Notteinbici inside top banner 600x220px

more wings than needed. Sanjeshka - opening - Pubblicato da spaziocut

0
×

Attenzione

Questo evento è terminato, rimani connesso per nuovi eventi

Informazioni evento

a cura di Eleonora Angolini, Maximilian Pellizzari & Leonardo Cuccia

La mostra "more wings than needed" presenta una selezione di opere dell'artista serba Sanjeshka, che ruotano e si sviluppano a partire dall'opera video "Perpetually Changing the Meaning of What Was Spiritually Intended". La filmed performance, realizzata nel 2022 in collaborazione con il musicista italiano Giacomo Vanelli, consiste in un intreccio di spoken word, musica elettronica modulare e materiale video digitale proveniente dall'archivio dell'artista. In "more wings than needed" l'artista definisce un ambiente multisensoriale, dove si fondono ricordi, poesia e improvvisazione.

Contatti :

Date e orari evento :

Note sugli orari :

dal/von 23.09.22 al/bis 23.10.22
Orari di apertura: Lun/Mo-Ven-Fr 10:00-17:00

Pubblicato da :

Potrebbe interessarti anche :

  • Sabato 8 ottobre sui prati del Talvera di Bolzano (vicino al Ponte Talvera) organizziamo Urban Play Agenda 2030, uno spazio di sensibilizzazione e attivazione della cittadinanza sui 17 Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile dell’Agenda 2030 ONU. Anche questo anno il progetto, ideato e promosso dalla cooperativa sociale studio comune, in collaborazione con oltre 30 partner del territorio regionale, fa parte del Festival per lo sviluppo sostenibile 2022 organizzato da ASVIS l’Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile ed è partner event dei Sustainability days. Urban Play si svolgerà dalle ore 10 alle ore 17 e sarà lo spazio dei giochi, esperienze, dialoghi, incontri sui 17 obiettivi dell’ONU per lo sviluppo sostenibile. Dalle ore 17 alle 18 si potrà assistere al dialogo conclusivo “Sfide e impatto dell’Agenda 2030. Come possiamo contribuire al suo prossimo sviluppo?” con la partecipazione dell’assessora provinciale Maria Hochgruber Kuenzer, l‘assessora comunale Chiara Rabini, Majda Brecelj di Fridays for future, Eurac research, il pubblico e i partner del progetto, moderato da Hanspeter Vikoler dell‘ONU World Food Programme. I partner del progetto sono: EURAC Research, Facoltà di Economia della Libera Università di Bolzano, OISIS Osservatorio per l’imprenditorialità sociale e l’innovazione sociale, Biblioteca Civica di Bolzano, Biblioteca Provinciale in lingua italiana Claudia Augusta, Rete per l’Alto Adige Sostenibile, Climate Action, Fridays for Future, Coopbund, Foodnet Trentino Alto Adige assieme a Banco Alimentare Trentino Alto Adige, San Vincenzo, Volontarius, La Strada/Der Weg, Caritas, Südtiroler Vinzenzgemeinschaft, Croce Rossa Italiana, Atotus, Alperia, associazione Donne Nissà, associazione Tiatro, associazione VKE Campi Gioco e Ricreazione, associazione Viraçao & Jangada di Trento, cooperativa Väter aktiv Papà attivi, cooperativa Ötzi elettricità mia, Centro per la pace, John Mpaliza, attivista per i diritti umani, Hanspeter Vikoler del World Food Programma dell’ONU. I supporter: Gianni Bio, Zuegg, Dr. Schär. I media partner: Ansa, cooltour (La Strada/Der Weg) L’evento è realizzato con il patrocinio ed il contributo di: Provincia Autonoma di Bolzano Alto Adige, Città di Bolzano, Regione Autonoma Trentino Alto Adige, Fondazione Cassa di Risparmio. Partner sostenitore: Alperia. studio comune, cooperativa sociale, offre spazi e percorsi per l’innovazione, lo sviluppo e la collaborazione in rete, sia a livello locale che europeo, con una varietà di organizzazioni pubbliche, private e del terzo settore. #agenda2030 #urbanplaybz #stiamoagendo #nachhaltigeEntwicklung #FestivalSviluppoSostenibile programma scaricabile dal sito: http://www.studiocomune.eu/agenda2030/ evento facebook: https://www.facebook.com/events/2014303945623973 seguici su instagram: https://www.instagram.com/studio_comune/
