00

Date e orari evento :

Giovedì 27 Mag 2021
  • Gio 27 Maggio, 202119:00

Potrebbe interessarti anche :

  • Giovedì 27 Mag 2021
    L’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite comprende 17 obiettivi con cui l'ONU vuole rendere il mondo ecologicamente, socialmente ed economicamente più giusto. 193 paesi si sono impegnati ad avvicinarsi a tutti i 17 obiettivi entro il 2030. Sul sito della Rete dell’Alto Adige per la sostenibilità – www.future.bz.it – e sul blog SOS Future di Salto si può scoprire cosa includono questi obiettivi e come le associazioni altoatesine si impegnano per raggiungerli. Le biblioteche sono un partner importante per la Rete e per il raggiungimento dei 17 obiettivi. Per questo, tra maggio e ottobre, in 50 biblioteche altoatesine sarà in viaggio una mostra itinerante, che in ogni biblioteca inquadra due dei 17 obiettivi con un pacchetto mediale. Nell’Alta Val d’Isarco la mostra itinerante sarà ospite nella Biblioteca Civica di Vipiteno, nelle biblioteche a Prati di Vizze e a Mules e nella biblioteca scolastica delle Superiori di lingua tedesca di Vipiteno. Per coinvolgere la nostra città, parleremo di questi obiettivi in un cerchio musicale organizzato in collaborazione con la Biblioteca Civica, che avrà luogo in data 27 maggio alle ore 19 nella sala Vigil Raber di Vipiteno. La serata sarà accompagnata musicalmente da scolari e scolare della scuola di musica di Vipiteno. Per il dialogo saranno presenti i partner della Rete di www.future.bz.it, che invitano le associazioni del paese, rappresentanti del Comune e cittadini interessati a partecipare per cercare insieme idee concrete per vivere la sostenibilità. Si prega di registrarsi per l’evento su info@future.bz.it o contattando la Biblioteca Civica di Vipiteno (0472 723760 / biblioteca@vipiteno.eu). E' richiesto il CoronaPass. La serata è cofinanziata dalla Provincia Autonoma di Bolzano e dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.
  • L'evento si terrà domani e ogni 20 settimane fino a Sab 12 Giu 2021 nei giorni di: Lunedi Martedi Mercoledi Giovedi Venerdi Sabato
    Mostra - ”Equilibrio e Armonia” Dal 15 maggio 2021 al 12 giugno 2021 presso la Vijion Art Gallery di Ortisei/Pontives 18, saranno esposte, nella mostra dal titolo “Equilibrio e Armonia”, le opere degli artisti Elisa Alberti, Mirijam Heiler, Flavio Senoner ed Egon Digon. La mostra è sostenuta della Art Karlsruhe Selections, che promuove l’iniziativa, in quanto la fiera è stata annulata. Nella mostra “Equilibrio e Armonia” gli artisti presentano le loro opere, strettamente complementari nei loro contenuti e modi di realizzazione. La tautologia “Equilibrio e Armonia” è un punto di partenza fondamentale della creazione artistica di Elisa Alberti, Mirijam Heiler, Flavio Senoner ed Egon Digon; quattro artisti che fanno nascere le loro opere dalla disposizione e dallo spostamento di forme e linee geometriche. Sviluppando un’intensificazione dalla struttura essi creano un procedimento rituale. Da questo stile ritmico, volutamente ricercato, emergono lucidità di pensiero, che risvegliano i punti più profondi della percezione. La ripetizione raggiunge un addensamento di comunicazione. A differenza della pratica della riproducibilità tecnologica, questi artisti emergono attraverso l’unicità artigianale. Per Alberti, Heiler, Senoner e Digon l’arte diventa una tecnologia sporgente, poiché la lavorazione manuale non aspira la perfezione ma lascia spazio alla spontaneità. È un’opera di variazione, libera da ogni sterilità e contro ogni standardizzazione. Mirijam Heiler e Flavio Senoner unisce l’apparente semplice, ordinato e chiaro. La limitazione dei mezzi e la riduzione radicale favorisce una concentrazione verso l’essenza delle cose. Nelle loro opere, le linee e forme creano spazi avvolti da una trama, caratterizzata da ritmi, sequenze e sovrapposizioni. Si evidenzia la ricerca del puristico e neutro. Essi attribuiscono grande importanza alla ripetizione, ripetizione nell’infinito apparente. Il susseguirsi di forme e linee richiama al ritmo del ciclo universale. Dalle riduzioni di schemi e strutture nascono volutamente rifrazione, che esaltano e caratterizzano il loro lavoro. Le loro opere riflettono una struttura che permette variazioni e vibrazioni nel ritmo. Così, allontanandosi dalla perfezione, essi mirano una ricerca verso una diversità della serialità. Nella trama di linee sovrapposte si distinguono sistemi sublimi, che raggiungono campi profondi di sensibilità. Il concetto della interruzione dei sistemi ordinati e programmati, crea un potenziale straordinario ed una sorprendente varietà di sfumature. L’apparente sobrietà suscita un’irradiazione sensuale e la completa di una qualità intellettuale. Gli artisti Elisa Alberti e Egon Digon dedicano la loro creazione artistica alla ricerca di movimento e tensione, di forme e linee. Essi conferiscono libertà e leggerezza alla linea retta. Si creano campi di tensione, tra forme divergenti e convergenti. L’azione artistica di Alberti si concentra costantemente alla ripetizione di linee e forme in un sistema sublime, che raggiunge una sensibilità superiore. Essa non ambisce la ripetizione perfettamente identica, ma una ricerca di variazione e del apparentemente medesimo. Le sue opere sono formalmente ascetiche, pure, silenziose e concentrate in se stesse; un velo di una realtà trascendente. Sono una meditazione visiva, consapevole dello sguardo dell’osservatore. Lo sguardo entra in interazione dei singoli elementi di un’immagine e segue le forme che comunicano tra di loro. L’arte di Alberti è attraente, sublime ed elegante. L’artista Egon Digon sviluppa la sua arte, partendo dalla deformazione della geometria. Egli lavora il materiale duro legno, rendendolo estraneo alle sue proprietà. Digon toglie la durezza e rigidità alla linea retta, creando forme animate di tensione. La dinamica della composizione libera energia e vitalità. Quest’ambivalenza tra ciò che è ordinato e ciò che si contorce porta ad una destabilizzazione della percezione. Le opere d’arte offrono possibilità evasive, verso dimensioni libere del pensiero e aprono l’accesso a nuove visibilitá. Gli artisti Elisa Alberti, Mirijam Heiler, Flavio Senoner ed Egon Digon c’invitano, nella mostra «Armonia e Equilibrio», ad abbandonare il terreno familiare e il pensiero dell’estetica, per entrare negli spazi liberi del mondo immaginario. Kostner Valentine