canova inside 600x220 it

Urban Play Agenda 2030 - 2022 - Pubblicato da martin_inside

0
×

Attenzione

Questo evento è terminato, rimani connesso per nuovi eventi

Informazioni evento

Sabato 8 ottobre sui prati del Talvera di Bolzano (vicino al Ponte Talvera) organizziamo Urban Play Agenda 2030, uno spazio di sensibilizzazione e attivazione della cittadinanza sui 17 Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile dell’Agenda 2030 ONU. Anche questo anno il progetto, ideato e promosso dalla cooperativa sociale studio comune, in collaborazione con oltre 30 partner del territorio regionale, fa parte del Festival per lo sviluppo sostenibile 2022 organizzato da ASVIS l’Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile ed è partner event dei Sustainability days.

Urban Play si svolgerà dalle ore 10 alle ore 17 e sarà lo spazio dei giochi, esperienze, dialoghi, incontri sui 17 obiettivi dell’ONU per lo sviluppo sostenibile.
Dalle ore 17 alle 18 si potrà assistere al dialogo conclusivo “Sfide e impatto dell’Agenda 2030. Come possiamo contribuire al suo prossimo sviluppo?” con la partecipazione dell’assessora provinciale Maria Hochgruber Kuenzer, l‘assessora comunale Chiara Rabini, Majda Brecelj di Fridays for future, Eurac research, il pubblico e i partner del progetto, moderato da Hanspeter Vikoler dell‘ONU World Food Programme.

I partner del progetto sono: EURAC Research, Facoltà di Economia della Libera Università di Bolzano, OISIS Osservatorio per l’imprenditorialità sociale e l’innovazione sociale, Biblioteca Civica di Bolzano, Biblioteca Provinciale in lingua italiana Claudia Augusta, Rete per l’Alto Adige Sostenibile, Climate Action, Fridays for Future, Coopbund, Foodnet Trentino Alto Adige assieme a Banco Alimentare Trentino Alto Adige, San Vincenzo, Volontarius, La Strada/Der Weg, Caritas, Südtiroler Vinzenzgemeinschaft, Croce Rossa Italiana, Atotus, Alperia, associazione Donne Nissà, associazione Tiatro, associazione VKE Campi Gioco e Ricreazione, associazione Viraçao & Jangada di Trento, cooperativa Väter aktiv Papà attivi, cooperativa Ötzi elettricità mia, Centro per la pace, John Mpaliza, attivista per i diritti umani, Hanspeter Vikoler del World Food Programma dell’ONU.

I supporter: Gianni Bio, Zuegg, Dr. Schär.

I media partner: Ansa, cooltour (La Strada/Der Weg)

L’evento è realizzato con il patrocinio ed il contributo di: Provincia Autonoma di Bolzano Alto Adige, Città di Bolzano, Regione Autonoma Trentino Alto Adige, Fondazione Cassa di Risparmio.

Partner sostenitore: Alperia.

studio comune, cooperativa sociale, offre spazi e percorsi per l’innovazione, lo sviluppo e la collaborazione in rete, sia a livello locale che europeo, con una varietà di organizzazioni pubbliche, private e del terzo settore.

#agenda2030 #urbanplaybz #stiamoagendo #nachhaltigeEntwicklung #FestivalSviluppoSostenibile

programma scaricabile dal sito: http://www.studiocomune.eu/agenda2030/
evento facebook: https://www.facebook.com/events/2014303945623973
seguici su instagram: https://www.instagram.com/studio_comune/

Contatti :

Date e orari evento :

Potrebbe interessarti anche :

  • Dal 3 al 17 dicembre 2022 il Kunstforum Unterland espone la produzione più recente dell'artista Elisa Grezzani. Nata a Bressanone nel 1986, dal 2007 al 2011 Grezzani ha studiato pittura all'Accademia di belle arti di Urbino, e da allora il confronto costante con la complessa tematica della bellezza non l’ha mai abbandonata. Nell'arte del XX secolo, dopo aver attraversato due conflitti mondiali, il concetto di bellezza era caduto in disgrazia. Oggi, in un’epoca fortemente distopica, le persone anelano più che mai al conforto e alla bellezza. I dipinti di Elisa Grezzani, con la loro armoniosa unità di colore e forma, sono la risposta ideale a questo desiderio. Sono opere piene di poesia. Le materie prime utilizzate sono colori acrilici e ad acquerello, colla, carta, pigmento, olio di lino, legno, tela o tessuto e resina poliestere, che si trasformano in composizioni astratte di motivi e colori, dove l'associazione con il paesaggio rimane comunque decifrabile. Le immagini prendono forma grazie ad un fitto gioco di scambi, in equilibrio tra improvvisazione e controllo. L'inequivocabile e l'enigmatico si fondono, il delicato e il potente lottano sulla tela. L'artista lavora dando spazio al colore, ma senza calcare troppo la mano con i toni sgargianti: Grezzani predilige l'oltremare, il verde neon, il magenta, il nero avorio o il lieve e delicato blu ciano. Il desiderio di passare dalla bidimensionalità, ovvero dalla tela o dalla carta, alla tridimensionalità, cioè allo spazio, si è progressivamente rafforzato nell’agire artistico recente di Elisa Grezzani. Ecco perché la mostra ospiterà anche diverse opere scultoree, una novità assoluta nel repertorio creativo dell'artista.
  • Conduzione: Miriam Rieder Un errore? Spesso sembra che abbiamo un problema con il fallimento. Non c'è da stupirsi che non se ne parli molto. Ma come tutti sappiamo, si può imparare anche dagli errori. Alle Fuckup Nights si celebra il fallimento con uno spettacolo in cui gli imprenditori, che hanno sperimentato un fallimento, raccontano le loro disavventure e i loro disastri. Tre storie di 15 minuti con una quantità incredibile di informazioni: gli ospiti sul palco raccontano apertamente i loro fallimenti imprenditoriali e ciò che hanno imparato. Perché? Perché le persone che hanno fallito hanno così tanto da raccontare da cui gli altri possono imparare, e perché abbiamo bisogno di un cambiamento culturale quando è in gioco il fallimento. #sharethefailure
  • Deutsch, Español, Italiano, Ladin