  • Secondo le stime, circa 350 milioni di persone nel mondo soffrono di depressione. Le donne ne sono colpite due volte di più degli uomini. Spesso, per vergogna, rimozione o ignoranza, chi ne soffre non consulta alcun medico. Molte persone, quindi, non sono neppure consapevoli di soffrire di una malattia psichica. Generalmente la depressione è un tabù, per questo motivo la maggior parte delle persone non sa come affrontarla. I disturbi del sonno sono i primi segni di una depressione? Da quando la tristezza è patologica? E i disturbi della memoria, possono anche loro essere sintomi di una depressione? Con il suo libro “Depression”, pubblicato recentemente da Athesia, Roger Pycha condivide le sue conoscenze ed esperienze come psichiatra, facendo chiarezza sulle origini, sui segni e sui sintomi di questa malattia, affrontando anche i temi della prevenzione, dei possibili aiuti e delle possibili terapie. La tavola rotonda con Roger Pycha e Richard Santifaller è moderata da Sabine Cagol. Il Dott. Roger Pycha si è laureato a Innsbruck nel 1985; è stato, fra l’altro, assistente medico a Coira e aiuto primario alla clinica universitaria di Innsbruck. Fra il 1999 e il 2018 è stato direttore del Servizio psichiatrico dell’ospedale di Brunico, dal 2018 dirige il Servizio psichiatrico a Bressanone. È coordinatore per l’Alto Adige dell’Alleanza europea contro la depressione (EAAD), dirigente scientifico della Rete di prevenzione del suicidio, vicepresidente e insegnante-terapeuta dell’Istituto altoatesino per la ricerca e la terapia sistemica nonché membro del comitato direttivo dell’associazione altoatesina di auto-aiuto per persone con disagio psichico “Lichtung/Girasole”. La dott.ssa Sabine Cagol, laureata in psicologia, è psicoterapeuta, consulente sistemica, terapeuta dell’età evolutiva, coach sistemica e terapeuta di supervisione con studio proprio a Bolzano. Dal 2020 è presidente dell’Ordine degli psicologi di Bolzano. Richard Santifaller ha sofferto ripetutamente, nel corso della sua vita, di depressione grave. Da oltre otto anni è psichicamente stabile e ora lavora presso il Comprensorio sanitario di Bressanone. È membro del direttivo dell’associazione “Ariadne – per la salute psichica”. Un evento organizzato congiuntamente della Biblioteca provinciale "Dr. Friedrich Teßmann" e della casa editrice Athesia-Tappeiner. Ore 20:00 | Ingresso dalle ore 19:30 Vi preghiamo di arrivare per tempo! L’evento si tiene nella sala lettura della Biblioteca provinciale, nel rispetto delle vigenti misure di sicurezza in merito al numero di partecipanti. È possibile prenotare il posto a sedere tramite il sistema di prenotazione sul sito della Biblioteca provinciale Teßmann!
  • Jasmin Khezri, die Schöpferin von Irma und Gründerin von IRMASWORLD wird uns in Bozen besuchen kommen und ihre neue Kollektion vorstellen. Mit nachhaltigen Stoffen, Dead Stocks und handbedruckten und -bestickten Materialien von Maison Pierre Frey hat sie eine eigene Linie kreiert, die nun bereits in die vierte Season geht. Ihre in Deutschland gefertigte und international verkaufte Jasmin Khezri Collection wird in kleiner Auflage und meist erst auf Bestellung gefertigt, um Überproduktion zu vermeiden. Da die Produktion lokal erfolgt erhält der Kunde dennoch seine bestellte Ware innerhalb weniger Tage. „Ich freue mich meine aktuelle Herbst/Winter Kollektion im Parkhotel Mondschein präsentieren zu können und Sie zu einem Lunch zu begrüßen. Gerne möchte ich einiges über meine Erfahrung in der Mode bzgl. Nachhaltigkeit erzählen, aber auch über den Einfluss von Kunst und Illustration auf meine Designs.“ Samstag, 8.10. um 13:00 Uhr Aperitif & Lunch im Parkhotel Mondschein mit private Sale und Styling. Anmeldung im Parkhotel Mondschein unter info@parkhotelmondschein.com oder +39 0471 975642